Narrativa straniera Classici Le mille e una notte
 

Le mille e una notte Le mille e una notte

Le mille e una notte

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

Le mille e una notte è forse la più straordinaria raccolta di storie di tutta la letteratura. Il pretesto che dà luogo alla narrazione e che è all’origine del titolo è ben noto: il sultano Shahriyàr, per vendicarsi dell’infedeltà della prima moglie, fa uccidere al mattino le spose con le quali ha trascorso una sola notte. Shahrazàd, la saggia e colta figlia del visir, giovane di grande bellezza, decide di porre fine alla strage; perciò si offre come sposa al sultano, e riesce a scampare alla morte, e a salvare la vita di chissà quante altre donne, grazie alla sua intelligenza e al suo fascino: racconta a Shahriyàr una serie interminabile di bellissime storie, incastonate l’una nell’altra in un sapientissimo gioco di scatole cinesi. Per mille e una notte il crudele sultano ascolta rapito le avventure di dolci principesse, potentissimi re, geni dagli straordinari poteri, personaggi il cui nome è ormai divenuto celebre, come Aladino, Sindibàd il marinaio o Ali Baba. Al termine della narrazione Shahriyàr, ormai innamorato di Shahrazàd, rinuncia alla sua legge disumana e... «da tutti i paesi dell’impero salirono mille lodi e mille benedizioni al sultano e alla deliziosa Shahrazàd, sua sposa».



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Le mille e una notte 2013-05-13 09:04:29 C.U.B.
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
C.U.B. Opinione inserita da C.U.B.    13 Mag, 2013
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Bentornata Bagdad

Imponente e antica raccolta di racconti , viene datata attorno al X secolo e benche' abbia tutte le sembianze di un'opera fiabesca , non si sottovaluti la rilevanza descrittiva della tradizione popolare, degli usi e costumi, di luoghi e credenze che essa propone spaziando in un vasto territorio : Cina, India, Persia, Iraq, Egitto.
Il tomo ha viaggiato nel tempo e col tempo si e' arricchito di nuove storie e di nuove traduzioni. La versione che diffuse l'opera in Europa e' da attribuirsi a Galland, nella Parigi del 1704, dove egli rese il componimento piu' fruibile tagliando o limitando gli eventi piu' scabrosi e piu' prolissi. L'edizione qui proposta e' una piacevole e fluida versione della traduzione di Galland, appunto.

Tutto ebbe inizio quando il potente sultano delle Indie, col cuore spezzato dall'infedelta' dell'amata moglie, decise di vendicarsi con quest'invenzione : sposare ogni nuovo giorno una fanciulla del regno a cui togliere la vita dopo aver consumato la notte.
Immaginate l'orrore dei sudditi che si videro strappare la giovane prole. Cio' avvenne finche' Shahrazád , la figlia del gran visir, vergine di grande bellezza ed intelligenza si offri' volontaria.
Ecco allora che la novella sposa, prima dello spuntar del nuovo giorno , inizio' a raccontare una storia al sultano, ma quando il sole alto nel cielo avrebbe dovuto decretare la morte di Shahrazád il sovrano, troppo curioso di sapere il seguito del racconto, le concedette un altro giorno di vita, che la giovane non tardo' a terminare con una nuova storia per...Mille e una notte.

Conta circa mille pagine il libro e ben si adatta ad una lettura frazionata, che consiglio perche' letto tutto d'un fiato potrebbe diventare ripetitivo, non tanto per i contenuti sempre diversi, quanto per le ambientazioni che si ripropongono (magnificamente) all'infinito. Principesse bellissime, principi splendidi, sultani potenti, regni ammalianti, questo e' il libro dell'opulenza e del grasso splendore da ogni punto di vista. Che si parli di palazzi, di gioielli, di natura o di cibi, tutto e' tanto, tutto e'incantevole ed incantato, tutto e' florido e prezioso.
Ancora sto aprendo le cento porte di un palazzo, dietro ogni porta una meraviglia di cui non posso parlarvi, non conoscendone le parole adatte.
Chissa' per quanto tempo mi perdero' in questo luminoso castello sotterraneo, in cui son caduta da una fessura magica del terreno, dove i frutti degli alberi altro non sono che diamanti, rubini, ametiste.
Lasciatemi volare ancora sul tappeto magico, i doni di una fata non si rifiutano mai.

Sapete cosa mi manchera' di piu' di questo viaggio incredibile ?
L'incanto di cavalcare il mio ciuco bianco tra le viuzze di Damasco, di Bassora e di Bagdad inspirando un profumo di fiori di primavera e di frutti d'autunno , tra fontane e zampilli, palazzi d'oro e botteghe, tra bambini o principi, cortili e donne velate senza sentire il puzzo acre di piombo, di bombe, di macerie e cadaveri.
E' molto triste, ma c'e' ancora qualcosa che si salva dall'odio e dal potere : la fantasia. Per mille e una notte buon viaggio a voi.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
310
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spiaggia degli affogati
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il suo freddo pianto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri