America perduta America perduta

America perduta

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice


La presentazione e le recensioni di "America perduta. In viaggio attraverso gli Usa", opera di Bill Bryson edita da Feltrinelli. La storia di un viaggio nell'altra America, quella delle piccole città in cui la vita è rimasta ferma agli anni Cinquanta, il racconto dolce e amaro di un americano che, dopo aver vissuto dieci anni in Inghilterra, ha voluto realizzare un viaggio di scoperta, tornando nei luoghi magici della sua fanciullezza. Bryson è tornato a casa, con la vecchia Chevrolet della madre ha coperto un percorso di 22.500 chilometri, attraverso 38 stati, viaggiando quasi sempre su strade secondarie, da una cittadina all'altra. Ha così visto quasi tutto ciò che aveva previsto e moltissimo di ciò che non aveva programmato.

Bill Bryson (Des Moines, Iowa, 1951), giornalista dopo aver vissuto vent'anni in Inghilterra dove si era trasferito nel 1977 nel North Yorkshire, è tornato negli Stati Uniti. E' collaboratore di "Times", "Independent", Washington Post" e "New York Times".

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
3.5  (2)
Contenuto 
 
3.5  (2)
Piacevolezza 
 
3.0  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
America perduta 2014-03-23 12:42:18 Carl84
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Carl84 Opinione inserita da Carl84    23 Marzo, 2014
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

L'America vista da un americano

"Sono nato a Des Moines. Capita."
Bill Bryson comincia così il racconto del viaggio attraverso trentotto stati americani che compie partendo proprio dalla sua città natale nel centro degli Stati Uniti. Siamo negli anni '80 e da allora probabilmente molto è cambiato, ma le stranezze e le piccole manie degli abitanti della provincia americana ci fanno ancora divertire. Accompagnati dall'ironia dell'autore ci spostiamo da uno Stato all'altro, dalle metropoli alle sconfinate coltivazioni di grano. Bill Bryson è un giornalista sarcastico e curioso, interessato più alle persone che al paesaggio. Il suo racconto intreccia i ricordi dell'infanzia e dell'adolescenza alle nuove scoperte che inevitabilmente sperimenta chi è stato lontano da casa per molti anni. Un lungo viaggio che inizia con le titubanze di chi si sente ormai un po' straniero e prosegue riscoprendo l'affetto per il proprio Paese. Un racconto sicuramente onesto che non risparmia emozioni, leggerezza e qualche delusione lungo il cammino.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore

America perduta 2013-05-14 20:00:25 SPACK
Voto medio 
 
2.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
2.0
SPACK Opinione inserita da SPACK    14 Mag, 2013
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

America Perduta

È il 1989 quando in Gran Bretagna Secker & Warburg pubblica l’inedito di Bryson, primo tra i libri dell’autore tradotti per la penisola.

In questo viaggio alla ricerca del passato, l’ormai quarantenne con la solita ironia che lo contraddistingue ci porterà ad attraversare le lande desolate di un America che generalmente rimane in ombra. Quella dei paesi e piccole città, delle realtà isolate e sperdute che si trovano tra le grandi metropoli e che tendenzialmente rimangono nascoste alla pubblica informazione.

Non passa molto tempo dalla scomparsa del padre, prima che lo scrittore decida di intraprendere un viaggio sulle orme di quelli che sono i ricordi delle vacanze di famiglia.

Tradizionalista e figlio del risparmio, si mette a bordo dell’anonima auto prodotta negli States, fedelmente prestata dalla madre e parte alla ricerca dei profumi di un tempo.
Il testo è più facilmente apprezzabile se si ha un idea a largo spettro della storia americana, condizione tuttavia non indispensabile per via della semplicità con cui è scritto.
Si evince dalle esperienze biografiche che l’America ci tiene a preservare la propria storia, lasciando vividi i ricordi attraverso le innumerevoli tenute dei propri V.I.P., perfettamente conservate e dissipate lungo tutto il territorio a stelle e strisce.

Inopinabile è l’encomiabile abilità di Bryson nel descrivere luoghi ed eventi. Purtroppo per lui, le desolate, sconfinate e ripetitive pianure americane non lasciano scampo neppure a un ex giornalista del Times, così che ogni tanto capiterà di annoiarci nell’attesa che il nostro cicerone non trovi qualcosa di abbastanza interessante da descriverci. Noia che prontamente scompare all’arrivo dei centri abitati, capaci di riportare un po di colore e respiro a un romanzo cha a tratti potrebbe risultare difficilmente digeribile.
Non aiuta di certo la divisione dei capitoli, palesemente casuale. Neppure l’ordine cronologico degli eventi risulta percettibile, sommato il tutto alla mancanza di una traccia ne consegue che se decidessimo di scuotere il libro per mischiarne i passaggi non si avrebbe alcun effetto.

Fortunatamente, l’inimitabile cinismo di Bryson che accompagna tutta la lettura sarà un buon compromesso alle parti meno interessanti dello scritto.

Recensione di R.C. aka Spack Lele

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
110
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Nel muro
Valutazione Utenti
 
1.8 (1)
Donne che non perdonano
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Uno sporco lavoro
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La misura dell'uomo
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli squali
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Andiamo a vedere il giorno
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Crooner
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Senza mai arrivare in cima. Viaggio in Himalaya
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Vincoli. Alle origini di Holt
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Ricordi dormienti
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nemici. Una storia d'amore
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Finché morte non sopraggiunga
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri