Narrativa straniera Classici La navigazione di san Brandano
 

La navigazione di san Brandano La navigazione di san Brandano

La navigazione di san Brandano

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

La presentazione e le recensioni di La navigazione di san Brandano. "La navigazione di San brindano" è un classico della letteratura medievale; l'autore fu probabilmente un ecclesiastico irlandese, che si basò sul patrimonio leggendario della sua terra, inserendovi spunti di derivazione cristiana. Brandano, abate benedettino irlandese (Clonfert), è un santo, vissuto nel VI secolo: si procurò fama di navigatore fondando monasteri sulle isole tra l'Irlanda e la Scozia. Forse sbarcò, prima di Cristoforo Colombo e dei Vichinghi, nelle terre che poi si sarebbero chiamate America. Il mito lo trasfigurò, immaginandolo alla testa di una ciurma di monaci, alla ricerca di un paradiso terrestre e dei santi situato su un'isola misteriosa, facendo vari incontri con creature fantastiche di ogni tipo che quasi ne fanno un precursore della letteratura fantasy. L'opera, tradotta nel corso dei secoli in varie lingue, è considerata tra le fonti di ispirazione della Divina Commedia di Dante.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
La navigazione di san Brandano 2011-01-10 22:20:20 Jan
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Jan Opinione inserita da Jan    11 Gennaio, 2011
  -   Guarda tutte le mie opinioni

Navigatio Sancti Brendani

Mi piace in questa sede, stasera, evocare un capolavoro o, per meglio dire, il capolavoro della Letteratura Ibernica.
Si tratta della Navigazione di S.Brandano, o Brendano.
Il viaggio.
Sarebbe inutile cercare di definire chi fu l'autore di quest'opera, ormai i paleografi si sono dati per vinti.E' un Anonimo, sicuramente un monaco, vissuto in un monastero insulare fra l'VIII ed il X secolo.E' la storia, lo ripeto, di un viaggio.
Certo, tutti i paragoni e le parentele sono i benvenuti: Gilgamesh, Ulisse, Ibn Battuta, Polo...fino a Dante, soprattutto Dante,innamorato del mito di Brendano fino alla ricostruzione del disegno ibernico nel grande castello simbolico della Comedia.
Ma esistono epigoni illustri del monaco irlandese anche da un punto di veduta transoceanico: La Balena di Melville è solo una delle varie testimonianze.

Brendano viene visitato nel suo monastero da un abate amico o, forse, addirittura parente. Si noti che il Brendano storico è posizionabile a cavallo fra il V ed il VI secolo.
Che doni porta quest'abate? Una storia, anzi, una meravigliosa storia.Egli infatti, è appena tornato da un viaggio settennale condotto per mare con alcuni confratelli, un'avventura che ha il sapore di una vita. Verso cosa? Un'isola divina, l'Eden.
Dopo avere riflettuto per tutta la notte, insieme a 14 (il numero 7 che si raddoppia)confratelli, anche Brendano si mette al timone.
Il viaggio è semplicemente avventuroso, e non voglio svelare qui le paure e le gioie che esso prepara ai benedettini che lo intraprenderanno.
La Letteratura Ibernica, tuttavia, ha raccolto in latino un'epopea che nulla ha da invidiare alla tradizione islamica di Sindibad.

Con tutte le simbologie e le chiavi interpretative che ho avuto la fortuna di scovare...si potrebbe compilare un libro sul libro.
Ma dovunque vada io, Giona contemporaneo, lascio sempre uno spazio nella mia valigia.
Esso deve contenere "La città della fortuna", di Elie Wiesel, ma anche...la Navigatio Sancti Brendani.
In fondo, non si sa mai...

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spiaggia degli affogati
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il suo freddo pianto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri