Narrativa straniera Classici La moglie altrui e il marito sotto il letto
 

La moglie altrui e il marito sotto il letto La moglie altrui e il marito sotto il letto

La moglie altrui e il marito sotto il letto

Letteratura straniera

Classificazione

Editore



Alla fine del 1847, concluso il racconto intitolato Polzunkov, il narratore si dedica alla stesura di un gruppo di racconti incentrati sul nodo tematico del matrimonio d'interesse: si tratta di testi scritti in termini di grottesca parodia, dominati dalla percezione del ridicolo insito nell'anima russa, particolarmente attenti all'analisi dei vizi umani. Sicuramente questo è il più tagliente dal punto di vista satirico, tanto da poter dire che ci si trova al cospetto di uno scenario di istintivo sapore ironico, in cui le convenzioni sociali e civili vengono irrise e poste al bando con una insistenza più che rivelatrice del fondo comico della situazione.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
La moglie altrui e il marito sotto il letto 2019-07-24 04:43:12 Molly Bloom
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Molly Bloom Opinione inserita da Molly Bloom    24 Luglio, 2019
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Vita coniugale sotto l'ombra del tradimento

Eccomi alle prese con un frizzante e satirico Dostoevskij, che non è solo un maestro dei lunghi romanzi filosofici ma anche un maestro dei brevi racconti. Già dal titolo si può intuire il taglio comico e ingarbugliato che l'autore da al testo così come sì intuisce anche la tematica: il tradimento coniugale e nello specifico la gelosia. Dostoevskij non è uno scrittore romantico, non che l'amore non sia presente nelle sue opere, lo è sempre, ma è un amore universale, portatore di salvezza e di cambiamento per l'uomo, un amore molto maturo e non necessariamente tra uomo e donna, un amore che non conosce gelosie, e qui penso ad Alesa Karamazov, a Myskin, a Sonia di Delitto e Castigo. Non ho mai letto però un Dostoevskij che analizza la gelosia o l'amore coniugale come ad esempio fa Tosloj in "Anna Karenina" e in questo racconto lo fa in una maniera esilarante tirando fuori tutto il ridicolo in cui scivola spesso chi ne soffre, ma anche descrivendo l'infedeltà delle copie sposate, presente più di quanto lo si immagini. Più si cerca di scoprire se si è o meno traditi e più ci si ricopre di ridicolo, come se la gelosia fosse un passatempo inutile e per uomini deboli. Che poi, se ci pensi, è così...

Gioca da padrone il dialogo, tra ambiguità e fraintendimenti, meravigliosamente intrecciato, con un incipit che "acchiappa" subito il lettore e lo tiene stretto fino a quando è l'autore a liberare la sua stretta con le parole finali :

"E prima o poi concluderemo il racconto di tutte le sue vicissitudini e delle sue peripezie. Tuttavia, convenitevi voi stessi, la gelosia è una passione imperdonabile, anzi addirittura una disgrazia."

C'è da osservare però che è un racconto scritto da giovane, magari per questo motivo si respira questa aria fresca e allegra, piuttosto insolita in Dostoevskij. Personalmente l'ho letto nella raccolta "Racconti" edita da Oscar Mondadori, contenente anche un breve saggio di Thomas Mann intitolato "Dostoevskij-con misura".

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
110
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Impossibile
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima notte di Aurora
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli affamati e i sazi
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Pietro e Paolo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Macchine come me
Valutazione Utenti
 
3.9 (2)
Il silenzio delle ragazze
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il grande romanzo dei Vangeli
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un dolore così dolce
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dodici rose a Settembre
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
La ragazza che doveva morire. Millennium 6
Valutazione Utenti
 
2.8 (2)
The chain
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)

Altri contenuti interessanti di QLibri