Dettagli Recensione

 
Hyperversum next
 
Hyperversum next 2016-08-04 11:18:45 chiara95
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
chiara95 Opinione inserita da chiara95    04 Agosto, 2016
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Un passaggio di testimone ben riuscito.

La sedicenne Alexandra Freeland, costretta in casa per colpa dell’ ennesima insufficienza di fisica, si imbatte in una versione antiquata di Hyperversum, un videogioco di culto famoso per la veridicità con cui vengono ricreate le ambientazioni medievali. Proprio come era successo ai suoi genitori e ai loro amici vent’anni prima, ben presto si ritrova catapultata nella Francia del XIII secolo. Il gioco, che fino a un momento prima era stato oggetto di ammirazione per la sua ricostruzione minuziosa dei particolari, si trasforma in un incubo e Alex si trova a dover combattere per la sua stessa vita.
Durante la fuga incontra Marc, il figlio diciottenne del Falco del Re, alle prese con l’ennesima punizione dovuta alla sua ultima bravata. I due, pur vivendo in epoche diverse, sono più simili di quanto ci si possa aspettare: entrambi hanno paura di non essere all’altezza delle aspettative dei rispettivi genitori e non si sentono compresi appieno.
Affronteranno insieme numerose avventure e finiranno con l’innamorarsi l’uno dell’altra; è quindi presente, anche se in misura ridotta, l’aspetto romance che però non va a surclassare il filone principale della storia.
I personaggi sono ben descritti, si arriva a conoscerne pregi e difetti, paure e punti di forza; risulta facile affezionarcisi e comprenderli appieno. Vedere Ian, Daniel nei panni dei genitori mi ha resa decisamente nostalgica: ho gradito il passaggio di testimone tra Daniel e Alex e tra Ian e Marc e il fatto che l’autrice li abbia reinseriti nella storia. Ho apprezzato anche il fatto che non si sia dimenticata di personaggi secondari quali Henri de Bar e Etiénne de Sancerre: i loro figli infatti (rispettivamente Laurent e Nicolas) hanno un ruolo rilevante nella vicenda.
Ancora una volta Cecilia Randall è riuscita a stupirmi e a farmi apprezzare il mondo medievale. Mi sono sentita parte del libro, perfettamente in linea con Alex e il suo stato d’animo, a tal punto che avrei voluto che la storia durasse molto di più.
E’ un libro di facile lettura e scorrevole; l’autrice è riuscita a non cadere nella pesantezza in quanto le descrizioni non sono né soporifere, né eccessivamente complesse. E’ stata inoltre in grado di mixare perfettamente la narrazione, le descrizioni e i dialoghi rendendo il tutto molto piacevole.
Hyperversum next è uno spin off davvero all’altezza dei suoi precedenti; senza ombra di dubbio merita di essere letto.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Hyperversum
Hyperversum- Il falco e il leone
Hyperversum- Il cavaliere del tempo
Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

2 risultati - visualizzati 1 - 2
Ordina 
Bella recenzione e segnalazione, ho letto gli altri e questo mi manca.
Grazie!
Federica
In risposta ad un precedente commento
chiara95
06 Agosto, 2016
Segnala questo commento ad un moderatore
A mio parere ne vale davvero la pena. :)
Figurati
Chiara
2 risultati - visualizzati 1 - 2

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Gelosia
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Su un letto di fiori
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La mia vita con i gatti
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.4 (2)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.5 (3)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
3.8 (3)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri