Narrativa straniera Romanzi Fuga dal Natale
 

Fuga dal Natale Fuga dal Natale

Fuga dal Natale

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

Questo non sarà un Natale come tutti gli altri, per la famiglia Krank: la giovane Blair è appena partita per un periodo di volontariato all'estero e i suoi genitori dovranno affrontare il caos degli impegni natalizi da soli. Nora, la moglie, è preoccupata per la sorte della ragazza in un Paese così lontano come il Perù; Luther, il marito, è più preoccupato per i soldi che dovranno spendere per le imminenti festività: ben 6100 dollari, l'anno precedente! E poi ci sono i riti stucchevoli del Natale: le visite di finta cortesia, i regali inutili, gli addobbi, la competizione con i vicini... ed è così che Luther partorisce la più bizzarra e geniale delle idee: fuggire dal Natale! Quest'anno i Krank andranno in crociera, saltando a pie' pari le feste! Sarà dura resistere alla tentazione di partecipare al clima natalizio. Si può resistere al vortice del consumismo?



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0  (2)
Contenuto 
 
3.0  (2)
Piacevolezza 
 
4.5  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Fuga dal Natale 2015-07-13 13:41:46 sonia fascendini
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
5.0
sonia fascendini Opinione inserita da sonia fascendini    13 Luglio, 2015
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Non si scappa dalla propria natura

Quando uno scrittore è bravo può scrivere di qualsiasi cosa. Mi piace quando gli autori che si sono creati una loro nicchia nel panorama letterario dedicandosi sempre allo stesso genere decidono d cimentarsi in qualcos'altro. Decisamente con fuga di natale Grisham si è cimentato in qualcosa d'altro. Per dichiarazione dello sesso scrittore il volume è nato un pò in fretta ui richiesta del suo editore. Non potendo inventarsi una storia natalizia da ambientar in un tribunale pieno di giudici e giurie corrotte si è inventato qualcosa di diverso.
Padre e madre, di fronte alla prospettiva di passaredsa soli il Natale, perchè la figlia ha altri impegni decidono di ignorarlo completamente. Gli oltre 6.000 dollari spesi l'anno precedente per decorazioni, luci, bigliettini e di tuttoe di più serviranno ad un viaggio esotico.
In un crescendo di gag, incomprensioni cattiverie tra vicini Grisham ci porta attaverso la lotta impari cobattuta da una famiglia americana contro il Natale.
Una corsa lunga poco più di 150 pagine dove ci immaginiamo Luther e Nora in costume da bagno che corrono per le strade innevate inseguiti da un enorme pupazzo di neve carico di pacchetti colorati. Il Natale piano piano acquista velocità, tenta il sorpasso e...
Consiglio questo libro, non per il mesaggio che lancia. sicuramente è una condanno verso un consumismo più che sfrenato, ma perchè è leggero e simpatico. Ogni tanto è bello passare qualche ora senza riflettere troppo.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore
Fuga dal Natale 2012-12-07 17:05:32 michele
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
Opinione inserita da michele    07 Dicembre, 2012

divertente e diverso dal solito grisham

Il libro mi è sembrato divertente e leggero. Sicuramente scritto bene con numerosi spunti di riflessione su quello che il natale rappresenta attualmente; una festa all’insegna del consumismo, della frenesia nella ricerca di regali e delle tipici rituali che lo caratterizzano. È una storia divertente e ironica, diversa dal solito thriller classico di John Grisham. Consiglio questo libro a chi come me ama John Grisham e vuole scoprire una versione diversa dal solito legal thriller a cui ci ha abituato questo scrittore.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
30
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'ultimo conclave
Valutazione Utenti
 
1.3 (1)
Una morte onorevole
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Eredi Piedivico e famiglia
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Legami
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Renegades. Verità svelate
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una primavera troppo lunga
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Ricordatemi come vi pare
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La donna che fugge
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
T
T
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
I giorni di Vetro
Valutazione Utenti
 
4.8 (3)
Ti ricordi Mattie Lantry
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Giorno di vacanza
Génie la matta
Mattino e sera
L'anno che bruciammo i fantasmi
T
Il mondo invisibile
Moriremo tutti, ma non oggi
L'estate in cui mia madre ebbe gli occhi verdi
Una primavera troppo lunga
La vedova
Il bambino e il cane
Il mantello dell'invisibilità
Lunedì ci ameranno
Se solo tu mi toccassi il cuore
La salita verso casa
La mia Ingeborg