Narrativa straniera Classici Racconti di Natale
 

Racconti di Natale Racconti di Natale

Racconti di Natale

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice


I racconti di questa raccolta furono pubblicati dapprima separatamente, poi in un unico volume dal titolo "Libri di Natale" con l'intenzione di istillare nel lettore "pensieri d'amore e di considerazione verso il prossimo che non sono mai fuori stagione in un paese cristiano". Diretti agli umili e agli indifesi nella speranza di alleviare la loro condizione con un messaggio di protesta, ma anche di speranza, hanno una loro dimensione sovrannaturale e, come ogni buona fiaba tradizionale dove sono i deboli a trionfare, sono rivolti a un pubblico sia adulto che infantile. Solo tre di questi racconti hanno un'ambientazione natalizia e la costante che accomuna tutte le storie è l'immagine della famiglia riunita attorno al focolare domestico. E proprio il focolare domestico è il simbolo del Natale di Dickens e la parola-chiave con cui immergersi nell'universo di questi racconti.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Racconti di Natale 2017-12-26 18:02:34 Cathy
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Cathy Opinione inserita da Cathy    26 Dicembre, 2017
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Un messaggio immortale

Per Charles Dickens il Natale non è solo una festività cristiana o un periodo dell’anno, ma è una condizione dello spirito. Valori come la generosità, l’amore, l’altruismo, l’interessamento verso il prossimo e le sue difficoltà non dovrebbero appartenere solo al Natale, ma ad ogni fase della vita umana, perché se tutti riuscissero a ricordare ogni giorno dell’anno che fare del bene non è mai fuori stagione, il mondo sarebbe un posto migliore. Ecco perché sebbene solo alcuni dei racconti presenti in questo volume abbiano un’ambientazione natalizia, tutti possono essere raccolti a ragione sotto il titolo "Racconti di Natale".
Dove i politici, gli statisti e i pensatori moderni falliscono con i loro calcoli e le loro fredde indagini, che riducono i poveri e i bisognosi a semplici cifre da incolonnare nei documenti, può riuscire chi agirà con il cuore e la mente pieni di calore sincero verso coloro che ne hanno disperatamente bisogno. È questo il grande messaggio che Dickens, profondamente sensibile alle ingiustizie sociali e ai drammi che affliggono gli umili, i deboli, gli indifesi, diffonde nel mondo attraverso i suoi magici racconti natalizi e che risuona ancora oggi, a due secoli di distanza, con attualità sconvolgente e forza immutata grazie a tutti quegli elementi che rendono indimenticabili le opere dickensiane, a cominciare dallo stile brillante, ricco di ironia e capace di delineare i personaggi sulla carta come uno scultore trae figure dalla pietra, creature così vive, ricche di qualità, difetti e tratti caratteristici – il modo di parlare o di camminare, abitudini linguistiche, gestualità – da suscitare nel lettore la straordinaria impressione di averli incontrati, di aver stretto loro la mano e aver scambiato due chiacchiere come tra vecchi amici. Immancabili le tipiche atmosfere dickensiane – strade affollate, piccole botteghe piene di cianfrusaglie, salottini borghesi, umili casupole – alle quali l’ambientazione natalizia conferisce un tocco di fascino in più, tra famigliole riunite intorno a un tacchino, fuochi scoppiettanti nei caminetti e il miracolo della neve che ammanta il mondo, e una buona dose di elementi fantastici, che rendono magiche anche le vicende più tristi e cariche di dolore.
Una lettura perfetta per il periodo natalizio e per chiunque, in qualunque momento dell’anno, voglia essere ispirato da buoni sentimenti a diventare una persona migliore, come il vecchio Scrooge, che, trasformato da burbero e insensibile egoista a generoso benefattore dopo la visita di spiriti misteriosi, promette: «Onorerò il Natale nel mio cuore e cercherò di tenerlo con me tutto l’anno».

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Altre opere di Charles Dickens.
Trovi utile questa opinione? 
110
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Impossibile
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima notte di Aurora
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli affamati e i sazi
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Pietro e Paolo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Macchine come me
Valutazione Utenti
 
3.9 (2)
Il silenzio delle ragazze
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il grande romanzo dei Vangeli
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un dolore così dolce
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dodici rose a Settembre
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
La ragazza che doveva morire. Millennium 6
Valutazione Utenti
 
2.8 (2)
The chain
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)

Altri contenuti interessanti di QLibri