Città di sogni Città di sogni

Città di sogni

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

Hollywood. La città dove nascono i sogni. Dopo essere scampato alla sanguinosa guerra che ha devastato il New England, Danny Ryan è in fuga. I mafiosi, i poliziotti e anche l’FBI lo vogliono morto o in prigione. È partito insieme al figlio, all’anziano padre e ai pochi fedeli rimasti della sua banda ed è arrivato fino in California. Qui vorrebbe solo una vita pacifica, ma i federali lo beccano e lo costringono a far loro un favore che potrebbe renderlo ricco. Oppure ucciderlo. Intanto a Hollywood stanno girando un film ispirato alla faida che ha rovinato la sua vita e Danny decide di entrare in affari con i produttori per costruire un nuovo impero criminale. Quello che non aveva previsto è che la protagonista del film è una donna bellissima, ma con un passato oscuro. Una donna di cui si innamora perdutamente. E mentre i loro mondi collidono in un’esplosione che potrebbe annientare entrambi, Danny Ryan combatte per la vita nella città dove di solito nascono i sogni. Ma dove i sogni possono anche morire. Dalle spiagge del Rhode Island fino ai deserti californiani dove i cadaveri spariscono facilmente, dai corridoi del potere di Washington in cui prosperano i veri criminali fino ai mitici studios di Hollywood dove circolano i soldi veri, “Città di sogni” è una saga che parla di amore, famiglia, vendetta, sopravvivenza e di feroce realtà.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Città di sogni 2023-04-23 14:52:18 cesare giardini
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
cesare giardini Opinione inserita da cesare giardini    23 Aprile, 2023
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Sognando la California ...

Dopo la trilogia sul narcotraffico (“Il potere del cane”, “Il confine” e “Il cartello”) con le imprese di Art Keller, ecco il secondo episodio (dopo “Città in fiamme” ) della trilogia dedicata ad un nuovo personaggio: Danny Ryan. E’ scampato ad una guerra di mafia che ha devastato il New England, tra la mafia irlandese e quella italiana, che si contendono traffici portuali, contrabbando e droga, e sta fuggendo con il vecchio padre, il figlioletto Ian e pochi amici fidati: mafiosi, poliziotti e FBI lo vogliono morto, lui ha come meta la California, dove vorrebbe vivere serenamente, non più obbligato a nascondersi. Lo cercano il capoclan Peter Moretti, accusandolo di essersi impossessato di un carico di eroina e l’FBI che lo incolpa di aver ucciso un agente, per altro corrotto, durante un’imboscata. Danny si nasconde, confidando anche nell’aiuto di Madeleine, la madre, ex show girl, amica di politici, imprenditori, attori, donna di potere, alla quale Ryan affida in custodia il piccolo Ian. In combutta con agenti FBI organizza un colpo alla villa fortificata di un pericoloso e feroce trafficante: asportano milioni a palate, se li spartiscono, e Danny può iniziare una vita più agiata e tranquilla. Il padre, ricoverato in ospedale, muore: Danny si reca al capezzale, evita un’imboscata di alcuni sicari, eliminandoli e salvando la pelle. Nel frattempo viene ucciso il rivale Moretti e Danny può rilassarsi trovando un po’ di quella tranquillità da sempre cercata.
Siamo ora in California, nel 1989. Negli Studios di Hollywood, dove girano milioni a palate, alcuni produttori iniziano a girare un film sulle vicende della mafia irlandese e italiana. La notizia suscita un terremoto: il clan di Danny e Danny stesso, con vari tentativi in stile mafioso, tentano di infiltrarsi nella gestione della vicenda, riuscendo ad ottenere compartecipazioni e addirittura percentuali sugli incassi futuri. Danny ci mette una buona parte del suo patrimonio, è presente sul set e conosce la bellissima protagonista, Diane Carson una star dalla vita complicata, con precedenti di droga e alcool. Sboccia un amore travolgente, che suscita invidia e rancori: un delitto dai torbidi risvolti e lo scandalo suscitato dalla notizia sulla stampa che Danny era un mafioso e che aveva assassinato un agente dell’FBI inducono Danny ad abbandonare Diane, che, disperata, si suicida.
Danny fugge, è ancora una volta braccato da mafia e FBI, ma riesce a salvarsi. Siamo nel 1991, ritroviamo Danny in preghiera sulla tomba del padre. L’ultima parte del romanzo è un incontro con una comunità hippy, dove, convinto da una ragazza, assume sostanze allucinogene: tenebre fitte lo avvolgono, inizia un lungo sogno nel quale come in un film ripercorre tratti della sua vita, rivede amici e nemici che non ci sono più, anime perse, rivive speranze, illusioni, rimorsi, la malattia della moglie morta di cancro, i demoni dell’infanzia, le guerre di mafia, il suicidio della donna che amava, il desiderio di ritornare da Ian e dalla madre, di riuscire ad essere un buon padre …
Danny sembra chiedersi (ed è il titolo di questa terza parte del romanzo) : “cosa vogliono le anime dei morti ?”, ripreso dal VI libro dell’Eneide di Virgilio, quando Enea discende agl’Inferi.
Danny cerca risposte, si interroga sul passato, vuole una soluzione per i tormenti che l’assillano, spera di dimenticare e trovare finalmente quella serenità che, forse, non ha cercato abbastanza. Il lungo monologo dell’ultimo capitolo, un soliloquio immaginario, senza interruzioni, di svariate pagine, mi ricorda il finale dell’Ulisse di Joyce, quando Molly conclude il romanzo con un ininterrotto fluire di ricordi, sogni e immagini del passato.
E’ merito di Don Winslow se la figura di Danny Ryan giganteggia, al di là del bene e del male: non per nulla il romanzo è ispirato alla grande letteratura, l’Eneide di Virgilio, in ordine di citazioni al Libro III, I e VI, facendo percorrere al protagonista un itinerario irto di pericoli dal New England e dalle guerre sanguinose tra mafie contrapposte all’apparente tranquillità di città da sogno, Hollywood e Las Vegas, dove scorre facile denaro macchiato di sangue.
Lo stile è quello consueto di Don Winslow, può piacere o non piacere, ma lascia comunque segni indelebili: ruvido, diretto, scarno, con dialoghi essenziali, ficcanti, tipici della malavita e del suo gergo.
Consiglio la lettura, in attesa del terzo episodio della trilogia (“Città in cenere”), previsto per l’inizio del 2024.


Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Il primo romanzo della trilogia, "Città in fiamme", di Don Winslow.
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'ultimo conclave
Valutazione Utenti
 
1.3 (1)
Stivali di velluto
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una morte onorevole
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
You like it darker. Salto nel buio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Eredi Piedivico e famiglia
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.5 (2)
Legami
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Renegades. Verità svelate
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una primavera troppo lunga
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Ricordatemi come vi pare
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La donna che fugge
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
T
T
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Finestra sul vuoto
L'ultimo conclave
Prato all'inglese
Mio marito
Ti ricordi Mattie Lantry
The turnglass
Il pericolo senza nome
La donna che fugge
Un animale selvaggio
Sepolcro in agguato
Tutti su questo treno sono sospetti
Five survive
Cause innaturali
Compleanno di sangue
La prigione
Il mistero del treno azzurro