Il cigno Il cigno

Il cigno

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

Allontanata dalla sua città natale sulla costa e dai suoi genitori come punizione per alcuni furtarelli, una bambina di nove anni viene "esiliata" in campagna in una sperduta fattoria. La bambina non riesce a sentirsi davvero a suo agio con la famiglia che la ospita: né con i genitori né con la loro figlia, alle prese con la decisione di sottoporsi ad un aborto. Solo il bracciante che lavora nella fattoria le presta attenzione, varcando spesso i confini tra paternalismo e un più sinistro interesse sessuale. L'impatto con questo mondo è forte, ogni cosa le appare ostile e crudele, come quel cigno che, per difendere i suoi piccoli, uccide davanti ai suoi occhi un agnello.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
2.0
Stile 
 
2.0  (1)
Contenuto 
 
2.0  (1)
Piacevolezza 
 
2.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Il cigno 2015-02-11 12:38:32 Mario Inisi
Voto medio 
 
2.0
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
2.0
Mario Inisi Opinione inserita da Mario Inisi    11 Febbraio, 2015
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Mah!

Non è un libro scritto male, ci sono belle immagini, soprattutto quella finale, bei paesaggi, però il libro non mi è piaciuto. Forse la scrittura nordica non fa per me.
La storia è anche di quelle che mi potrebbero interessare: una bambina di 10 anni viene mandata dai genitori a lavorare in campagna come punizione per alcuni furti di tramezzini e marmellata, tra l'altro fatti perchè aveva fame. I personaggi sono tutti strani. O in Islanda i contadini sono diversi da come li pensiamo noi, ma quelli del romanzo ragionano tutti come filosofi in modo abbastanza improbabile e sembrano gente agiata. In alcuni momenti della storia ci sono situazioni ambigue, al limite della pedofilia forse (non so) anche dell'incesto, con situazioni la cui pesantezza è suggerita ma anche contemporaneamente negata o alleggerita da ragionamenti più filosofici che gretti in un connubio secondo me sgradevole.
Devo però salvare il finale del libro, quello che dà il titolo al libro, veramente bello, in cui il grande cigno bianco spinge l'agnello dentro il lago perchè si è avvicinato troppo al suo cucciolo.
Bella la scena della vacca che cerca il suo vitello e non si dà pace. Anche se il momento in cui forse lo riconosce nella carne vomitata dalla bambina fa un po' accapponare la pelle. Tutto sommato le bestie sono più comprensibili degli uomini in questo romanzo.
Tra l'altro il contadino si chiama contadino, la bambina bambina, come il cavallo è il cavallo: mancano i nomi propri.
L'aspetto psicologico è carente e le riflessioni non mi hanno colpito. Belle alcune immagini. Ma credo sia colpa mia, non riesco ad apprezzare i nordici. Per chi volesse provare a leggere il romanzo bisogna dire a suo favore che l'autore ha vinto un premio considerato un mini Nobel e è molto apprezzato anche se non da me.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
210
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'ultimo conclave
Valutazione Utenti
 
1.3 (1)
Una morte onorevole
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
You like it darker. Salto nel buio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Eredi Piedivico e famiglia
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.5 (2)
Legami
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Renegades. Verità svelate
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una primavera troppo lunga
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Ricordatemi come vi pare
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La donna che fugge
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
T
T
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
I giorni di Vetro
Valutazione Utenti
 
4.8 (3)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Giorno di vacanza
Génie la matta
Mattino e sera
L'anno che bruciammo i fantasmi
T
Il mondo invisibile
Moriremo tutti, ma non oggi
L'estate in cui mia madre ebbe gli occhi verdi
Una primavera troppo lunga
La vedova
Il bambino e il cane
Giù nel cieco mondo
Il mantello dell'invisibilità
Lunedì ci ameranno
Se solo tu mi toccassi il cuore
La salita verso casa