Narrativa straniera Gialli, Thriller, Horror La profezia segreta di Mozart
 

La profezia segreta di Mozart La profezia segreta di Mozart

La profezia segreta di Mozart

Letteratura straniera

Classificazione
Autore

Editore

Casa editrice

Vienna, 1791. In una fredda notte di dicembre, a soli trentacinque anni, Wolfgang Amadeus Mozart, stella di prima grandezza della cultura illuminista e membro devoto della gilda massonica, muore. Solo sei settimane prima aveva confidato alla moglie il sospetto che qualcuno volesse avvelenarlo. Sua sorella Nannerl giunge a Vienna per rendere omaggio al fratello e chiarire le circostanze della sua scomparsa. Seguendo gli indizi che il compositore ha lasciato prima di morire, Nannerl comincia a inoltrarsi nella trama di un inquietante mistero: una cospirazione massonica che coinvolge le più alte sfere della società viennese e perfino gli ufficiali dei servizi segreti prussiani. E proprio ascoltando Il flauto magico, l’affascinante opera del fratello, la donna si rende conto che dietro quelle arie immortali Mozart ha nascosto un terribile messaggio esoterico.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 9

Voto medio 
 
3.7
Stile 
 
3.2  (9)
Contenuto 
 
3.5  (9)
Piacevolezza 
 
4.0  (9)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
La profezia segreta di Mozart 2015-09-09 11:20:35 FaZ
Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
Opinione inserita da FaZ    09 Settembre, 2015

Interessante e discretamente avvincente

Il libro si pone all'interno di quel filone narrativo che si potrebbe descrivere come "thriller pseudo storico", in cui verità storica, complottismo e fiction si mischiano per creare qualcosa di originale a partire da temi storici conosciuti da (quasi) tutti, in questo caso la morte (sospetta) del genio del classicismo viennese, Wolfgang Amadeus Mozart.
A differenza di altre opere sul maestro questo libro si concentra sui rapporto tra il nostro, l'impero, la massoneria e i suoi (documentati) ideali di uguaglianza e fratellanza tipici delle logge liberomuratorie, di cui le sue opere traboccavano.
Quindi nessun accenno alla presunta gelosia del maestro Salieri ed altre supposizioni che sono passate alla storia tanto quanto la vicenda della morte stessa.

Il libro è scritto bene, la lettura è scorrevole nonostante alcuni errori, probabilmente di traduzione (spero), che riportano parole troppo moderne, sicuramente non utilizzate dai Viennesi del 1700.
Tale difetto l'ho riscontrato anche in alcune caratterizzazioni dei personaggi, che a volte sembrano comportarsi ed esprimersi in una maniera non molto consona per persone vissute nel tardo settecento.

Detto questo, la storia è avvincente per più della metà del libro, in cui ci si addentra nei retroscena della Vienna massonica ed imperiale, nelle indagini della sprovveduta sorella del genio, Maria Anna "Nannerl" Mozart e nelle ottime descrizioni delle opere del compositore, descritte con un tale entusiasmo che sembra quasi di sentirle.
Sfortunatamente nei capitoli finali, dove il mistero peraltro si infittisce, complice un finale un po' frettoloso e certe divagazioni di stampo sentimentale la narrazione perde un po' di intensità, proprio nel momento in cui la suspense e la tensione dovuta alla risoluzione dell'enigma avrebbero dovuto toccare le stelle.

Sembra quasi che l'autore, a corto di idee, abbia voluto "tagliare corto" proponendo lo smascheramento dell'omicida (oltretutto già intuibile durante la lettura) in una maniera che lascia desiderare in quanto a logica, poichè mancano chiaramente dei tasselli e dei collegamenti, ma ognuno può farsi una idea diversa su questo leggendo.

In ogni caso il libro non ha solo difetti, è molto scorrevole come anticipato, le descrizioni della Vienna classica sono accurate, nonostante i difetti finali la curiosità rimane alta e ci sono molti momenti degni di nota.

Concludendo è un libro che consiglierei come si potrebbe consigliare un film thriller con lo scopo di passare due ore senza pensieri, nel puro intrattenimento, senza troppe pretese filosofiche.
E' avvincente e piacevole e penso che da questo punto di vista faccia il suo dovere egregiamente.
Chiaramente per chi ama la classica ed il compositore trattato, il tutto rappresenta un valore aggiunto perché, come già scritto, le descrizioni delle opere ed i momenti in cui viene chiamata in causa la Musica del Maestro sono fra i momenti migliori del libro.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Consigliato agli amanti del Maestro e delle sua Musica e aagli amanti del giallo storico di stampo complottista.
Trovi utile questa opinione? 
20
Segnala questa recensione ad un moderatore
La profezia segreta di Mozart 2014-02-07 14:15:34 MrsRiso13
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
MrsRiso13 Opinione inserita da MrsRiso13    07 Febbraio, 2014
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Andante moderato

