Dettagli Recensione

 
La stella del diavolo
 
La stella del diavolo 2012-09-05 08:24:13 Viola03
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Viola03 Opinione inserita da Viola03    05 Settembre, 2012
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

"LA STELLA DEL DIAVOLO"

Vacanze al mare con Harry quest’anno. Jeans, maglietta e rigorosamente Doc Marten’s ai piedi, tanto per non far abbronzare qualche lembo di pelle nordica di troppo. Poche chiacchiere, ma come sempre una compagnia piacevole.

“La stella del diavolo” , terzo libro di Jo Nesbo dedicato al suo turbolento commissario Harry Hole, inizia con l’estate e il caldo. Gran parte della centrale di polizia è in ferie, il tempo passa lento ed apatico.
Fin quando arriva una chiamata. A causa di alcune gocce di sangue gocciolate nel sugo dal soffitto, una coppia si è accorta che al piano superiore, la loro vicina di casa è stata uccisa.
Harry Hole, sottratto ai fumi dell’alcol sempre più avidi, si ritrova sulla scena del crimine insieme all’odiato Tom Waaler, collega e suo antagonista. Hole non ha alcun desiderio di partecipare alle indagini, sapendo che sul tavolo del capo lo aspetta una lettera di licenziamento già redatta, a cui manca solo la sua firma.
Evidentemente il suo ultimo, intossicante periodo, in cui ha toccato il fondo, lasciato da Rachel e tormentato dall’ossessione per la morte di Ellen, non è passato inosservato ai piani alti e non basta più la mano di Moeller a salvarlo.
Nonostante questo, il segugio che è in lui non può fingere, le sue antenne stanno già captando tutto della scena del delitto: una donna, uccisa da un colpo di pistola, un dito mozzato, un diamante rosso a forma di stella sotto una palpebra.
A questo omicidio ne seguono poi altri, stesse modalità, stessi particolari.
Tutto fa pensare ad un serial killer e chi meglio di lui, può seguirne le tracce?
Quelli che sembrano i suoi ultimi passi da commissario, si trasformano in una danza vorticosa, che lo trascina in un turbinio di realtà che non sono quello che appaiono, un teatrino costruito ad arte per lui e per chiunque si soffermi a guardare.
Lui, fragile come mai prima si lascerà tentare da quello che combatte, o forse sarà anche questa un’abile messinscena mirata solo a liberarsi una volta per tutte dei fantasmi che lo assillano?

Brillante, coinvolgente, emozionante come sempre, Jo Nesbo non lascia mai insoddisfatti.
Uno stile che ti incolla gli occhi alle pagine e ti fa subito salire l’acquolina in bocca per averne un altro e un altro ancora. Un terzo episodio dal massimo dei voti, sia per l’indagine appassionante, sia per lo snodo fondamentale nella storia di Harry Hole.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

6 risultati - visualizzati 1 - 6
Ordina 
Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

rivendell
05 Settembre, 2012
Ultimo aggiornamento:
05 Settembre, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Vabbè fare la nordic-punkettona ma le Doc Marten's ai piedi nell'estate di Caligola, Nerone , Lucifero etc. chissà che strani organismi avran generato!
Ho come l'impressione che il vecchio Jo stia generando una specie di culto nei suoi confronti.
Pure io ne faccio parte, ovviamente!
In risposta ad un precedente commento
Viola03
05 Settembre, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Ahahah!Ma noo!Io ho rimesso jeans e stivaletti questi due giorni dopo mesi e mesi e solo per la pioggia!Era Harry che immaginariamente portava i Doc Marten's al mare!ahaha!
poi neanche volendo potrei fare la nordic-punkettona..ho la pelle che si abbronza al solo pensiero del sole!Figurati, in quel caso bisogna mantenere un colorito latteo!
Mi sa proprio che hai ragione!E' che ha saputo creare un personaggio che in qualche modo fa "affezionare", pure se non è proprio il termine adatto..
In risposta ad un precedente commento
rivendell
05 Settembre, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Oops! Avevo inteso male, niente nordic-punkettona!
Devo dire che, comunque, hanno un loro fascino (nell'ambito nordico ovviamente, non su una spiaggia assolata!).
In risposta ad un precedente commento
Viola03
05 Settembre, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
No, no, non ho le basi per fare la nordic-punkettona!
Si, sono molto affascinanti, anche i loro rispettivi maschili, ovviamente con la giusta ambientazione! :)
Però vedi, lo immaginavo, rosse e un po' nordiche! :) ahahah
In risposta ad un precedente commento
rivendell
05 Settembre, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Forse è meglio se non dico più niente...;-)
In risposta ad un precedente commento
Viola03
05 Settembre, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Ahahahah!!!Ormai tanto ho tratto le mie conclusioni!!ahha! :)
6 risultati - visualizzati 1 - 6

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Five survive
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Compleanno di sangue
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La prigione
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Day
Day
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Morte nel chiostro
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Pesci piccoli
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Cause innaturali
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Tutti i particolari in cronaca
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)
Dare la vita
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'età fragile
Valutazione Utenti
 
3.2 (3)
Il rumore delle cose nuove
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
L'America in automobile
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Five survive
Cause innaturali
Compleanno di sangue
La prigione
Senza pietà
La casa delle tenebre
Omicidio a Manhattan
Lo scambio
L'ultima carta è la morte
Tempo di caccia
A cena con l'assassino
Teddy
Rabbits. Gioca se ne hai il coraggio
Polvere negli occhi
Nel cerchio del male
Natale rosso sangue