Narrativa straniera Gialli, Thriller, Horror Omicidio in biblioteca. Sulle tracce di Sherlock Holmes
 

Omicidio in biblioteca. Sulle tracce di Sherlock Holmes Omicidio in biblioteca. Sulle tracce di Sherlock Holmes

Omicidio in biblioteca. Sulle tracce di Sherlock Holmes

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

Nella Biblioteca dell’Università del Midwest, all’indomani di un ricevimento, viene trovato il corpo senza vita di Hieronymus Wilde. Figura di spicco della biblioteca, prossimo alla nomina di direttore ad interim, Wilde era inviso a molti per via della sua spregiudicata ambizione e per la sua incorreggibile attività di dongiovanni. Ma chi è potuto arrivare a ucciderlo, e perché? Giunto sulla scena del crimine Mick McGuire, detective della Polizia di Chicago, scopre subito che qualcuno ha manomesso le prove. Tutti i sospetti e gli indizi sembrano portare a Violetta Aristotle, bibliotecaria responsabile del Settore Consultazione e Lettura. Ma un’inaspettata e travolgente attrazione arriva a complicare la risoluzione del caso; giorno dopo giorno il poliziotto sente crescere il suo sentimento per la misteriosa e buffa bibliotecaria. Di Violetta lo incanta tutto: l’amore che lei mette nel suo lavoro, la saldezza d’animo, la passione per la cucina – ereditata dal padre ristoratore greco – e quella per l’Opera – trasmessale invece dalla madre, talentuosa cantante lirica di origini italiane. Come è possibile che una donna così possa essere anche un’assassina? Dal canto suo, Violetta, dopo anni di vedovanza, sente di nuovo il cuore in subbuglio. Tuttavia, per scagionarsi e dare spazio alle emozioni, dovrà contribuire lei stessa alle indagini, ulteriormente intricate da un altro delitto, dimostrando uno spirito d’osservazione e una temerarietà degne di Sherlock Holmes.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Omicidio in biblioteca. Sulle tracce di Sherlock Holmes 2012-09-25 17:06:24 Pupottina
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Pupottina Opinione inserita da Pupottina    25 Settembre, 2012
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Un giallo da non lasciarsi sfuggire

Il titolo, Omicidio in biblioteca, porta la mente ai grandi classici del giallo, che ho divorato e riletto con piacere nel corso degli anni.
Il sottotitolo, Sulle tracce di Sherlock Holmes, richiama addirittura uno dei personaggi più famosi del panorama del giallo classico.
Confesso, quindi, che avevo non poche aspettative, quando mi sono messa a leggere questo breve romanzo. Mi ero già creata nel subconscio delle idee e delle situazioni che mi aspettavo di trovare nel libro, ma già con la trama, nella quarta di copertina, avevo intuito che in questo giallo ci avrei trovato dentro anche qualcos’altro. Felicia Carparelli è riuscita a sorprendermi positivamente con il suo giallo che procede come i grandi classici del genere, ma sa essere anche moderno e attuale e riesce ad avere simpatiche sfumature romantiche. Infatti, la protagonista Violetta Aristotle prova subito una certa simpatia per il detective Mick McGuire incaricato di indagare sulla morte di Hieronymus Wilde, figura di spicco della biblioteca e prossimo alla nomina di direttore ad interim.
Le indagini, come in ogni ottimo giallo che si rispetti, procedono fra colpi di scena, inaspettati delitti e altre situazioni criminali.
Violetta è una figura femminile simpatica, originale per il suo temperamento, la sua arguzia e ostinata nel voler affiancare il detective nelle indagini. Ma è anche una giovane donna moderna con un ricco bagaglio culturale. Ha due cani, cui è molto legata, e una famiglia un po’ invadente, stile Il mio grosso grasso matrimonio greco. Ha anche un’amica pasticciona e un ambiente lavorativo normale, per intenderci uno di quei posti di lavoro nei quali non mancano relazioni clandestine fra colleghi, antipatie e veleni, più o meno, nascosti.
È un giallo, un po’ romance, un po’ chick lit, che quindi fa anche sorridere per lo stile frizzante della Carparelli la quale, interessando e intrattenendo il lettore, lo accompagna nelle varie fasi d’indagine fino alla soluzione del giallo. Mi è piaciuto così tanto che non lo avrei voluto così breve (poco più di 200 pagine).
È un giallo che, anche voi, leggerete tutto d’un fiato e che vi piacerà.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'orizzonte della notte
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Five survive
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Compleanno di sangue
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La prigione
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Day
Day
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Morte nel chiostro
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Pesci piccoli
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Cause innaturali
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Tutti i particolari in cronaca
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)
Dare la vita
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'età fragile
Valutazione Utenti
 
3.2 (3)
Il rumore delle cose nuove
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Five survive
Cause innaturali
Compleanno di sangue
La prigione
Senza pietà
La casa delle tenebre
Omicidio a Manhattan
Lo scambio
L'ultima carta è la morte
Tempo di caccia
A cena con l'assassino
Teddy
Rabbits. Gioca se ne hai il coraggio
Polvere negli occhi
Nel cerchio del male
Natale rosso sangue