Narrativa straniera Classici Le avventure di Arsenio Lupin
 

Le avventure di Arsenio Lupin Le avventure di Arsenio Lupin

Le avventure di Arsenio Lupin

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

Audace, brillante e divertente, rubacuori affascinante, beffardo con ari- stocratici e borghesi, protettore dei deboli e degli oppressi, arsène Lupin, ladro gentiluomo, è una sorta di robin Hood della belle époque, le cui imprese ardite e imprevedibili hanno come scenario la favolosa Parigi e le ricche campagne francesi degli inizi del novecento. enigmi insolubili, passaggi misteriosi, gioielli reali, impenetrabili castelli: nessun ostaco- lo ferma l’affascinante Principe dei Ladri che in questi nove avvincenti racconti, tra colpi di scena e rocambolesche avventure, assumendo le più svariate identità, si destreggia con temerarietà e ironia tra nobili decadu ti e insospettabili truffatori, tra bellissime donne e poliziotti votati alla sconfitta, trascinando il lettore in un vortice di suspense e divertimento.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
3.4
Stile 
 
4.5  (2)
Contenuto 
 
3.0  (2)
Piacevolezza 
 
3.0  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Le avventure di Arsenio Lupin 2022-11-16 11:10:55 La Lettrice Raffinata
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
La Lettrice Raffinata Opinione inserita da La Lettrice Raffinata    16 Novembre, 2022
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Arsène Lupin, borsaiolo simp

Dopo il grande successo della serie TV Netflix in cui la figura del celebre ladro viene trasposta nel mondo contemporaneo, poteva l'editoria italiana non sfruttare il rinnovato successo della creatura di Leblanc per sfornare copie su copie dei suoi libri? ovviamente no, e tra queste c’è la nuova edizione di Feltrinelli, proposta in acquisto combinato ad un ottimo prezzo. Da buona vittima del marketing, la sottoscritta non si è lasciata scappare l'occasione; ed ecco come sono approdata alla lettura di "Arsène Lupin, ladro gentiluomo".
Il volume si presenta come una raccolta composta dai primi nove racconti scritti dal caro Maurice, e inizialmente pubblicati singolarmente sulla rivista Je sais tout. Nonostante venga rispettato l'ordine di pubblicazione, le storie non seguono alcuna cronologia, tanto che nella prima narrazione Lupin viene già menzionato come una figura ben nota alle autorità francesi; solo più avanti nella lettura vengono forniti al lettore dettagli sulle sue origini ed i primi colpi, nonché su come l'anonimo narratore sia entrato tanto in confidenza con il noto ladro da trasformarsi nel suo biografo ufficiale. Logicamente, non troviamo neppure un epilogo, perché i volumi dedicati alla figura di Lupin -ad opera di Leblanc, ma non solo- sono moltissimi.
E posso ben capirne il motivo: Lupin è un personaggio estremamente carismatico, che riesce con poche battute ad accattivarsi l'affetto del lettore a dispetto della sua professione, o forse proprio per merito di questa. La sua caratterizzazione è senza dubbio l'aspetto di questa lettura che più mi ha colpita in positivo; ho adorato leggere le sue sbruffonate, la passione che mette nelle sue imprese e l'astuzia con cui riesce ad avere la meglio sia ottenendo un buon bottino sia dando prova della sua grande dialettica.
L'altro indubbio punto di forza del titolo sono le risoluzioni dei diversi misteri, ad opera delle forze dell'ordine ma più spesso dello stesso Lupin, che non può proprio resistere all'idea di far sfoggio una volta in più del suo acume. Personalmente continuo a ritenere più soddisfacenti le spiegazioni date da Poirot o Miss Marple, ma anche gli intrecci creati da Leblanc sono affascinanti. Come non citare poi l'atmosfera della Belle Époche che permea tutti i racconti, trasportando i lettori in un mondo diviso tra due realtà: dove ancora ci si sposta a cavallo, ma già la tecnologia permette ad un ladro intraprendente di mettere a segno furti impossibili sulla carta.
Purtroppo questa lettura non è stata tutta vaccini contro la rabbia e turbine a vapore. Per quanto il caro Arsène mi abbia convinto, non posso dire lo stesso per il resto del cast che in gran parte è composto da caratteri appena abbozzati; neppure Justin Ganimard ed Herlock Sholmes, che sulla carta dovrebbero rappresentare le nemesi del celebre ladro, hanno dei tratti particolarmente memorabili. Rimanendo in tema personaggi, non ho apprezzato per nulla la figura di miss Nelly Underdown: trovo incomprensibile la sua azione alla fine de "L'arresto di Arsène Lupin" e inconcludente il suo contributo in uno dei racconti successivi.
Per quanto poi la sospensione dell'incredulità sia d'obbligo in una storia di fantasia, la risoluzione presentata ne "La Collana della regina" è dir poco inverosimile; l'ho trovata fastidiosa soprattutto perché vorrebbe portare un messaggio di denuncia sociale, che però si perde del tutto di fronte all'assurdità della vicenda raccontata.
Nonostante questi difetti, rimane un titolo molto godibile e divertente, inoltre questa edizione di Feltrinelli ha una valida traduzione e diversi appendici in cui vengono forniti un buon quadro sulla vita di Leblanc e sulla genesi del geniale ladro che lo rese famoso.


NB: Libro letto nell'edizione Feltrinelli

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
30
Segnala questa recensione ad un moderatore
Le avventure di Arsenio Lupin 2015-05-18 12:01:11 SARY
Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
SARY Opinione inserita da SARY    18 Mag, 2015
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

L'incorreggibile

Abile ladro e affascinante scapolo, una persona elegante ed irresistibile. Parlo proprio di lui, Arsène Lupin.
Maurice Leblanc, partito con scarsa fiducia nel suo personaggio e nel relativo successo, incontra invece forti consensi del pubblico.
Le avventure di Arsène Lupin riguardano le sue spettacolari imprese in barba all’ispettore Ganimard e ai ricchi sprovveduti. Sorprende per l’astuzia e l’intelligenza, attira favoritismi con il suo charme, è una personalità magnetica (anche se poco ammirevole), simpatico e ironico al punto giusto.
Per il lettore contemporaneo penso che le novelle di questo autore francese della seconda metà dell’ottocento siano vincenti non tanto per il contenuto, mancante della componente avventurosa e intrigante, ma per lo stile, è, infatti, una penna raffinata, precisa e dettagliata, le pagine volano che è un piacere ed è difficile stancarsi.
Concludendo, lasciatevi sedurre dall’incorreggibile Lupin.

“E l’avventura prova ancora una volta di più che nella scoperta dei delitti, c’è qualche cosa di gran lunga superiore all’esame dei fatti, all’osservazione, alla deduzione, al ragionamento e ad altre sciocchezze … È, lo ripeto, l’intuizione e l’intelligenza … E Arsène Lupin, senza vantarsi, non è privo né dell’una né dell’altra.”


Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
220
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Quel tipo di ragazza
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La casa delle luci
Valutazione Redazione QLibri
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Non aprite quella morta
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Bournville
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il ragazzo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Brave ragazze, cattivo sangue
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Angélique
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita in tasca
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Tasmania
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il lungo addio
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Un cuore nero inchiostro
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Oblio e perdono
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

In affitto
In tribunale
Bandito
La fattoria delle magre consolazioni
Il possidente
Le torri di Barchester
Deephaven
Racconti di pioggia e di luna
La casa grigia
Il villaggio di Stepancikovo e i suoi abitanti
L'uccello nero
Il mago
Cristallo di rocca
Il racconto della vecchia balia
Casa Danesbury
Lontano nel tempo