Narrativa straniera Classici Le fortune e sfortune della famosa Moll Flanders
 

Le fortune e sfortune della famosa Moll Flanders Le fortune e sfortune della famosa Moll Flanders

Le fortune e sfortune della famosa Moll Flanders

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

Comparso per la prima volta in Inghilterra nel 1722, il romanzo di Daniel Defoe Moll Flanders assunse subito una straordinaria notorietà in tutto il mondo. "L'impareggiabile Moll Flanders", come la definì James Joyce, è la prima vera protagonista femminile della storia del romanzo europeo, e il suo spirito rivive nei più grandi personaggi letterari successivi, da Madame Bovary ad Anna Karenina, fino all'Orlando di Virginia Woolf.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 3

Voto medio 
 
3.9
Stile 
 
4.0  (3)
Contenuto 
 
4.3  (3)
Piacevolezza 
 
3.7  (3)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Le fortune e sfortune della famosa Moll Flanders 2020-09-07 08:29:44 Valery78
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Valery78 Opinione inserita da Valery78    07 Settembre, 2020
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Più forte del destino

Inizio subito con l’affermare che questo libro mi ha completamente coinvolto ed entusiasmato. Appena ho letto che Defoe scrive la storia di un’avventuriera, prostituta, cinque volte sposata (di cui una volta con il fratello), per oltre dodici anni ladra, per otto anni deportata, bè… ero già bella e conquistata.
Defoe scrive il libro in prima persona, come se la stessa Moll Flanders raccontasse le sue avventure al pubblico, in modo da trarre frutto e insegnamenti dai suoi sbagli, dalle sue “nequizie”, senza doverle commettere in prima persona.
Un personaggio femminile, bello, ardente, appassionato e moderno; in un’epoca in cui una donna, per quante qualità possa avere, non vale niente senza una dote consistente, la nostra protagonista non si arrende a un destino già scritto dalla nascita e lotta con le unghie e con i denti contro qualsiasi avversità possa presentarsi, con un coraggio che nasce dalla voglia di vivere, di riscatto, di ricerca di una condizione migliore.
Non si può non calarsi nei panni della protagonista, nella sua vita, nei sobborghi più malfamati di Londra; la scrittura di Defoe è elegante, poetica, emozionante e suadente. Un capolavoro!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
60
Segnala questa recensione ad un moderatore
Le fortune e sfortune della famosa Moll Flanders 2012-09-17 16:23:42 peucezia
Voto medio 
 
2.5
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
2.0
peucezia Opinione inserita da peucezia    17 Settembre, 2012
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Una antica donna moderna

E dopo Robinson venne Moll. Defoe, giunto tardivamente alla letteratura dopo mille avventure che gli costarono persino una condanna alla gogna, decise inconsapevolmente di lanciare un nuovo genere letterario: il finto romanzo autobiografico, finto perché ovviamente i suoi personaggi che vergavano diari poi fortunosamente rinvenuti e dati alle stampe erano in realtà totalmente inventati anche se molto ispirati alla vita reale. Moll Flanders, ladra, prostituta, galeotta deportata nelle Americhe e infine settantenne devota, racchiude molte donne reali all'epoca dello scrittore. Moll è una donna moderna che vuole essere autonoma e che è costretta a usare mezzi impropri proprio perché schiava del suo tempo, un tempo che impediva alle donne di emergere e di farsi strada lecitamente soprattutto la buona sorte non ha dato loro degni natali. Moll è anche il simbolo dell'arrivismo della classe media che si fa lentamente strada in Inghilterra anche a colpi bassi per poi rifugiarsi nella preghiera. Scritto in prima persona e con occhio benevolo nonostante racconti di condotte decisamente riprovevoli il romanzo è forse troppo lungo per un lettore moderno, e appare confuso visto che Defoe non lo divide in capitoli. Interessanti le descrizioni precise e puntigliose che Defoe, giornalista prima di essere scrittore, da' di molte zone di Londra, degne sicuramente di un Baedeker. Classico sempreverde, va letto considerando però che stile e situazioni pur ancora piacevoli e quasi attuali vanno inserite nel contesto dell'epoca di ambientazione e redazione.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Robinson Crusoe, romani inglese del 700, letteratura picaresca
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore
Le fortune e sfortune della famosa Moll Flanders 2012-05-30 16:21:11 nik87
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
nik87 Opinione inserita da nik87    30 Mag, 2012
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Un classico che non parla di classiche cose

Moll Flanders è lo pseudonimo di una famosa ladra d’Inghilterra, ma è anche quello di una gentildonna, di una moglie, di un’amante, di una baldracca, di un’incestuosa, di un’arrampicatrice sociale, di una peccatrice e di una penitente.

Questo romanzo narra la vita di una donna che incarna tutti questi attributi. Ma non lasciatevi ingannare dalle oscene espressioni che ho usato per descriverla. Non c’è niente in quello che ci racconta l’ormai saggia e anziana Moll che si avvicini anche solo minimamente all’indecenza. La protagonista ci rivela la propria vita dalla tenera età di quattro anni e quella veneranda di settanta, e l’unico elemento che tralascia in questa storia è il suo vero nome. Per una donna del XVIII secolo Moll è forse un’eccezione; caparbia, intelligente e calcolatrice cercherà per tutta la vita il benessere economico. E questo arriverà ma in cambio di una vita vissuta nella disonestà, votata al ladrocinio e all’inganno. Verso la fine dei suoi giorni Moll ripercorrerà tutta la sua vita cercando il pentimento per un’ esistenza tanto dissoluta.

Un romanzo classico che non racconta le classiche cose. C’è chi dice che Defoe l’abbia scritto per far conoscere le dure condizioni degli inglesi in quegli anni; chi per l’intento moraleggiante che fa da cornice all’opera; e chi invece parla di uno scopo prettamente economico. Non importa! Il romanzo è bello e vale davvero la pena leggerlo.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
100
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spiaggia degli affogati
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il suo freddo pianto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri