Dettagli Recensione

 
Il grande sonno
 
Il grande sonno 2015-05-20 16:56:11 FrancoAntonio
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
5.0
FrancoAntonio Opinione inserita da FrancoAntonio    20 Mag, 2015
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Nell'aspra Los Angeles di Marlowe

Non sono mai stato un assiduo lettore di libri gialli, tuttavia da poco ho fatto il piacevole incontro con Chandler; complice anche il recente possesso di un Ebook reader che, se, da un lato, ha profanato, in modo iconoclasta, il mio approccio quasi sacrale con la carta stampata, dall'altro mi ha stimolato a ripescare testi mai affrontati prima, per il solo fatto che... li puoi scaricare in un attimo. Così tra classici da sempre schivati e letteratura di genere ingiustamente snobbata, mi sono ritrovato a leggere anche di Marlowe.
La scoperta è stata davvero piacevole.
Parlando de 'Il grande sonno' non voglio raccontare la trama, peraltro già accennata in altri commenti: sarebbe comunque un delitto anticipare anche solo alcune circostanze del giallo.
Anche se, bisogna premettere, che 'Il grande sonno' non è neppure corretto definirlo un giallo nel vero senso della parola. La trama poliziesca c'è, ma è, appunto, solo la trama in cui l'autore tesse il suo arazzo. Tra l'altro l'intreccio è frutto di un collage riuscito solo in parte tra due racconti brevi ('In un giorno di pioggia' e 'Lo scomparso') e, proseguendo nella lettura, non è difficile imbattersi in qualche 'filo non annodato'.
Io, tra l'altro, che avevo già letto il primo dei due racconti, stavo quasi per spegnere il lettore, visto che non mi aspettavo grosse novità dalla storia, ma, per fortuna, ho continuato sino in fondo ed ho scoperto che il bello del libro non è la suspense o il cercare di scoprire chi è l'assassino (tra l'altro il primo lo si scopre a metà del libro). Sono le atmosfere, sapientemente descritte, la languida malinconia del protagonista, l'aspra descrizione di un mondo, forse solo immaginato, ma di brutale concretezza.
Il bello del romanzo, cioè, non è ciò che dice, ma come lo dice e i mezzi che utilizza per accompagnarti nella sua realtà.
Chandler padroneggia assai bene la parola. Usando uno stile scarno e, talvolta, brutale, ma mai volgare o 'tirato via', in breve cala il lettore nelle sue atmosfere fumose, odorose di whisky e smog ove i ricchi e potenti si comportano in modo altrettanto spietato dei delinquenti da strada.
Davanti a queste 'quinte' si muove un Marlowe che, pur sapendo di non essere, in fondo, migliore di chi affronta, cerca di conservare la propria anima incontaminata in mezzo alla sozzura che lo circonda: una sorta di monaco laico che si sporca le mani per cercare di restare pulito dentro. Forse qualche fervorino filosofico o moraleggiante poteva essere risparmiato dall'autore, ma nell'insieme la miscela risulta assai gradevole al lettore, anche a quello che non cerca solo lo svago per qualche ora.
Tutto questo da un libro che semplicisticamente viene definito di letteratura pulp, non è male!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
altri romanzi 'hard boiled', ma non solo, poichè Chandler risulta gradevole a palati molto dissimili per gusti.
Trovi utile questa opinione? 
80
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

2 risultati - visualizzati 1 - 2
Ordina 
Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Ciao FAC. Bella analisi molto interessante. Condivido : i libri di buon livello difficilmente sono incasellabili in sottogeneri letterari.
Grazie.
Chandler mi ha veramente colpito in modo favorevole. Sto leggendo ora 'Il lungo addio' e la impressione iniziale sull'autore è stata confermata anche se forse quest'ultimo romanzo, avendo un po' più di pretese risulta meno scorrevole dell'altro.
2 risultati - visualizzati 1 - 2

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'ultimo conclave
Valutazione Utenti
 
1.3 (1)
Una morte onorevole
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
You like it darker. Salto nel buio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Eredi Piedivico e famiglia
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.5 (2)
Legami
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Renegades. Verità svelate
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una primavera troppo lunga
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Ricordatemi come vi pare
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La donna che fugge
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
T
T
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
I giorni di Vetro
Valutazione Utenti
 
4.8 (3)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Finestra sul vuoto
L'ultimo conclave
Prato all'inglese
Ti ricordi Mattie Lantry
The turnglass
Il pericolo senza nome
La donna che fugge
Un animale selvaggio
Sepolcro in agguato
Tutti su questo treno sono sospetti
Five survive
Cause innaturali
Compleanno di sangue
La prigione
Il mistero del treno azzurro
Senza pietà