Narrativa straniera Classici La milleduesima notte
 

La milleduesima notte La milleduesima notte

La milleduesima notte

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

Un’avventura erotica dello Scià di Persia nella Vienna absburgica. Un romanzo dove l’autore torna a essere la pura voce senza nome della favola e muove i suoi personaggi in una spietata partita a scacchi di cui nessuno di essi può essere consapevole e che segnerà, per tutti, la rovina. Intatta, alla fine, rimane solo una collana di perle attorno a cui tutta la storia aveva occultamente ruotato. «Il capolavoro di Joseph Roth, l’esito estremo della sua asciutta disperazione e del suo struggente amore di vivere» (Claudio Magris).



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
La milleduesima notte 2016-06-26 18:22:39 siti
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
3.0
siti Opinione inserita da siti    26 Giugno, 2016
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Disincanto

Mille e una notte. Come dire infinito.
E se dopo ci fosse mille e due? Sarebbe invece il tempo della fine: tetra, cupa, decadente.

Questa è la storia della milleduesima notte. Dura un po’ di più: è lenta, dilatata, triste.

Lo scià di Persia in un ottocento ancora lontano dal tramonto dei grandi imperi, preso da acuta malinconia, su dotto consiglio, prende il mare azzurro per l’Occidente, sarà ospite della corte imperiale viennese. Avrà da temere l’Imperial Regia Maestà Apostolica? Sono passati oramai duecento anni scarsi dalla minaccia musulmana, il pericolo è da ravvisarsi ora piuttosto nel vicino prussiano.
Lo scià in realtà è interessato a esperire l’amore unico, satollo ormai del suo nutrito harem. Godrà per una notte di una povera ragazza, Mizzi, immolata al piacere del sultano dal barone Taittinger- ufficiale di cavalleria- per puro capriccio personale. L’amore senza harem entusiasma lo scià che prima di partire dona lauta ricompensa alla predestinata: una pesante collana di perle a tre fili.
Chiusa la pagina fiabesca, creato l’antefatto, l’intera narrazione procede a imbuto distillando un succo al sapor di fiele. Le vite di Taittinger e di Mizzi, ormai indissolubilmente legate, procedono per binari paralleli andando in ultimo a confluire in una decadenza di costumi tesa a rappresentare tutto il disincanto di un esule a Parigi.
Il romanzo, pubblicato postumo nel 1939, ci consegna una cupa visione della vita celebrata con schemi narrativi da favola ma solo inizialmente per sprofondare poi nel ridicolo della parodia, tristemente a siglare un mondo tramontato, una vita vissuta, un sapore di fallimento.
Amaro ma fondamentale.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
190
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spiaggia degli affogati
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il suo freddo pianto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri