Dettagli Recensione

 
All'ombra delle fanciulle in fiore
 
All'ombra delle fanciulle in fiore 2019-12-04 13:05:51 Emilio Berra TO
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Emilio Berra  TO Opinione inserita da Emilio Berra TO    04 Dicembre, 2019
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il canto della Primavera

"All'ombra delle fanciulle in fiore" , libro bellissimo e sfavillante nella traduzione di G. Raboni.
Il secondo volume della Recherche può essere definito il Canto della Primavera della grande opera di M. Proust.
Gilberte e Albertine ne sono le muse ispiratrici, creature lievi, quasi eteree.
Chi risalta particolarmente è però Odette, ora Madame Swann e madre di Gilberte, tant'è che in tutta la prima parte del libro, a Parigi, m'è parsa lei la protagonista, una moderna botticelliana Flora.
(L'altra parte è invece ambientata a Balbec, sulla costa della Normandia).

Il narratore stesso ne subisce pienamente il fascino. S'incanta a "sentir suonare Madame Swann" : "il suo tocco mi sembrava far parte, come la sua vestaglia, come il profumo delle sue scale (...) di un tutto individuale e misterioso".

"All'improvviso, sulla sabbia del viale, lenta, calma e lussureggiante come il fiore più bello, (...) Madame Swann faceva sbocciare intorno a sé toilettes sempre diverse (...); e innalzava e dispiegava (...) la cupola serica d'un vasto ombrello identico per sfumatura alla cascata di petali del suo vestito".
"E'sopravvissuto il piacere che sempre provo (...) rivedendomi discorrere così con Madame Swann, sotto il suo parasole come sotto il riflesso d'un pergolato di glicini" .

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...

letteratura di grandissimi scrittori
Trovi utile questa opinione? 
200
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

13 risultati - visualizzati 1 - 10 1 2
Ordina 
Prima o poi troverò coraggio anche io!
In risposta ad un precedente commento
Emilio Berra  TO
04 Dicembre, 2019
Segnala questo commento ad un moderatore
Ne vale la pena, Daniele.
Anche il primo volume è molto bello. Occorre solo far attenzione alla qualità della traduzione.
In risposta ad un precedente commento
Molly Bloom
04 Dicembre, 2019
Ultimo aggiornamento:
04 Dicembre, 2019
Segnala questo commento ad un moderatore
Complimenti, Emilio! Gran bella lettura di classe, la tua e il tuo commento diritto al punto a cogliere l'essenza. Questo volume è stato il mio preferito tra tutti proprio per questa sua freschezza, seppur effimera. Infatti, se hai notato, quando si lascia andare a parlare della gioventù, della sua freschezza, va sempre con il freno a mano ricordando subito dopo la sua breve durata. E non solo in questo ma anche in altri temi, è una danza, la prosa di Proust: due passi avanti e uno indietro, non lascia mai le briglie sciole all'entusiasmo. Ora in bocca al lupo con i Guermantes! Ps: Ottima traduzione, la migliore.
siti
04 Dicembre, 2019
Segnala questo commento ad un moderatore
Io li accarezzo, gli altri volumi, dopo il primo, e nel timore di sciuparli con una lettura superficiale mi riservo un bel momento a loro congeniale, anche perchè è una prosa che fatico a lasciare, la vorrei leggere di seguito, senza interruzione alcuna, senza la vita di mezzo.
Un'opera meravigliosa fin dal titolo: il libro "definitivo" sul desiderio amoroso, percorso da una inebriante esaltazione dei sensi, ma pervaso anche da una sottile, impalpabile malinconia. Un libro grande come un oceano infinito, in cui vale la pena tuffarsi anche se non si è sicuri di sapere nuotare.
In risposta ad un precedente commento
Emilio Berra  TO
04 Dicembre, 2019
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie, Ioana. E' una lettura che mi ha lasciato soddisfatto.
Ho trovato anche il primo volume assai bello, e sono stato colpito dal cambiamento con cui Odette viene presentata o,meglio, vissuta dal narratore.
Intanto che parla, il flusso del tempo non s'arresta, così la giovinezza fugge.
In risposta ad un precedente commento
Emilio Berra  TO
04 Dicembre, 2019
Segnala questo commento ad un moderatore
Ti comprendo , Laura. Sono libri che non si leggono di fretta. Impegnativi, ma che piacere!
In risposta ad un precedente commento
Emilio Berra  TO
04 Dicembre, 2019
Segnala questo commento ad un moderatore
Giulio, una scrittura e una traduzione affascinanti. Penso che la sottile vena malinconica dia completezza alla narrazione, la ponga alla giusta 'distanza' dal lettore. Proust conosce bene l'arte di scrivere.
Solo il titolo abbaglia gli occhi di chi, come me, apprezza anche i dettagli naturalistici oltre che lo stile dei grandi classici!
In risposta ad un precedente commento
Molly Bloom
05 Dicembre, 2019
Ultimo aggiornamento:
05 Dicembre, 2019
Segnala questo commento ad un moderatore
Emilio, senza anticiparti nulla, Odette, verso la fine della Recherche, cambierà di nuovo e non solo lei ma tutti i personaggi subiranno ribaltamenti, ha anche Proust i suoi colpi di scena...distanziati, ma ci sono! Sicuramente Odette ha molto più fascino rispetto a Madame de Guermantes, che verrà descritta più da vicino nel terzo volume. Il terzo e il quarto volume, tra l'altro quelli più corposi, li ho trovati anche i più lenti, se si può parlare di lentezza con Proust ahahah, gli ultimi tre sono intensissimi e scorrono velocemente. L'ultimo incorona l'opera con le conclusioni e lo troverai simile al primo, l'inizio e la fine della Recherche sono stati scritti contemporaneamente, la fine riporta all'inizio come un cerchio.
13 risultati - visualizzati 1 - 10 1 2

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

I delitti della salina
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'altra donna
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il teatro dei sogni
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cose che succedono la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Midnight sun
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Jane va a nord
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una grande storia d'amore
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Proprio come te
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)
Troppo freddo per Settembre
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Fu sera e fu mattina
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Il mantello
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Croce del Sud
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri