Sogno criminale Sogno criminale

Sogno criminale

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

La trama e le recensioni di Sogno criminale, romanzo di James Hadley Chase edito da Giunti. Nella vita reale George Fraser è un timido piazzista di enciclopedie, amato solo dal gatto della squallida pensione in cui vive e dall’ingenua domestica Ella, che ogni mattino ascolta rapita i suoi fantasiosi racconti di una vita pericolosa e ai limiti della legalità: perché nei suoi sogni a occhi aperti George si trasforma in un temutissimo gangster, audace e sprezzante, che tratta da pari a pari con boss del calibro di Al Capone e Lucky Luciano. Ma che cosa accade se la fantasia criminale diventa realtà? Quando incontra Sydney Brant, un ragazzo con il volto deturpato da una misteriosa cicatrice che gli storpia il sorriso, l’esistenza di George viene completamente stravolta: soprattutto se al fascino malavitoso di Sydney si aggiunge quello della sorella Cora, una vera femme fatale, tanto seducente quanto cinica e manipolatrice. Complice una pistola ereditata dal patrigno, George si ritroverà in un universo ancora più spietato di qualsiasi scenario avesse mai osato immaginare. E il risveglio sarà violento come un pugno in piena faccia.

James Hadley Chase (pseudonimo di René Brabazon Raymond, Londra 1906-Ascona 1985) è stato definito «il maestro del thriller di un’intera generazione» e «il re di tutti gli scrittori di thriller». Prima di diventare un autore di noir lavorò a lungo come piazzista di enciclopedie e grossista di libri. La sua produzione è sconfinata: più di novanta titoli, sotto vari pseudonimi (James L. Docherty, Ambrose Grant, e Raymond Marshall). In Italia, Feltrinelli ha pubblicato Inutile prudenza (2008), Eva (2007) e Una splendida mattina d’estate (2007), mentre Niente orchidee per Miss Blandish, il suo romanzo d’esordio che gli diede il successo, è uscito per Polillo nel 2004.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Sogno criminale 2013-05-10 08:34:07 LuigiDeRosa
Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
LuigiDeRosa Opinione inserita da LuigiDeRosa    10 Mag, 2013
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Scommetto cento verdoni che ti ficcherò cinque pa

George Fraser è uno di quegli uomini che passano la vita a sognare, ma in loro non c'è alcuna determinazione o voglia di realizzarli i propri sogni; semplicemente si trastullano con essi, come bambini con i soldatini, salvo poi riporli nel cassetto per andare a letto presto come vuole la mamma. Fraser di professione bancario, perde il posto di lavoro sempre a causa di questa sua congenita ingenua stupidità che l'ha condotto a lasciarsi sedurre dalle scommesse dal gioco d'azzardo. Rimessosi dignitosamente in piedi, riesce a trovare lavoro come piazzista di enciclopedie per bambini porta a porta. La vita trascorre di nuovo serenamente noiosa, fra casalinghe da circuire bonariamente e sogni criminali, già perchè George Fraser ha una sola grande passione l'America dei gangster, nei suoi sogni ad occhi aperti prende a schiaffi Al Capone e minaccia di morte Lucky Luciano, nella camera in affitto dove trascorre buona parte delle sue giornate nasconde una Luger, una vecchia pistola ereditata da uno zio che aveva fatto la guerra : è il suo giocattolo preferito con il quale medita la scalata alle peggiori organizzazioni criminali. La svolta nella vita di Fraser giunge quando il suo datore di lavoro Mr Robinson gli presenta il suo nuovo aiutante Sydney Brant , un ragazzo inquietante già nell'aspetto, infatti una grossa cicatrice gli deturpa il viso dandogli un'espressione eternamente raccapricciante. Syd però è uno sveglio e molto, molto pericoloso, d'improvviso Fraser , sognatore inglese da strapazzo,si trova invischiato in una storia di soprusi,rapine e violenza , di quelle che sognava ad occhi aperti, a trascinarlo nel baratro contribuisce la sorella di Syd,Cora Brant, una di quelle ragazze che fanno girare la testa agli uomini più smaliziati figuriamoci ad uno come Fraser. Questo di Hadley Chase, pseudonimo dello scrittore inglese Renè Brabazon Raymond, è un classico hard boiled, uno di quei capolavori che suggerirei a chi non ha mai letto questo genere letterario o a chi ha voglia di cimentarsi in questo tipo di scrittura.

di Luigi De Rosa




Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
80
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spiaggia degli affogati
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il suo freddo pianto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri