Narrativa straniera Classici Taccuini della guerra di secessione
 

Taccuini della guerra di secessione Taccuini della guerra di secessione

Taccuini della guerra di secessione

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice


Commovente testimonianza della guerra di Secessione, questi Memoranda During the War, scritti fra il 1862 e il 1865, raccolgono annotazioni che vanno dall’arrivo sul fronte fino alla conclusione della guerra. Incontri, riflessioni sulla guerra e sulle conseguenze per la nazione, fino alla descrizione dei quotidiani incontri con il Presidente Lincoln. Una straordinaria galleria di ritratti dolorosi, aneddoti, ultime parole, lettere scritte ai parenti lontani. Un Whitman che sostiene e nutre la sua fede ardente nell’America, persino quando la nazione scatena una violenza senza precedenti ai danni di se stessa.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Taccuini della guerra di secessione 2017-11-11 11:51:11 LittleDorrit
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
LittleDorrit Opinione inserita da LittleDorrit    11 Novembre, 2017
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

“Qui li contiamo uno per uno teneramente...”

Leggere i taccuini di Whitman è attraversare l’inferno senza ritorno nè perdono.
È un salto indietro nel tempo per ritrovarsi sui campi di battaglia con migliaia di uomini inconsapevoli delle loro future sorti. Da impotenti spettatori, restiamo in attesa che un corpo disteso su una terra arida e polverosa venga rianimato o sotterrato; che una croce di legno venga piantata su una tomba senza nome; che tutto il sangue versato su quella terra, s'inabissi nelle acque del Potomac.
Whitman è un girovago ed un reporter ma in queste pagine diviene amico intimo e ultimo confidente, padre spirituale, soccorritore e scrivano per i molti giovani protagonisti di una delle guerre più sanguinose della storia.
Appunti struggenti, delineati da un distaccato realismo, da una lucida impotenza e descritti con una fermezza dignitosa.
Sono impressioni a caldo venute fuori da piaghe infette e dai deliri della febbre tifoide; sono grida di corpi martoriati, ammassati, sventrati, prosciugati dalla dissenteria, sfiniti dalla fatica, rinchiusi in ospedali improvvisati o lasciati a se stessi senza degna sepoltura. Uomini di passaggio, nel nostro immaginario, che Whitman cita per nome, per compagnia di appartenenza o attraverso l'eco di altre voci, racconti degli ultimi coraggiosi.
Il mondo di questi uomini è un mondo di cose perdute, di ideali conquistati o repressi, di inconsapevolezza, di luoghi impervi, sconosciuti e selvaggi, di preghiere mai ascoltate, di preghiere esaudite, di abbandono, di conforto, di lettere d'addio dettate all'ultimo minuto per non cadere nell'oblio.
Immedesimarsi nello stato d'animo che accompagna l'autore nel suo percorso è facile ma allo stesso tempo distruttivo.
Ti senti irrimediabilmente parte del tutto ma spettatore inutile davanti alla sofferenza che, in queste pagine, si tocca davvero con mano.
Non si può parlare di stile qui, anche se a stralci il poeta Whitman di Foglie d'erba viene fuori.
Sono frammenti dell'umana oggettività che conducono ad una lettura amara, straziante, fortemente impressionante ma indimenticabile.
Fateci un pensierino. Un universo di sensazioni in poche pagine.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Via col vento, Foglie d’erba, saggi storici sulla guerra di Secessione
Trovi utile questa opinione? 
190
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il re di denari
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
L'ultima volta che ti ho vista
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
Vuoto per i bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Da molto lontano
Valutazione Utenti
 
4.8 (3)
La resa dei conti
Valutazione Redazione QLibri
 
2.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vergogna
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Middle England
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Storia di una balena bianca raccontata da lei stessa
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Nel muro
Valutazione Redazione QLibri
 
1.8
Valutazione Utenti
 
1.0 (1)
Donne che non perdonano
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
2.8 (1)
Uno sporco lavoro
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La misura dell'uomo
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri