Dettagli Recensione

 
La principessa di ghiaccio
 
La principessa di ghiaccio 2015-08-24 08:49:20 lapis
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
lapis Opinione inserita da lapis    24 Agosto, 2015
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Cosa ci fa Bridget Jones in Svezia?

Un’ambientazione suggestiva. Un inizio intrigante.

La biografa Erica Falck rimane coinvolta nel ritrovamento del cadavere di un’amica d’infanzia, una donna bellissima e fascinosa, che viene rinvenuta con i polsi tagliati in una vasca di ghiaccio. Una donna dalla vita apparentemente invidiabile e scintillante, che cela però se stessa, i suoi pensieri e i suoi segreti dietro un’inespugnabile barriera. Una donna vittima della paura di essere ferita.

L’indagine cercherà di svelare i silenzi, le violenze e il dolore che si nascondono dietro questa barriera, in un viaggio nell’animo umano che si snoda tra passato e presente.

Fin qui, tutto perfetto.

Eppure il ritmo non è all’altezza della storia. Troppi elementi vengono innestati con l’unico apparente motivo di soddisfare i diversi palati letterari: l’innamoramento per il simpatico poliziotto di provincia (ma cosa ci fa in Svezia Bridget Jones alle prese con ciccia e scelta delle mutande?), le storie avviate ma incompiute della sorella vittima di abusi familiari e dell’amico fedifrago, le macchiettistiche comparsate del borioso commissario di polizia, con annesso parrucchino cascante.

In questo modo la vicenda perde tensione e mordente e la soluzione arriva troppo “facile”, senza che ci siano offerti abbastanza spunti per immaginarci un diverso colpevole.

Il romanzo è comunque di qualità, apprezzabile soprattutto per aver saputo trattare temi difficili senza usare toni macabri o inquietanti ma lasciando emergere sentimenti “puliti”. Ne consiglierei quindi la lettura, a patto di non aspettarsi un giallo ricco di mistero e di tensione.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
60
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

1 risultati - visualizzati 1 - 1
Ordina 
Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Matelda
04 Novembre, 2015
Ultimo aggiornamento:
05 Agosto, 2018
Segnala questo commento ad un moderatore
Come sepre Camilla lackberg parte con un ottimo soggetto che annacqua e spreca in una montagna di pagine e di inutili digressioni.
1 risultati - visualizzati 1 - 1

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Legami
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Una primavera troppo lunga
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Ricordatemi come vi pare
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La donna che fugge
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
T
T
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
I giorni di Vetro
Valutazione Utenti
 
4.9 (2)
Ti ricordi Mattie Lantry
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Un animale selvaggio
Valutazione Utenti
 
3.1 (4)
Ambos mundos
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Dalla parte del ragno
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Ci vediamo in agosto
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Finestra sul vuoto
Prato all'inglese
Ti ricordi Mattie Lantry
The turnglass
La donna che fugge
Un animale selvaggio
Sepolcro in agguato
Tutti su questo treno sono sospetti
Five survive
Cause innaturali
Compleanno di sangue
La prigione
Il mistero del treno azzurro
Senza pietà
Il libro delle cose sconosciute
La casa delle tenebre

Copyright 2007-2024 © QNetwork - Tutti i diritti sono riservati
P. IVA IT04121710232