La leonessa bianca La leonessa bianca

La leonessa bianca

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

Venerdì 24 aprile 1992, Louise Akerblom, titolare di un'agenzia immobiliare di Ystad, nel sud della Svezia, scompare senza lasciare traccia. Quello stesso giorno, dall'altra parte del globo, in Sudafrica, un gruppo di boeri fanatici decisi a fermare il processo di democratizzazione in atto progetta un attentato contro uno degli uomini politici più in vista del paese. È il commissario Wallander a guidare le ricerche della donna.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
2.5
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
2.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
La leonessa bianca 2014-09-18 16:49:56 Pelizzari
Voto medio 
 
2.5
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
2.0
Pelizzari Opinione inserita da Pelizzari    18 Settembre, 2014
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

L'inquietudine del commissario

Giallo nordico, della serie in cui è protagonista il commissario Kurt Wallander, meno interessante ed avvincente di altri gialli che ho letto della stessa serie. La storia inizia con la scomparsa di Louise, una donna normalissima, una mamma, amata da tutti e dalla vita insospettabilmente perfetta; viene ritrovata in un pozzo, uccisa da un colpo in testa. Una brutta faccenda che appare fin da subito come un rompicapo per il commissario: un incendio, un dito nero mozzato, inspiegabili manette cominciano a comparire come elementi sfilacciati, che non è facile intrecciare e collegare. Nel leggere però, la risoluzione di questo omicidio passa attraverso capitoli dedicati ad un pericoloso complotto in Sudafrica. Ed è proprio la dimensione politica del libro che non mi è piaciuta, ridimensionando il mio interesse anche per la ricerca dell’assassino di Louise. Sempre piacevoli invece i tratti che caratterizzano Wallander, personaggio inquieto e malinconico, un po’ solo, a volte combattuto tra il buon senso e l’intuito. Ed il rapporto con la figlia Linda, che è una costante in questi libri, è sempre uno degli aspetti migliori della narrazione.

Trovi utile questa opinione? 
160
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Five survive
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Compleanno di sangue
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La prigione
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Day
Day
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Morte nel chiostro
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Pesci piccoli
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Cause innaturali
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Tutti i particolari in cronaca
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)
Dare la vita
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'età fragile
Valutazione Utenti
 
3.2 (3)
Il rumore delle cose nuove
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
L'America in automobile
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Five survive
Cause innaturali
Compleanno di sangue
La prigione
Senza pietà
La casa delle tenebre
Omicidio a Manhattan
Lo scambio
L'ultima carta è la morte
Tempo di caccia
A cena con l'assassino
Teddy
Rabbits. Gioca se ne hai il coraggio
Polvere negli occhi
Nel cerchio del male
Natale rosso sangue