Dettagli Recensione

 
Il richiamo del cuculo
 
Il richiamo del cuculo 2017-01-09 08:33:05 Mian88
Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
Mian88 Opinione inserita da Mian88    09 Gennaio, 2017
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Un tipico giallo all'inglese.

Londra. Cormoran Strike, robusto e peloso gigante di 1.90 cm, reduce di guerra mutilato – ha perso una gamba –, investigatore privato alla deriva nonché neosingle poiché separatosi dalla storica fidanzata Charlotte, viene ingaggiato da John Bristow, facoltoso avvocato, per indagare sulla morte di Lula Landry, modella apparentemente suicida, venuta a mancare tre mesi prima. Bristow, adottato come la ragazza, non è affatto convinto di detto decesso, a suo dire, infatti, la sorellastra sarebbe stata brutalmente uccisa e la polizia non avrebbe condotto le indagini necessarie per giungere alla risoluzione del caso. Contemporaneamente la “soluzioni temporanee”, agenzia interinale, fornisce all’ax agente, una segretaria, Robin, che si rivelerà essere non solo estremamente efficiente ma anche altamente ingegnosa. Sarà difficile per i due, allontanarsi, la complicità lavorativa che si instaura e la riservatezza dell’apprendista, si dimostreranno essere caratteristiche insostituibili.
Robert Galbraith, alias Joanne Kathleen Rowling, si cimenta con “il richiamo del cuculo” con un genere completamente diverso rispetto a quello del filone magico a cui siamo abituati. Quello che ci troveremo davanti, pertanto, leggendo delle avventure di Strike e Robin, è un qualcosa di estremamente lontano dalle avventure del celebre maghetto che ha consacrato la fama dell’autrice. Le atmosfere descritte ricorderanno in parte quelle tipiche dei gialli inglesi e le vicende si susseguiranno portando alla ricostruzione, passo dopo passo, lentamente e senza fretta, di un intreccio narrativo solido e ben strutturato. La scrittrice si concentra più che sui colpi di scena, sui particolari, sui dettagli. Il lettore è indotto a porre l’attenzione su ogni parola che viene pronunciata dai vari protagonisti perché inconsciamente si rende conto che è tramite queste affermazioni che la matassa sarà sbrigliata.
Avvalorato da una scrittura semplice, fluente ma accattivante, il romanzo si presta a più interpretazioni ed è capace di attrarre senza difficoltà gli amanti del genere. Non indimenticabile, una buona prova da cui è possibile aspettarsi un successivo episodio altrettanto gradevole.
Adatto a chi cerca un libro non impegnativo, di facile scorrimento, con una buona trama e un finale che non delude.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
150
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Come amare una figlia
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il castello di Barbablù
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Delitti a Fleat House
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un volo per Sara
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Il caso Alaska Sanders
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Senza dirci addio
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Run, Rose, Run. La stella di Nashville
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il vivo mare dei sogni a occhi aperti
Valutazione Redazione QLibri
 
2.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La casa di marzapane
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una stella senza luce
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Che razza di libro
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le madri non dormono mai
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.5 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Gli eredi di Stonehenge
In tre contro il delitto
Un sacrificio accettabile
Il castello di Barbablù
Run, Rose, Run. La stella di Nashville
Girl in snow
Avversario segreto
L'ermellino di porpora
Otto perfetti omicidi
Città in fiamme
Lupa nera
Prede
Il cercatore di tenebre
La solitudine del ghiaccio
Il dottor Bergelon
Il mistero della signora scomparsa