Poirot e i quattro Poirot e i quattro

Poirot e i quattro

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

In "Poirot e i quattro", il grande detective non si trova a fronteggiare i soliti assassini occasionali, ma un nemico assai più pericoloso: un'intera organizzazione, capeggiata dalle quattro più terribili menti criminali del mondo. Guidati da un diabolico mandarino cinese, questi quattro geni del male hanno un piano ambiziosissimo: impadronirsi dell'intero pianeta servendosi di misteriosi e potenti mezzi di distruzione. Una partita insolitamente rischiosa per il principe degli investigatori, un vero intrigo internazionale che potrà risolvere anche grazie a una risorsa inaspettata.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
2.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Poirot e i quattro 2024-03-14 14:10:28 La Lettrice Raffinata
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
3.0
La Lettrice Raffinata Opinione inserita da La Lettrice Raffinata    14 Marzo, 2024
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Più antologia che romanzo

Più volte ho rimarcato il mio scarso apprezzamento nei confronti della spy story, un sottogenere che non mi attira per nulla e mi ha quasi sempre deluso, anche quando c'erano di mezzo autori come la cara Agatha; è stato il caso del dimenticabile "Avversario segreto" e de "L'uomo vestito di marrone", che da mesi cerco inutilmente di dimenticare. Ma se alla solita ricetta -fatta di complotti internazionali e spie trasformiste- aggiungessimo un buon taglio di detective belga? il risultato sarebbe una porzione abbondante di "Poirot e I Quattro" una pietanza decisamente insolita nella bibliografia christieana.

Il primo motivo per cui questo romanzo si può considerare anomalo è da ricercarsi nella sua genesi: nasce infatti da una serie di storie brevi pubblicate settimanalmente sulla rivista The Sketch, poi incorporate in una narrazione più lineare. La storia parte con il ritorno in Inghilterra del capitano Arthur Hastings, che ridiventa il biografo di Poirot ancor prima di appoggiare il piede sul suolo britannico, dopo la sua trasferta in Argentina; il buon Hercule è impegnato ad indagare su un'organizzazione criminale nota come I Quattro, mandanti e a volte esecutori dei delitti che -di capitolo in capitolo- dovrà risolvere. Non si tratta quindi in una sola, grande indagine quanto di far luce su tanti, piccoli crimini nella speranza di arrivare pian piano a smascherare i membri del gruppo.

Pur essendomi divertita parecchio durante la lettura, i punti a favore di questo romanzo sono ben pochi. Tra questi c'è la ritrovata dinamica tra Poirot e Hastings, che rende sicuramente spassose le scene in cui si stuzzicano a vicenda; risultano carini anche i riferimenti ai romanzi precedenti, che mi hanno fatto inoltre apprezzare di aver ricominciato la serie su Poirot in ordine cronologico! Se siete poi in cerca di un romanzo che sia fruibile come raccolta di racconti è senza dubbio un'opzione da valutare: si può tranquillamente lasciar passare del tempo tra una missione contro I Quattro e l'altra, e questo perché non è necessario tenere a mente degli indizi in vista di un grande colpo di scena finale.

E proprio il finale è uno degli aspetti che ho trovato meno riusciti in questa narrazione, forse perché mi aspettavo una risoluzione meglio strutturata dopo pagine e pagine in cui non si fa altro se non sbandierare l'enorme acume dei Quattro. Quest'ultimi non sembrano di conseguenza degli avversari tanto temibili, al punto che Poirot ritiene di potersi anche dare all'ippica (o meglio, alla coltivazione di zucche) dopo averli sconfitti. L'unico a creare veramente dei problemi ai protagonisti è il Numero Quattro, un personaggio al quale viene assegnata però una storia personale che rende quantomeno inverosimile la sua appartenenza ad un'organizzazione del genere.

La mia principale difficoltà con questo romanzo è che mi è sembrato poco misterioso, per essere un mystery. Ovviamente si tratta di impressioni soggettive, ma ho davvero sentito la mancanza di un vero caso da risolvere, con tanti possibili sospettati; qui alla fin fine si conoscono già i colpevoli, almeno a grandi linee, quindi a Poirot non rimane che spiegare pazientemente alle autorità come sono stati orchestrati i vari crimini. Ciliegina sulla torta, la demonizzazione delle rivoluzioni, qui viste unicamente come prova tangibile dei complotti dei Quattro per spingere gli Stati verso il caos ed instaurare un nuovo ordine mondiale. Ma il buon Hercule non vuole passare per paranoico, proprio no!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
  • no
Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Legami
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Una primavera troppo lunga
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Ricordatemi come vi pare
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La donna che fugge
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
T
T
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
I giorni di Vetro
Valutazione Utenti
 
4.9 (2)
Ti ricordi Mattie Lantry
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Un animale selvaggio
Valutazione Utenti
 
3.1 (4)
Ambos mundos
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Dalla parte del ragno
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Ci vediamo in agosto
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Finestra sul vuoto
Prato all'inglese
Ti ricordi Mattie Lantry
The turnglass
La donna che fugge
Un animale selvaggio
Sepolcro in agguato
Tutti su questo treno sono sospetti
Five survive
Cause innaturali
Compleanno di sangue
La prigione
Il mistero del treno azzurro
Senza pietà
Il libro delle cose sconosciute
La casa delle tenebre

Copyright 2007-2024 © QNetwork - Tutti i diritti sono riservati
P. IVA IT04121710232