I migliori libri di Robert James Waller - Recensioni di QLibri

I migliori libri di Robert James Waller, consulta su QLibri le principali opere con le trame e le recensioni dei lettori con commenti su stile, contenuti e piacevolezza.

 
2 risultati - visualizzati 1 - 2
Ordina 
 
I ponti di Madison County

Letteratura straniera

La presentazione e le recensioni di "I ponti di Madison County", opera di Robert James Waller pubblicata da Angolo Manzoni. Il fotografo giramondo Robert Kincaid, si trova nella Madison County Iowa, per un servizio sui celebri ponti coperti. E proprio nei pressi di uno di questi, il Roseman Bridge, incontra...
 
 
La lunga notte

Letteratura straniera

La trama e le recensioni di La lunga notte, romanzo di Robert James Waller edito da Frassinelli. E' sera e Winchell Bear, giocatore di poker professionista, si trova nel suo ranch conquistato anni addietro con una partita a carte. Nello stesso istante, poco lontano, l'indiano comanche Peter Long Grass avvista...
 
 
 
2 risultati - visualizzati 1 - 2

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il castagno dei cento cavalli
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)
Sulla pietra
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'ultimo conclave
Valutazione Utenti
 
1.3 (1)
Qualcun altro
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il bacio del calabrone
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)
Stivali di velluto
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una morte onorevole
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
You like it darker. Salto nel buio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Eredi Piedivico e famiglia
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.3 (3)
Legami
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Renegades. Verità svelate
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Qualcun altro
Stivali di velluto
Non rivedrò più il mondo
Brisa
Il dolce sorriso della morte
Un millimetro di meraviglia
Nannina
I fantasmi dell'isola
Il mio sottomarino giallo
Giorno di vacanza
Génie la matta
Il castagno dei cento cavalli
Fuori dai confini
Finestra sul vuoto
Mattino e sera
L'anno che bruciammo i fantasmi