L'appello L'appello

L'appello

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

1967: a Greenville, una cittadina come tante nel profondo sud americano, una bomba fa esplodere gli uffici di un avvocato impegnato nella difesa dei diritti civili, uccidendo i suoi due figli. Nessuno sembra dubitare della colpevolezza di Sam Cayhall, noto membro del locale Ku-klux-klan. 1988: sono passati vent'anni e l'azione si sposta a Chicago. Cayhall è ancora chiuso nel raggio della morte e ha esaurito tutte le possibilità di appello. Ma un giovane avvocato di un grande studio chiede esplicitamente di essere assegnato al suo caso. Vuole tirar fuori di cella l'uomo del Klan. Perché?



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
3.9
Stile 
 
4.0  (2)
Contenuto 
 
4.5  (2)
Piacevolezza 
 
3.5  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
L'appello 2015-03-13 17:16:19 cesare giardini
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
3.0
cesare giardini Opinione inserita da cesare giardini    13 Marzo, 2015
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Una requisitoria contro razzismo e pena di morte

Sam Cayhall è un irriducibile razzista, militante del Ku Klux Klan e si è macchiato di efferati delitti a sfondo razziale nel Mississippi, quando per banali liti si impiccavano i neri e si inneggiava alla superiorità della razza bianca. Siamo circa alla metà del secolo scorso e la setta razzista degli incappucciati semina terrore, ergendosi a giudice e carnefice, in un tripudio di croci fiammeggianti e proclami demenziali. Il nostro Sam partecipa anche ad un attentato dinamitardo, che distrugge l’ufficio legale di un avvocato ebreo causando la morte dei suoi due figlioletti. Pur non essendo l’autore materiale del crimine, ne viene incolpato dopo una serie di processi e condannato alla camera a gas : non vuole rivelare il nome del vero colpevole, nel timore forse di ritorsioni contro la sua famiglia, ed attende il giorno dell’esecuzione nel braccio della morte di un carcere di massima sicurezza. E’ assistito da un giovane avvocato, Adam Hall, che si saprà essere suo nipote, e che tenterà disperatamente con ricorsi e appelli alle autorità competenti di salvare in extremis la vita del nonno, ormai settantenne, indebolito e provato dalla lunga prigionia. Commoventi gli incontri tra i due : Adam, contrario per principio alla pena di morte, che si prodigherà strenuamente per salvare la vita al nonno, pur sconvolto dalla sua partecipazione a vari linciaggi, Sam che a poco a poco si renderà conto di essere stato vittima di ideologie perverse e che cercherà di salvare almeno l’anima invocando il perdono dalle famiglie un tempo perseguitate. E’ un romanzo (non propriamente un legal thriller) che analizza profondamente i sentimenti e le motivazioni dei personaggi, in un contesto strisciante, tipico del profondo Sud americano, di odio razziale non ancora sopito. La tensione è sempre alta, il ritmo incalzante, in una corsa emozionante verso l’epilogo, sempre in bilico tra la speranza e l’ineluttabilità di un destino già segnato dalle leggi degli uomini. Ancora una volta John Grisham si fa paladino di una meritevole lotta in difesa dei diritti civili, contro la pena di morte e nello stesso tempo contro ogni forma di discriminazione razziale Il vecchio Sam esce purificato dalle macchie della colpa, il giovane Adam più maturo come uomo e come avvocato.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
I romanzi di John Grisham
Trovi utile questa opinione? 
110
Segnala questa recensione ad un moderatore
L'appello 2010-11-17 16:33:28 faye valentine
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
faye valentine Opinione inserita da faye valentine    17 Novembre, 2010
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Nel braccio della morte

Questa volta il mitico John ci porta con i suoi avvocati nel bel mezzo del braccio della morte. Un colpevole certo, un caso apparentemente risolto, ma il solito giovane avvocato vuole scavare perchè qualcosa non gli quadra. Superbo il personaggio di Cayhall: a tratti anche molto divertente (alcune sue movenze o modi di dire tipici mi sono rimasti letteralmente impressi nella mente). Un terribile segreto si nasconde dietro la vicenda e il nostro giovane eroe riuscirà a portarlo alla luce. A parte i toni leggeri di questa mia recensione, non travisate: è davvero un bel legal-thriller, forse quello che ha segnato per me il giro di boa nella produzione dello scrittore statunitense, i successivi non mi hanno entusiasmato più di tanto.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
legal-thriller
Trovi utile questa opinione? 
70
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'ultimo conclave
Valutazione Utenti
 
1.3 (1)
Una morte onorevole
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
You like it darker. Salto nel buio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Eredi Piedivico e famiglia
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.5 (2)
Legami
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Renegades. Verità svelate
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una primavera troppo lunga
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Ricordatemi come vi pare
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La donna che fugge
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
T
T
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
I giorni di Vetro
Valutazione Utenti
 
4.8 (3)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Finestra sul vuoto
L'ultimo conclave
Prato all'inglese
Mio marito
Ti ricordi Mattie Lantry
The turnglass
Il pericolo senza nome
La donna che fugge
Un animale selvaggio
Sepolcro in agguato
Tutti su questo treno sono sospetti
Five survive
Cause innaturali
Compleanno di sangue
La prigione
Il mistero del treno azzurro