La regola di Machiavelli La regola di Machiavelli

La regola di Machiavelli

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

Madrid. Il presidente degli Stati Uniti John Henry Harris, in Europa per incontrare i capi di Stato dei Paesi membri della Nato, scopre che nel suo entourage si annidano pericolosi nemici della democrazia e della pace pronti a tutto. I membri del complotto si ispirano a un'appendice segreta del "Principe" di Machiavelli, la "Regola", un documento custodito come un testo sacro, per cinquecento anni, dalla setta più spietata che il mondo abbia mai conosciuto, una confraternita internazionale alla quale appartengono uomini di potere assolutamente insospettabili. Washington. Quando Nicholas Marten riceve la telefonata di Caroline, il suo primo amore, è troppo tardi. Lei ha un disperato bisogno di aiuto: ha perso il figlio e il marito - un influente membro del Congresso - in un incidente aereo ed è stata ricoverata in seguito a un malore. All'arrivo di Nicholas, la donna è già in fin di vita, ma prima di morire mormora frasi sconnesse in cui accenna a una mano omicida che avrebbe colpito prima i suoi cari e poi lei. Sentendo che nelle ultime parole di Caroline ci sono troppi misteri, Nicholas decide di indagare. Ma non immagina l'orrore che lo aspetta e, soprattutto, quale alta personalità dello Stato sarà al suo fianco in questa indagine ad altissimo rischio. Dall'autore che ha riscritto le regole del thriller, uno spettacolare caso di complotto internazionale. Omicidi, inganni, attacchi alle istituzioni. Perché quando ogni mezzo è lecito, nessuno è al sicuro.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
4.4
Stile 
 
4.5  (2)
Contenuto 
 
4.0  (2)
Piacevolezza 
 
4.5  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
La regola di Machiavelli 2009-08-05 16:45:27 marco
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Opinione inserita da marco    05 Agosto, 2009

una scoperta

Una scrittura sciolta, emotiva e accattivante. Da scoprire le precedenti opere che non deludono... ma sono poche.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
La regola di Machiavelli 2008-11-11 12:26:45 andrea70
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
andrea70 Opinione inserita da andrea70    11 Novembre, 2008
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Fantapolitica

Allan Folsom aveva esordito come scrittore (è un giornalista) una decina d'anni fa con un libro strepitoso per suspence,intrigo, originalità : "Il giorno dopo domani" (niente a che vedere con l'inverosimile e mediocre film sull'apocalisse, semplice titolo uguale...capita...).

In quel libro tre vicende apparentemente diverse finivano per portarsi su un piano degli eventi comune in un crescendo quasi insostenibile di tensione. Il risultato fu , a mio parere , un autentico capolavoro del genere (se vi capita in edizione economica e vi piacciono i Thriller-suspence non perdetevelo!).

Ora Folsom prova a riproporre la "ricetta" magica ma stavolta gli ingedienti sono meno deliziosi...

Ne esce sicuramente un discreto racconto di fantapolitica nel quale in tre momenti e luoghi diversi si svolgono delle vicende che hanno un filo conduttore che si chiarisce solo alla fine.

Non dico nulla della trama per non rovinare il piacere della lettura , solo che pur apprezzando lo stile efficace e veloce dell'autore ....avendo già letto i precedenti scritti con la stessa struttura narrativa mi pare di ascoltare un gruppo rock che fa le solite canzoni ma forse sono troppo severo.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'ultimo conclave
Valutazione Utenti
 
1.3 (1)
Una morte onorevole
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Eredi Piedivico e famiglia
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.5 (2)
Legami
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Renegades. Verità svelate
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una primavera troppo lunga
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Ricordatemi come vi pare
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La donna che fugge
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
T
T
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
I giorni di Vetro
Valutazione Utenti
 
4.8 (3)
Ti ricordi Mattie Lantry
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Finestra sul vuoto
L'ultimo conclave
Prato all'inglese
Ti ricordi Mattie Lantry
The turnglass
Il pericolo senza nome
La donna che fugge
Un animale selvaggio
Sepolcro in agguato
Tutti su questo treno sono sospetti
Five survive
Cause innaturali
Compleanno di sangue
La prigione
Il mistero del treno azzurro
Senza pietà