Narrativa straniera Classici L'albergo stregato
 

L'albergo stregato L'albergo stregato

L'albergo stregato

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice


Inafferrabili misteri e inganni criminali, nobiltà di natali e viltà d’animo, simulazioni e dissimulazioni, suspense e colpi di scena: pubblicato a puntate dal giugno al novembre del 1878, questo breve romanzo di fantasmi, che allo stesso tempo prefigura molti caratteri del giallo moderno, è l’ennesima prova dell’abilità compositiva di Wilkie Collins. Anche qui, come nel capolavoro La donna in bianco, è una dama in difficoltà a dare l’avvio alla vicenda. «Vorrei sapere, se non vi dispiace, se corro il pericolo di impazzire». Con queste parole perturbanti una misteriosa Contessa si presenta alla porta dello stimato dottor Wybrow, londinese. Quale evento mette a rischio la sua salute? «Il primo fatto, signore, è che sono vedova», dice la sconosciuta. «Il secondo fatto è che presto mi sposerò di nuovo». L’intricata storia di questa signora dal fascino ambiguo si svolge per la maggior parte a Venezia, dove sorge l’albergo del titolo: un antico palazzo ristrutturato, le cui stanze (e in particolare la n. 14) sono state testimoni di azioni nefande. Ancora una volta, la minaccia del presente giungerà da un oscuro passato, perché il sangue chiama il sangue…

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
2.0
Stile 
 
2.0  (1)
Contenuto 
 
2.0  (1)
Piacevolezza 
 
2.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
L'albergo stregato 2019-08-07 10:17:57 Cathy
Voto medio 
 
2.0
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
2.0
Cathy Opinione inserita da Cathy    07 Agosto, 2019
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Mistero veneziano

A Londra, nel 1860, Lord Montbarry abbandona improvvisamente la sua promessa sposa, la dolce, mite, ingenua Agnes Lockwood, e sposa la contessa Narona, donna affascinante, ma dall’ambiguo passato. L’unione non è ben vista dalla famiglia Montbarry e gli sposi lasciano presto l’Inghilterra per trasferirsi a Venezia, in un antico palazzo nobiliare. Con loro ci sono soltanto l’ambiguo fratello della contessa, dedito al gioco d’azzardo e agli esperimenti alchemici, la domestica della signora e un corriere. Di lì a poco nel decadente palazzo veneziano iniziano a verificarsi strani eventi che, tra sparizioni ed esplosioni improvvise, culminano con la morte di Lord Montbarry.
Qualche tempo dopo, il palazzo dei Montbarry viene venduto e trasformato in un lussuoso albergo, il Palace Hotel. Proprio qui si ritrova a soggiornare la giovane Agnes durante un viaggio di piacere in Europa con la famiglia del defunto Lord, ma quando l’albergo diventa scenario di inquietanti fenomeni e apparizioni misteriose, la vacanza dei Montbarry si trasforma in un incubo.
Pubblicato a puntate su «Belgravia Magazine» nel 1878 e poi in volume nell’anno successivo, "L’albergo stregato" è opera di uno degli scrittori inglesi più noti e di successo, Wilkie Collins, ammirato da Dickens e considerato il fondatore del giallo moderno. È un romanzo breve, rapido, incalzante, che si tuffa dritto nel mistero senza esitazioni, tralasciando descrizioni, indagini psicologiche o riflessioni approfondite. Tutto ciò che conta è la nuda e cruda successione degli eventi che delineano un enigma avvincente, ma dagli sviluppi e dall’esito piuttosto prevedibile. Già solo leggendo il retro di copertina è possibile fare previsioni, anche se si spera fino all’ultimo in una svolta sorprendente che purtroppo non arriva mai.
L’armonia della narrazione, inoltre, risente dell’utilizzo di espedienti un po’ rozzi e palesemente finalizzati ad ottenere un certo effetto o a far convergere più personaggi in un unico luogo: di conseguenza, spesso si ha la sensazione che se l’autore si fosse fermato a riflettere un po’ più a lungo avrebbe potuto trovare una soluzione migliore. Lo stile è rapido ed essenziale, senza neanche una riga superflua, e consente una lettura estremamente scorrevole, ma non brilla e non ha nulla di particolare che resti impresso nella mente del lettore.
Il punto di forza del romanzo sta forse nella decadente e suggestiva ambientazione veneziana che avvolge il Palace Hotel, sede di un mistero che purtroppo ha poco di misterioso nei suoi sviluppi principali, facilmente intuibili fin dai primi capitoli. Un’ombra di incertezza avvolge soltanto i dettagli dello svolgimento dei fatti, più difficili da indovinare. Nel complesso "L’albergo stregato" è una lettura scorrevole e abbastanza piacevole, adatta per rilassarsi in spiaggia o accompagnare un romanzo più impegnativo, ma non c’è nulla che possa spingere a raccomandarla davvero, poiché anche tra le opere di puro e semplice intrattenimento c’è di meglio. Senza dubbio non può essere stato questo romanzo a determinare la fama di Wilkie Collins. Le ragioni del suo successo vanno cercate altrove.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
  • no
Consigliato a chi ha letto...
Consigliato a chi cerca una lettura molto leggera a base di horror e di mistero, ma senza grandi aspettative.
Trovi utile questa opinione? 
101
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Assolutamente musica
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lo stato dell'unione. Scene da un matrimonio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La notte più lunga
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Una vecchia storia. Nuova versione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La palude dei fuochi erranti
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il treno dei bambini
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La bambina del lago
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il pittore di anime
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rosamund
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
I testamenti
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)
L'istituto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Impossibile
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti di QLibri