La traduzione La traduzione

La traduzione

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice


La trama e le recensioni di La traduzione, romanzo di Pablo De Santis edito da Sellerio. Porto Sfinge è una località della costa, abbandonata al vento e ai gabbiani, del desolato sud dell'Argentina, che fa pensare all'isola dei Dieci piccoli indiani di Agatha Christie. «Le mappe sono un'astrazione del paesaggio ma in quel viaggio le cose avvenivano al contrario, e il paesaggio era una versione astratta della mappa»: vi si svolge, in quel fantasma di città che nessuno può abbandonare, un congresso di traduttori che chiama studiosi da tutto il mondo; gente bizzarra, abituata a eremitaggi solitari con i testi, o devota a esoterismi iniziatici; o che, come il protagonista, ha studiato il russo per decifrare messaggi in cirillico apparsigli nei sogni, ma che, una volta imparata la lingua, ha smesso di sognare. E mentre un'epidemia comincia a seminare di cadaveri di leoni marini le rive tappezzate di alghe in putredine, una collana di uccisioni inspiegabili cinge quel luogo sperduto, e tutto incalza e inquieta, come le frasi di una lingua sconosciuta in attesa di traduzione. Sotto questa trama, una storia d'amore come unico appiglio di realtà. La traduzione è un poliziesco eccentrico che segue, quasi apertamente, le regole borgesiane del genere fantastico: trame costruite come meccanismi perfetti, (se all'inizio appare un chiodo, commenta Morino nella Nota al testo, alla fine del libro dovrà esservi appeso un impiccato), dentro la cui gabbia logica, però, poco o nulla deve essere meno che straordinario, sorprendente, come parte di quel sogno che è sempre un racconto di finzione.

Pablo De Santis (Buenos Aires, 1963), soggettista televisivo e teatrale, esperto e autore di letteratura per l'infanzia, ha scritto dal 1992 ad oggi alcuni romanzi fantastici e polizieschi. Questa casa editrice ha pubblicato Lettere e filosofia (2000) e La traduzione (2001).

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
La traduzione 2012-10-18 14:35:11 Sydbar
Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
Sydbar Opinione inserita da Sydbar    18 Ottobre, 2012
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

La traduzione

Pablo de Santis è un autore molto particolare, argentino, eclettico ed un po' poetico nel suo modo di raccontare.
De Santis in questo suo La Traduzione pone i suoi personaggi in uno stato di isolamento, sulla falsa riga della Christie ma il tutto è condito anche da una buona dose di...occulto.
Strano a dirsi infatti anche per il professor Angelo Morino, che ne cura la postfazione, l'architettura risulta anomala, la razionalità di un poliziesco alla fantasia alchemica ed esoterica.
Comunque il libro con la sua tramna risultano piacevoli, si all'inizio si stenta a decollare ma dopo i primissimi capitoli, per giunta tutti molto brevi e che accellerano la lettura senza affaticare, la storia prende la sua corrente ascensionale e decolla magistralmente.
Anche l'ambientazione seppur credibile ti trasporta in un luogo fuori dal tempo e dallo spazio...a volte claustofobica ed a volte agorofobica... ma sempre credibile.
Sapete che non sono solito parlare e descrivere la trama ma visto che nei consiglio ho giocato d'azzardo vi do delle indicazioni...si tratta di traduttori, medici, professori e linguisti che si ritrovano per un convegno in una località molto fantasiosa, Porto Sfinge, a Sud di Buenos Aires per discutere di lingue, codici e traduzioni che si aggroviglieranno assieme alle storie dei personaggi, generando una Babele ma chissà anche una nuova lingua...morta ... o dal sapore di morte?
Vi metto in guardia Pablo de Santis potrebbe far storcere il naso ad i puristi del giallo...quindi sappiate che andate incontro ad una formula un po' diversa da quella a cui siamo abituati...sarà piacevole proprio per questo!
Buona lettura a tutti.
Syd

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Assassinio sull'Orient Express o 10 piccoli indiani
Trovi utile questa opinione? 
230
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Assolutamente musica
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lo stato dell'unione. Scene da un matrimonio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La notte più lunga
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Una vecchia storia. Nuova versione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La palude dei fuochi erranti
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il treno dei bambini
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La bambina del lago
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il pittore di anime
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rosamund
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
I testamenti
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)
L'istituto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Impossibile
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti di QLibri