Tre vite una settimana Tre vite una settimana

Tre vite una settimana

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

La capitana Marelle della gendarmeria nazionale non crede ai suoi occhi quando scopre le tre patenti quasi identiche nell’automobile dell’uomo trovato morto nella scarpata: Renaud Duval, Hans Bernard e Pierre Rousseau hanno la stessa faccia, sono nati nello stesso giorno, ma in tre luoghi diversi! Qual è dunque la sua vera identità? Ed è stato incidente, suicidio o omicidio? È come se uno stesso uomo conducesse tre vite contemporaneamente a tre indirizzi diversi, con tre case, tre famiglie... In un’indagine che non offre punti fermi l’unica pista sono le marionette, che dal negozio di un misterioso libraio antiquario di Parigi portano alla lontana Boemia, teatro di un episodio di fuoco e sangue avvenuto quarant’anni prima. Ma chi è morto, Renaud, Hans o Pierre? E chi deve morire per mano di una minaccia che resta nell’ombra? Se lo chiede la polizia e se lo chiedono le tre donne che l’uomo ha lasciato. Delle tre, Nanesse deve arrendersi all’evidenza: ha identificato il cadavere del suo Renaud. Ma né la tatuata Éléa, ragazza di Pierre, né la sportiva Vicky, fidanzata di Hans, credono che il loro uomo sia morto. Per la verità non capiscono nemmeno se quello che stanno cercando sia lo stesso uomo o siano due persone diverse. In una girandola di colpi di scena e situazioni mozzafiato, Michel Bussi tira i fili di una vicenda inestricabile che sfocerà nella più imprevedibile delle soluzioni.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Tre vite una settimana 2023-12-08 10:45:07 sonia fascendini
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
sonia fascendini Opinione inserita da sonia fascendini    08 Dicembre, 2023
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Io ci avevo creduto

Un uomo viene trovato morto in fondo a un dirupo. Sembra si tratti di un suicidio, drammatico, ma tutto sommato niente di nuovo. Le stranezze emergono quando nell'auto della vittima la polizia trova tre patenti diverse, tutte con la foto dello stesso uomo, con la stessa data di nascita, ma con nomi e luoghi di registrazione dell'avvenuto lieto evento molto distanti tra loro. Le indagini portano in effetti a tre donne, ognuna delle quali trascorre alcune settimane al mese con uno dei tre uomini, senza sapere nulla, anzi negando che sia possibile che siano state vittime di un simulatore. Ma come spesso accade nei romanzi anche l'assurda idea di avere a che fare con un uomo che conduce una tripla vita è troppo semplice come spiegazione. Bussi allora ci prende per mano e con continui salti temporali e spaziali, poco alla volta ci offre una spiegazione, in effetti del tutto incredibile, ma soddisfacente, di quello che ha indotto Renaud
Duval, per così dire, a triplicarsi.
Sono forse stata un po' troppo generosa nel dare la valutazione numerica a questo romanzo, mi piacciono però gli autori che hanno il coraggio di inventarsi qualcosa di nuovo, Di osare, creando una storia su qualcosa di diverso dal solito serial killer, di costruire attesa e brividi dosano piano piano le informazioni e giocando sull'apparenza e sul legittimo desiderio del lettore di correre avanti e fare ipotesi prima di avere tutte le carte in mano. Quindi, questo libro non è un capolavoro, a tratti rallenta e inizia a zoppicare, però Michel Bussi ha stimolato la mia curiosità e adesso fa parte della mia lista di autori da tenere sott'occhio.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'ultimo conclave
Valutazione Utenti
 
1.3 (1)
Stivali di velluto
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una morte onorevole
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
You like it darker. Salto nel buio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Eredi Piedivico e famiglia
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.5 (2)
Legami
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Renegades. Verità svelate
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una primavera troppo lunga
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Ricordatemi come vi pare
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La donna che fugge
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
T
T
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Finestra sul vuoto
L'ultimo conclave
Prato all'inglese
Mio marito
Ti ricordi Mattie Lantry
The turnglass
Il pericolo senza nome
La donna che fugge
Un animale selvaggio
Sepolcro in agguato
Tutti su questo treno sono sospetti
Five survive
Cause innaturali
Compleanno di sangue
La prigione
Il mistero del treno azzurro