Narrativa straniera Romanzi Carne e sangue
 

Carne e sangue Carne e sangue

Carne e sangue

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

Constantine Stassos è immigrato molto giovane dalla Grecia negli Stati Uniti, in cerca di quell’occasione che la terra natale non poteva dargli. Stabilitosi nel New Jersey ha sposato, a inizio anni cinquanta, la giovanissima Mary Cuccio, una ragazza solare e intelligente di origine italoamericana. Con lei ha avuto tre figli, Susan, bella e ambiziosa, Billy, intelligente e irrequieto e Zoe, di natura selvaggia, ineffabile e libera. Partito come un semplice manovale, Constantine costruisce il suo sogno americano con fede, dedizione e duro lavoro, dando alla sua famiglia, dopo le ristrettezze iniziali, agio e benessere. Però, se la situazione economica e sociale migliora, una rete sempre più fitta di incomprensioni, desideri repressi, inadeguatezze, amori incompresi e sogni infranti intrappola la famiglia Stassos. Il matrimonio tra Constantine e Mary entra in crisi e i figli vanno ognuno per la propria strada, tentando di realizzare la loro idea di felicità. I destini e le identità che caratterizzano i protagonisti di questo racconto lungo un secolo danno vita a mondi diversi che entrano in collisione creando legami inaspettati ed esplorando diversi tipi di gioia, di dolore, d’amore, di tolleranza e di comprensione. Michael Cunningham racconta l’epopea di una famiglia americana attraverso quattro generazioni e cento anni di storia, dando vita a personaggi sfaccettati, straordinari e indimenticabili e ragionando sui molti modi in cui si può amare ed essere famiglia.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
 
Carne e sangue 2022-08-19 21:22:57 Mian88
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
Mian88 Opinione inserita da Mian88    19 Agosto, 2022
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Carne, sangue, famiglie e fragilità

«Voglio dire che ci sono questa cattiveria e questa stupidità sconfinate e sono così radicate e, non so, ma sembra che stiano aumentando, come se la gente diventasse sempre più cattiva e più stupida e ne fosse sempre più orgogliosa.»

Classe 1995, “Carne e sangue” di Michael Cunnigham torna in Italia edito in una nuova veste a firma La nave di Teseo. Sono passati quasi trent’anni dalla sua prima pubblicazione, eppure, leggere questo titolo è per il lettore un tuffo puro e semplice nella nostra attualità per ritrovare tanti temi a noi cari quali le relazioni familiari. Ed è esattamente questo ciò che avviene tra queste pagine. Con un occhio acuto e una lente attenta, Cunningham ricostruisce per mezzo di una “famiglia modello” quelle che sono le dinamiche medesime e anche psicologiche sottese. Non mancano emozioni, cadute, sconfitte, vittorie, prese di coscienza, rimorsi, rimpianti, scoperte, perdita, vita, morte e anche un vero e proprio percorso di formazione.
E da cosa partire se non proprio da quel sogno che accompagna tutti coloro che sin da sempre che la memoria consenta sopraggiungono nel Nuovo Mondo con la speranza di poter costruire una vita in America con le proprie forze e con una compagna/compagno al proprio fianco con cui ricostruire una realtà solida ma che sia la concretizzazione di quel sogno di realizzazione? Questo è ciò che accompagna anche Constantine Stassos, immigrato greco, rozzo e poco dotto che qui sogna il riscatto sociale ma al contempo anche la realizzazione del proprio nucleo familiare con la giovane e bella italiana di seconda generazione Mary. Da questa ha tre figli: Susan, bella come poche, Billy, timoroso, fragile, insicuro e introverso ma anche prediletto della madre, Zoe, fragile ma dal temperamento indomabile e alternativo in un mondo che non sembra accettare cambiamento e strade differenti.
Da qui ha inizio una narrazione che prende per mano il lettore e lo accompagna in un mix di vicende che coinvolgono la famiglia nel tempo che passa. Se Constantine si mette in affari con uno spregiudicato e riuscirà a raggiungere la ricchezza costruendo case di scarsa qualità ma intrise di “decoro micro-borghese” e destinate ai nuovi arrivati nel mondo del benessere, Mary è confinata in una vita di coppia insoddisfacente e con un marito aggressivo, arrogante, primitivo, violento talvolta e soprattutto con il figlio maschio che tutto è tranne che il figlio maschio desiderato. Le sorti degli altri due figli saranno altrettanto particolari, Susan, la preferita, si sposerà con un compagno di scuola che non ama, Todd, anche e solo per fuggire a una realtà dove un padre-padrone millanta e minaccia di abusarla, Zoe, sarà preda di una New York che rischierà di schiacciarla e di profittare della sua fragilità. Ogni membro della famiglia vivrà delle sue cadute e vittorie. L’infelicità di Mary si fonderà con Billy che diventerà Will e dovrà fare i conti con la propria sessualità e le due figlie femmine che avranno a loro volta un figlio cadauna. Zoe con un uomo di colore di passaggio, Jamal, e Susan, Ben, bello e dannato con un epilogo che tutto fa tranne che risparmiarlo.

«Sapeva che le case degli altri erano piene di libri. Quelle case rintoccavano con la sicurezza maestosa di un vecchio pendolo.»

“Carne e sangue” è un romanzo semplicemente spietato, crudo, doloroso, stratificato. Il conoscitore è trascinato dalle pagine e nelle pagine. È coinvolto nelle realtà di ciascun personaggio, prova emozioni diverse e anche discordanti che lo portano a vivere un mix di realtà diverse a cui si sommano riflessioni differenti.
Un titolo corposo, dal registro letterario di alto livello, intriso di necessarie figure retoriche, che sa commuovere, colmo di lirismo e spietatamente realistico. Un libro che scuote, segna, demarca e marca. Una di quelle letture da assaporare, gustare, vivere. Perché sono loro le prime a chiedere di essere vissute, gustate ed assaporate.

«Noi abbiamo paura dell'amore, non credi? Diciamo di volere solo quello che riusciamo a trovare.»

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
110
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La casa delle luci
Valutazione Utenti
 
2.5 (1)
Bournville
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il ragazzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Brave ragazze, cattivo sangue
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Angélique
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita in tasca
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Tasmania
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il lungo addio
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Un cuore nero inchiostro
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Oblio e perdono
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Respira
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una piccola pace
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Una buona madre
Finché non aprirai quel libro
Bournville
Due settimane in settembre
La fornace
Il libro delle luci
Il peso
Notte di battaglia
La vita prima dell'uomo
Le strane storie di Fukiage
Mao II
Sipario, l'ultima avventura di Poirot
Il sale dell'oblio
La casa dell'oppio
Un circolo vizioso
Un'altra donna