Dettagli Recensione

 
La stella del diavolo
 
La stella del diavolo 2011-08-18 16:37:05 gio gio 2
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
gio gio 2 Opinione inserita da gio gio 2    18 Agosto, 2011
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

La stella degli inganni...

Jo Nesbo, autore scandinavo, riesce a condurre con abile e stupefacente maestria un thriller ingegnoso, audace, sottile.
Ci conduce per mano in una ragnatela intensa, intricata pur utilizzando alcuni elementi, divenuti ormai "clichè" nel mondo del giallo e del poliziesco.
Il detective in gamba ma alcolizzato, distrutto dai fantasmi che popolano i suoi incubi, sembra ormai aver raggiunto il più completo fallimento in ogni "settore" della sua vita, da quello privato a quello professionale.
Naturalmente leggendo queste frasi ci sorge il dubbio di trovarci d'innanzi un qualcosa di "già scritto/già letto"...
Mentre invece, man la lettura prosegue, oltre ad instaurare un legame empatico con il detective Harry Hole, il lettore si ritroverà catapultato in un vortice di misteri, intrighi e una caccia ad un serial killer spietato, le cui tracce : stelle di diamanti rossi e pentagoni, sembrano portare le indagini sulle tracce di qualcosa che "puzza" di "satanico".

Ambientato in una tranquilla Norvegia immersa una torrida estate.

Già leggendo le prime prime righe si comprende di aver a che fare con un noir raffinato, lo stile e le descrizioni sono precise ed accurate, inizialmente può persino apparire un romanzo "troppo descrittivo" ma, man mano procediamo ci rendiamo conto che tutto è "costruito ad arte",nessun minimo elemento è inserito "casualmente". Esiste un sottile ma fondamentale "filo conduttore" che lega degli "apparentemente" piccoli particolari ad una trama tesa,complessa che contiene diversi strati di crudeltà e di inganni, di abuso di potere e di follia assassina.
La costruzione psicologica di ogni singolo personaggio viene curata in ogni minimo dettaglio, nulla viene messo in secondo piano, ogni elemento viene coinvolto e diviene un potenziale sospetto agli occhi del lettore e vi garantisco " che..." no, questo non posso dirlo.

Buona lettura!

P.s.: arrivederci Nesbo, sicuramente ti rileggerò, stanne certo!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
150
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'ultimo conclave
Valutazione Utenti
 
1.3 (1)
Una morte onorevole
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
You like it darker. Salto nel buio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Eredi Piedivico e famiglia
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.5 (2)
Legami
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Renegades. Verità svelate
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una primavera troppo lunga
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Ricordatemi come vi pare
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La donna che fugge
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
T
T
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
I giorni di Vetro
Valutazione Utenti
 
4.8 (3)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Finestra sul vuoto
L'ultimo conclave
Prato all'inglese
Ti ricordi Mattie Lantry
The turnglass
Il pericolo senza nome
La donna che fugge
Un animale selvaggio
Sepolcro in agguato
Tutti su questo treno sono sospetti
Five survive
Cause innaturali
Compleanno di sangue
La prigione
Il mistero del treno azzurro
Senza pietà