Dettagli Recensione

 
Il mio cuore cattivo
 
Il mio cuore cattivo 2013-12-30 23:19:57 gianfranco1
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
gianfranco1 Opinione inserita da gianfranco1    31 Dicembre, 2013
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Sogni o Realtà...

Questo libro conferma ancora una volta che Wulf Dorn è un profondo conoscitore della psiche e con i suoi racconti conduce il lettore a riflettere sui comportamenti che hanno gli umani. Questa sua caratteristica e bravura fanno di lui uno dei miei scrittori preferiti.
Anche in questo racconto come nei precedenti il personaggio principale è alle prese con la sua psiche, in questo caso trattasi di un’adolescente (Dorothea) che dopo essere stata testimone di un brutto avvenimento avvenuto fra le mura domestiche costata la vita al fratellino non riesce a distinguere la realtà dalla sua immaginazione. Dopo mesi di terapie e d’incontri con psicologi, cerca di trovare il suo equilibrio con la mamma in un’altra città lontano da quel ricordo cupo, pieno di visioni che ancora non ha rimosso del tutto.
Una notte complice il cattivo tempo Dorothea si sveglia spaventata dal rumore di una porta antistante al giardino, che rimbalzava in seguito alle raffiche del vento, e mentre cerca di fermare il movimento fastidioso della porta, intravede davanti a se stessa un ragazzo circa della sua età, spaventato a morte implorando aiuto e ripetendo la parola “demonio” e nel frattempo che cerca di chiamare soccorso il ragazzo scompare nel nulla. Alcuni giorni dopo viene a sapere che quel ragazzo si è tolto la vita, e prima del loro incontro e per lei ritornano gli incubi del passato e i dubbi sulla sua sanità mentale, ma forte del suo carattere rifiuta di credere di essersi inventato tutto e comincia a indagare cercando la verità sul ragazzo scomparso combattendo anche con il lato oscuro del suo passato.
Il racconto è coinvolgente e molto piacevole, adatto anche per un pubblico giovane, i capitoli sono brevi e intensi, i personaggi quasi tutti giovani sono ben descritti, il ritmo buono. Quello che è mancato (a mio avviso) un po’ rispetto ai precedenti libri di Dorn è il clima “dell’inquietudine” ma in compenso sono menzionati argomenti come ”Sinestesia, (fenomeno sensoriale che associa i colori alle diverse situazioni vissute),telefonobia, Rimozione psicologica” parola che coinvolge il lettore a capire come sono delicati i meccanismi della nostra mente.
Tutti noi umani abbiamo un” Cuore Cattivo” speriamo solo di non mostrarlo mai.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
libri di Wulf Dorn
Trovi utile questa opinione? 
190
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

8 risultati - visualizzati 1 - 8
Ordina 
Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Ben detto! Speriamo di non mostrarlo mai il cuore cattivo.
Bellissima recensione. Devo cercarmi un altro libro di questo scrittore che non ho ancora letto ;-)
Buon 2014
In risposta ad un precedente commento
Pia Sgarbossa
31 Dicembre, 2013
Segnala questo commento ad un moderatore
Ho bevuto bevuto in un sorso il tuo commento...davvero bellissimo.
Concordo sull'ultima tua frase...perchè, se succede, può essere irreparabile...incancellabile...
Pia
Ciao Gianfranco, anch'io ho appena finito di leggere questo libro. Concordo ancora una volta con il tuo parere. Mi è piaciuto molto la scelta delle tue parole nel descrivere la trama. Hai detto tutto, ma sei stato bravo ed attento a non svelare nulla. Auguri
In risposta ad un precedente commento
gianfranco1
31 Dicembre, 2013
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie Pupottina!
Sono d'accordo sullo scrittore...
Ricambio gli Auguri con la speranza che sia sempre migliore...
Ciao
In risposta ad un precedente commento
gianfranco1
31 Dicembre, 2013
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie anche a te Pia e Auguri Infiniti...
Ciao
In risposta ad un precedente commento
gianfranco1
31 Dicembre, 2013
Segnala questo commento ad un moderatore
Ciao Denis, sono contento che condividiamo gli stessi gusti letterari a volte e gli stessi giudizi.
Auguri sinceri per l'anno che verrà...
Ciao
Bravo Gianfranco! Ho letto tutto di Dorn, quest'ultimo lo devo ancora acquistare..... Sarà uno dei primi nuovi libri del 2014! E tu non finisci di stupirmi con i tuoi gusti così affini ai miei.....
In risposta ad un precedente commento
Pia Sgarbossa
01 Gennaio, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Gianfranco, ricambio i tuoi graditi auguriiiii.
Pia
8 risultati - visualizzati 1 - 8

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Five survive
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Compleanno di sangue
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La prigione
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Day
Day
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Morte nel chiostro
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Pesci piccoli
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Cause innaturali
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Tutti i particolari in cronaca
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)
Dare la vita
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'età fragile
Valutazione Utenti
 
3.2 (3)
Il rumore delle cose nuove
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
L'America in automobile
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Five survive
Cause innaturali
Compleanno di sangue
La prigione
Senza pietà
La casa delle tenebre
Omicidio a Manhattan
Lo scambio
L'ultima carta è la morte
Tempo di caccia
A cena con l'assassino
Teddy
Rabbits. Gioca se ne hai il coraggio
Polvere negli occhi
Nel cerchio del male
Natale rosso sangue