Un nuovo papa Un nuovo papa

Un nuovo papa

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

Da solo, in piscina, con l'acqua che s'infrange a ogni bracciata e il sentore di cloro nell'aria. È questo l'unico posto in cui Anthony Budd si sente veramente in pace e al sicuro, al riparo dagli intrighi della Curia e dagli sguardi inquisitori dei suoi «fratelli» cardinali. In un conclave che si sta protraendo troppo a lungo, lacerato tra un candidato ultraconservatore e uno fin troppo liberale, a sorpresa il suo nome è emerso come quello in grado di pacificare il collegio cardinalizio. E adesso, nel silenzio del nuoto, Budd cerca il coraggio e la forza per accettare il volere di Dio. Ma non è solo il peso delle responsabilità a gravare sulle sue spalle: nessuno sa che diventare pontefice per lui significa mettere a rischio il segreto che custodisce da decenni, un segreto che potrebbe cambiare le sorti della Chiesa per sempre. E infatti, mentre dal camino della cappella Sistina si alza l'agognata fumata bianca e il nuovo papa si affaccia al balcone di San Pietro per salutare la folla festante, in un sobborgo di Londra, una persona esulta. Finalmente la sua voce verrà ascoltata, e scuoterà il mondo come le trombe dell'apocalisse...



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Un nuovo papa 2023-03-09 16:35:25 cesare giardini
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
cesare giardini Opinione inserita da cesare giardini    09 Marzo, 2023
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Un nuovo papa: Vaticano in rivolta.

Glenn Cooper, nei ringraziamenti finali, definisce la sua opera “un romanzo controverso”. Ed in effetti lo è, per l’argomento trattato e le recensioni molto critiche soprattutto da parte di cattolici integralisti e da ambienti conservatori. Siamo a Roma, ed è in corso nella Cappella Sistina l’elezione di un nuovo papa: gli scrutini si susseguono per giorni e le fumate nere non lasciano speranza di una scelta condivisa. Come sempre, si fronteggiano due gruppi di porporati, giunti da ogni parte del mondo: i conservatori, ligi alla dottrina e chiusi ad ogni riforma ed i cosiddetti progressisti, aperti alle novità ed a ripensamenti su idee e strutture cristallizzate nei secoli. Ci si confronta, si discute, i voti tendono a raggrupparsi intorno a due figure degli opposti schieramenti: il cardinale Speranza, ultraconservatore, ed il cardinal Moreno, di Bogotà, dell’ala progressista. Per uscire dall’impasse, si tenta di far convergere i voti su una terza figura, il cardinale inglese Anthony Budd. Per saggiare il nuovo candidato, il segretario di Stato Caliceti, esponente dell’ala più conservatrice, fa visita a Budd per conoscerne gli indirizzi, e resta allibito nel sentire alcune sue convinzioni, favorevoli, ad esempio, all’uso del preservativo, al sacerdozio delle donne, se votate al celibato, alla possibilità di annullamento dei matrimoni, all’accettazione dell’omosessualità. Budd, comunque, ottiene la maggioranza dei voti, viene eletto papa, e, in nome di Dio, accetta con spirito di servizio, scegliendo l’appellativo di Innocenzo IV. Poco dopo l’elezione, accade un evento gravissimo, il rapimento di Moreno, amico di Budd, da parte delle Forze Armate Rivoluzionarie colombiane ed il novello papa è costretto ad accorrere in Colombia a mediare il rilascio. Ritorna da trionfatore, ma un odioso ricatto lo travolge. Emerge dal passato una relazione medica che certifica la sua condizione di transgender, definizione cosiddetta “ombrello” che qualifica soggetti, nel caso specifico, con identità di genere che non corrisponde a quella determinata alla nascita. Budd, cioè, è uomo, ma si sente intimamente donna, fin da bambino: un’infanzia tormentata, con un padre brutale e ottuso che lo copriva di insulti, picchiandolo a sangue e confinandolo per giorni in cantina. Budd non cede al ricatto (milioni di sterline, altrimenti la notizia verrà divulgata), e prende una straordinaria iniziativa: sarà lui stesso a comunicare alla stampa la sua condizione, senza paure e nella convinzione che la sua storia possa portare a qualcosa di buono, “a un dialogo sulle diversità e a una maggiore tolleranza, alla volontà di trattare tutti col rispetto che meritano, essendo tutti figli di Dio”.
Ma non sarà purtroppo così. Lo scandalo turba la Chiesa, un papa dichiaratamente transgender non può, non deve occupare il soglio di Pietro, il gruppo dei conservatori aumenta, grazie anche al voltafaccia di alcuni sostenitori di Budd, si moltiplicano maldicenze e sospetti, seguiti da inviti sempre più pressanti alle dimissioni, per il bene, ovviamente, delle istituzioni ecclesiastiche, e da un vero e proprio attentato, sapientemente preparato da nemici occulti, attentato in cui perderà la vita un cardinale suo carissimo amico e confidente. Budd tenta ancora di resistere a calunnie e insinuazioni, forte dei versi di Isaia (“ Le persone che sono diverse, perfino emarginate da alcuni, non sono emarginate dal Signore”) e di Giovanni (“Chi dice di essere nella luce e odia suo fratello, è ancora nelle tenebre”), ma alla fine cede allo sconforto e prende una decisione: dopo un’accorata e rabbiosa invocazione a Dio (“ … è questa la ricompensa per le privazioni che ho sopportato? La mia distruzione? Ho bisogno di sentire la tua voce, adesso, Signore!”), lascia che si compia la tragedia, un atto terribile ed inatteso. La cattiveria e l’ipocrisia dei conservatori hanno vinto, il cardinale Speranza, animatore della ostinata campagna denigratoria, viene eletto nuovo papa. La tradizione ha vinto, la Chiesa a modo suo ha vinto.
Il romanzo è complesso, molte sono le figure di secondo piano ed i ricordi d’infanzia che aiutano a comprendere la personalità del “nuovo papa”, vittima sacrificale di un sistema immutabile e condizionante. L’autore dimostra di conoscere bene gli ambienti vaticani, che descrive con ricchezza di particolari, ben documentati. La conclusione è controversa, forse neppure Innocenzo XIV crede più in un Dio giusto e misericordioso, che non sembra aiutare lui, uomo profondamente buono e moralmente integro, nei confronti di un sistema incentrato sul potere e su interessi esclusivamente personali.
A mio giudizio, è l’eterna lotta tra conservazione e riforme che, in un’istituzione millenaria come la Chiesa, non riesce a fare un risolutivo passo avanti.
Da leggere comunque, e giudicare.


Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Altre opere dell'autore.
Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Una primavera troppo lunga
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Ricordatemi come vi pare
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La donna che fugge
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
T
T
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
I giorni di Vetro
Valutazione Utenti
 
4.9 (2)
Ti ricordi Mattie Lantry
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Un animale selvaggio
Valutazione Utenti
 
3.1 (4)
Ambos mundos
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Ci vediamo in agosto
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il mantello dell'invisibilità
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'orizzonte della notte
Valutazione Utenti
 
4.2 (5)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Finestra sul vuoto
Prato all'inglese
Ti ricordi Mattie Lantry
The turnglass
La donna che fugge
Un animale selvaggio
Sepolcro in agguato
Tutti su questo treno sono sospetti
Five survive
Cause innaturali
Compleanno di sangue
La prigione
Il mistero del treno azzurro
Senza pietà
Il libro delle cose sconosciute
La casa delle tenebre