Narrativa italiana Fantasy Il pianto del corvo
 

Il pianto del corvo Il pianto del corvo

Il pianto del corvo

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

A causa di un grave incidente, Jane Logan, studentessa ventiquattrenne, si risveglia in un luogo oscuro e terribile. Sconvolta e spaesata, cerca di capire cosa le sia successo e quando scopre di trovarsi bloccata in un limbo, il suo intero universo crolla. L'incontro con Gregory, principe misterioso e tormentato di quel regno, rappresenterà per Jane un punto di svolta. Gregory riesce ad affascinarla e spaventarla allo stesso tempo, e per quanto Jane si sforzi di stargli lontano, una forza misteriosa la lega a lui in modo inspiegabile. Tra creature sinistre, prove impossibili da superare e un incredibile segreto da scoprire, Jane vivrà un'avventura fuori dal tempo in un mondo che mai avrebbe immaginato.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Il pianto del corvo 2022-02-13 21:43:55 Laura V.
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Laura V. Opinione inserita da Laura V.    13 Febbraio, 2022
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Un grido di dolore

Non leggo solitamente romanzi fantasy né, in tutta franchezza, mi sento in particolare sintonia con questo genere letterario. Ma per Isabella Liberto, giovane scrittrice siciliana che ho scoperto qualche tempo fa e che stimo molto, non potevo non fare una eccezione. Dopo una serie di gialli e thriller pubblicati dalla 0111 Edizioni a partire dal 2017, il suo Il pianto del corvo, uscito la primavera scorsa con la medesima casa editrice, sorprende e incuriosisce non poco: si tratta, infatti, del suo primo fantasy, per di più dalle sfumature romance.

La trama trova principale ambientazione in un limbo che altro non è che il Purgatorio dove transitano le anime in attesa di ricordare le proprie colpe e, quindi, di perdonarsi o perdonare. Anche l'anima di Jane si ritrova all'improvviso in questo luogo decisamente poco ameno (“un bosco malato”); in vita, lei era stata una ragazza prossima alla laurea, deceduta a seguito di un incidente.

“Il mio nome è Jane Logan, e sono morta da sei mesi.”

C'è qualcosa, però, che non riesce a emergere e non le permette di passare oltre tutto quel dolore che stranamente continua a provare. Il Purgatorio, in aggiunta, è il regno di una sorta di principe, “un essere tormentato, oscuro e spietato, non un angelo”, che si trasfigura in un corvo dal pianto straziante. Ma chi è e, soprattutto, chi era stato il Corvo? Qual è il mistero che si nasconde nel dolore acuto del suo lamento?

Quella della Liberto si conferma una gran bella prosa, capace di coinvolgere e appassionare il lettore dalla prima all'ultima pagina, anche grazie al ricorso a un io narrante molto convincente. Colpiscono le descrizioni accurate di questo al di là di espiazione, popolato da guardiani dal corpo per metà umano e metà animalesco, ninfe e anime rinnegate, così come non passa inosservato l'intreccio di vicende che si svelano a poco a poco e, fantasy a parte, hanno molto a che fare con tristi e dolorose realtà di questo mondo. Da quelli principali (protagonista in testa) a quelli secondari, i personaggi sono tutti ben caratterizzati e lo stile narrativo dell'autrice è come sempre notevole. Finale inatteso, anch'esso degno di nota: in fondo, la forza dei sentimenti resta il più grande mistero che travalica ogni tempo e luogo, sopravvivemdo persino alla morte.

Per chi volesse conoscere meglio Isabella Liberto e le sue pubblicazioni, segnalo il link del suo sito ufficiale: https://isabellalibertoofficial.wordpress.com

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
110
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

In tua assenza
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La banda dei colpevoli
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La mappa nera
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La quarta profezia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita paga il sabato
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
5.0 (2)
Obscuritas
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli avversari
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Le sorelle Lacroix
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultimo figlio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Questo post è stato rimosso
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
I killeri non vanno in pensione
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Voci in fuga
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Millennio di fuoco. Seija
Il pianto del corvo
The ancient melody. The oblivion lake
Dracula ed io
L'ottava confraternita
Evelyne. Una donna di nome Dio
Il fuoco di Acrab. La saga del Dominio
La regina del silenzio
Niccolò Spirito
Absence. Il gioco dei quattro
L'accademia di Anjur. Il numero trentuno
La regina rossa
Eymerich risorge
Hania. Il cavaliere di luce
Le lame di Myra. La saga del Dominio
Eternal War. Gli eserciti dei santi