Tra l'aria di Zerlina del Don Giovanni e il “Vorrei spiegarvi, oh Dio” (k.418) si sviluppa il racconto di investigazione sulla morte di Wolfang Amadeus Mozart.
Dalla voce di Maria Anna Mozart, Nannerl per gli amici, si apprendono le vicende inerenti gli ultimi giorni di vita del celeberrimo compositore e i passi, da lei stessa compiuti, per far luce sulla strana fine del fratello. Morte annunciatale da una lettera della cognata e liquidata dalla autorità come causata da un'acuta forma di “febbre militare”.
L'indagine è svolta in punta di piedi da una personaggio rappresentante le donne settecentesche, spesso combattute tra i propri diritti/doveri e quelli assegnati loro dalla famiglia o dalla società.
Una descrizione sempre in bilico tra la madre amorevole, la figlia devota e la donna di successo, capace al pianoforte di tenere testa al fratello e di divertire la corte viennese. Un contrapposizione di ruoli importante finita con l'assunzione dei doveri imposti senza remore, con un unico guizzo di “ego”, la caccia all'assassino del fratello, ammesso che esista. Il risultato è un personaggio complesso più trascinato dagli eventi verso la soluzione del caso che anima dell'investigazione.
Da contraltare a Nannerl, il personaggio storico di Fraulein von Paradies, precorritrice di idee femministe e sostenitrice della libertà di scelta delle donne, talvolta inseguendo la carriera a discapito della famiglia.
Accanto a loro molti altri personaggi reali o immaginari che completano l'opera facendo di questo romanzo non un thriller, ma un romanzo storico.La suspence è inesistente e la trama gialla è smorzata dalle citazioni musicali, che spingono all'ascolto dell'opera di Mozart più che alla lettura, e dalle descrizioni di Vienna, narrata in tutto il suo splendore asburgico.
Un buon libro, non un capolavoro, con molti spunti di riflessione. Lontano dall'essere un thriller trova, a mio parere, un collocazione tra le letture degli amanti, più o meno appassionati, di musica classica e di Vienna.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
romanzi storici o è interessato alla musica classica e/o a Vienna
Trovi utile questa opinione? 
140
Segnala questa recensione ad un moderatore
La profezia segreta di Mozart 2013-04-04 20:26:20 ofono
Voto medio 
 
2.5
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
3.0
Opinione inserita da ofono    04 Aprile, 2013

La profezia segreta di Mozart

Libro piacevole, è raccontato in prima persona dalla sorella di Mozart e secondo me usa delle terminologie troppo moderne per l'epoca, ad esempio "design"... Inoltre ci sono delle imprecisioni musicali che ai musicisti non piaceranno, ad esempio il concerto per clarinetto di Mozart è scritto per "clarinetto di bassetto in LA" e non per clarinetto basso. Personalmente questi errori li ritengo gravi e grossolani. Insomma a mio avviso un po' deludente.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
La profezia segreta di Mozart 2013-02-10 19:37:10 *Monica*
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
*Monica* Opinione inserita da *Monica*    10 Febbraio, 2013
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

LA PROFEZIA SEGRETA DI MOZART

La storia è narrata in prima persona da Nannerl, sorella di Mozart. Dopo essere stata informata della morte del fratello, Nannerl si reca a Vienna dove il compositore viveva con la moglie Constance e i loro figli. Qui apprende dalla cognata che Wolfgang gli aveva confidato tempo prima che era certo di essere stato avvelenato e che non gli rimaneva molto da vivere.
Nannerl inizia quindi ad indagare sulla morte del fratello e, seguendo le tracce da lui lasciate, un appunto e un messaggio su uno spartito, e ascoltando la sua ultima composizione, Il flauto magico, riuscirà a scoprire la verità sulla morte del grande compositore.

Una storia interessante, basata su fatti storici realmente accaduti. La descrizione della Vienna del XVIII secolo è molto curata e dettagliata, come anche i riferimenti alle composizioni di Mozart. Il libro è comunque adatto anche a chi non è appassionato di musica classica (come me!).

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
71
Segnala questa recensione ad un moderatore
La profezia segreta di Mozart 2012-12-15 10:41:21 Gondes
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Gondes Opinione inserita da Gondes    15 Dicembre, 2012
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Un libro da ascoltare

L’idea di creare un thriller storico incentrato su Mozart è sicuramente un’idea accattivante. Quello che invece manca a questo libro sono le caratteristiche basilari del genere thriller. La narrazione risulta troppo blanda, anche se ricca di ricostruzioni storiche. Mancano i cosi detti “colpi di scena” per dare il giusto ritmo alla storia, senza i quali il finale diventa quasi scontato. La stessa scelta di utilizzare come “investigatore” la sorella di Mozart, non garantisce un elevato valore aggiunto, in quanto come sappiamo tutti, la figura femminile del tempo non incuteva certo timore e autorità. Le “indagini” del caso sono fatte quindi un punta di piedi, senza affondare troppo e questo si ripercuote sul risultato finale.
Si arriva quasi alla fine con la sensazione di aver letto un interessante libro storico, ma lontano dal genere thriller a cui era riferito.

L’aspetto positivo di questo romanzo è invece la forte presenza della musica, rifacendosi continuamente ad opere di questo grande compositore. Durante la lettura (questo è stato il mio primo e-book), ho sentito l’esigenza di ascoltare le melodie a cui si facevano riferimento nel racconto. E’ stato per me molto suggestivo ascoltare in sottofondo il famoso “Requiem”, mentre nel libro veniva descritta una scena in cui l’orchestra eseguiva proprio questa opera, durante il funerale di un amico del maestro, atrocemente assassinato.

Direi quindi, che per apprezzare al meglio questo romanzo, bisogna interagire il più possibile con la musica narrata nel libro. In questo modo si può ovviare a qualche mancanza di ritmo della storia.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
180
Segnala questa recensione ad un moderatore
La profezia segreta di Mozart 2012-11-14 16:07:14 PATRIZIA GARELLI
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
Opinione inserita da PATRIZIA GARELLI    14 Novembre, 2012

AFFASCINANTE IMMERSIONE NELLA VIENNA DEL SECOLO XV

Affascinante immersione nella Vienna del secolo XVIII. Trama ben organizzata, capace di mantenere la suspence e d'invogliare il lettore a proseguire. Lo stile, invece, mi sembra carente, così come l'aspetto linguistico. Ma, forse, ciò si deve ad un'imperfetta traduzione. Comunque, un lavoro che merita d'esser letto perché assolutamente godibile e, nondimeno, utile per chi non conosca il mondo della musica mozartiana

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
A chi ama la storia, intesa in ogni suo aspetto, l'intrigo, la passione...
Trovi utile questa opinione? 
11
Segnala questa recensione ad un moderatore
La profezia segreta di Mozart 2012-09-20 13:50:55 elisa99
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
elisa99 Opinione inserita da elisa99    20 Settembre, 2012
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

MOLTO BENE

Un libro che riesce a intrecciare bene il giallo con il romanticismo della musica, dei segreti che nasconde, delle emozioni che riesce a far fiorire in ogni ascoltatore.
Si apre la prima pagina: già si sente Mozart...
Secondo me intelligente la scelta di Rees di aprire e chiudere il libro con la lettera di Xaver Mozart, figlio del grande compositore. Bella anche l'idea della mappa di Vienna e della spiegazione iniziale dei personaggi. 5\5

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
11
Segnala questa recensione ad un moderatore
La profezia segreta di Mozart 2012-09-11 10:02:14 Elisa
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Opinione inserita da Elisa    11 Settembre, 2012

UNA VERA E PROPRIA OPERA

Un libro che mi ha letteralmente rapita, un'insieme di emozioni dovute ai frequenti colpi di scena e a come, leggendo questo romanzo, si riesca incredibilmente ad assaporare la musica di Mozart, in ognuna delle pagine, e, allo stesso tempo, grazie alle sensazioni di Nannerl, la protagonista nonchè sorella di Mozart.
Se anche non conoscete bene la musica di questo grande compositore, non preoccupatevi, la riuscirete a percepire leggendo.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Consigliato agli amanti del thriller o agli amanti della musica.
Trovi utile questa opinione? 
20
Segnala questa recensione ad un moderatore
La profezia segreta di Mozart 2012-08-29 09:24:38 Carducci
Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
4.0
Carducci Opinione inserita da Carducci    29 Agosto, 2012
  -   Guarda tutte le mie opinioni

Déjà vu

Ben scritto, il romanzo coniuga uno stile moderno con la struttura del miglior giallo classico. Il ritmo è incalzante, con precisione e attenzione ai dettagli, i riferimenti musicali sono precisi e il libro di Rees promette di conquistare gli appassionati del genere thriller e della musica classica, anche se non posso non notare molte analogie con “La lettera perduta” di Scott Mariani (Nord Editrice, 2010) in cui Mozart confida di essere stato avvelenato con dell’acqua “toffana” e una sorella, non di Mozart, ma di un famoso pianista ucciso un paio di secoli dopo indagherà sull’inquietante morte, scoprendo intrighi e complotti legati alla fine di Wolfgang Amadeus.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
60
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Foundryside
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La mala erba
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Flashback
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita prima dell'uomo
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La voce dell'acqua
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
M. Gli ultimi giorni dell'Europa
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cena di classe
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Bersaglio. Alex Cross
Valutazione Utenti
 
3.1 (2)
Sarti Antonio e l'amico americano
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il sale dell'oblio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il lampadario
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Carne e sangue
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Il treno per Istanbul
Agatha Raisin. Campane a morto
Il caso Agatha Christie
Trappola di sangue
Brave ragazze, cattivo sangue
Il verdetto
Ci vediamo stanotte
Quel che la marea nasconde
Il caso della sorella scomparsa
La ragazza di neve
L'abito da sposo
Bersaglio. Alex Cross
La congiura dei suicidi
Il club delle vacche grasse
Il regno di vetro
In silenzio si uccide