Narrativa straniera Romanzi Il colore del nostro cielo
 

Il colore del nostro cielo Il colore del nostro cielo

Il colore del nostro cielo

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

India, 1986. Con la sua pelle chiara e gli occhi verdi come smeraldi, a otto anni Mukta ha un destino già segnato: come sua madre e sua nonna, diventerà una devadasi, una serva della Dea. Ma se un tempo questo significava benessere, adesso, nel piccolo villaggio impoverito, vuol dire una cosa sola: essere una prostituta a disposizione di tutti. Decisa a spezzare questa catena, la madre di Mukta fa fuggire la bambina a Bombay, dove sarà accolta in casa di un ingegnere che si prende cura dei bambini di strada. In quelle stanze inondate dal profumo dei ''samosa'' e del tè ''chai'', Mukta ritrova la spensieratezza dell'infanzia e scopre che cosa significhi l'amicizia. Quella che a poco a poco la lega a Tara, la figlia dell'ingegnere, che incurante delle differenze sociali le fa scoprire le meraviglie della grande biblioteca cittadina, insegnandole di nascosto a leggere. Finché un giorno il passato di Mukta torna a bussare alla porta, rigettandola brutalmente in quella vita da cui aveva tentato di scappare... Sono passati oltre dieci anni, e Tara, che ormai vive a Los Angeles, fa ritorno in India dopo la morte del padre. Adesso tocca a lei realizzare il suo ultimo desiderio: ripercorrere i luoghi della sua infanzia per ritrovare l'amica perduta.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
3.5  (2)
Contenuto 
 
4.5  (2)
Piacevolezza 
 
4.0  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Il colore del nostro cielo 2023-03-27 08:08:23 Pelizzari
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Pelizzari Opinione inserita da Pelizzari    27 Marzo, 2023
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Rompere le catene

Libro delicatissimo che ci parla di una piaga sociale terribile, lo sfruttamento e la prostituzione minorile nell’est del mondo, in particolare in India. Il libro affronta il sistema delle caste, il giro dei bordelli, il problema dell’HIV, l’importanza della scuola, offrendoci il punto di vista di due bambine che stringono un’amicizia profonda, un legame che si rivela essere più profondo di un legame di sangue. La storia è raccontata con un alternarsi dei punti di vista delle due bambine, poi adolescenti, poi donne. Una storia che è fatta di ricordi, di presente, di futuro. Perchè ogni catena può essere rotta se a prevalere è l’umanità e il bene.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
120
Segnala questa recensione ad un moderatore
Il colore del nostro cielo 2019-05-21 13:41:33 p.luperini
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
p.luperini Opinione inserita da p.luperini    21 Mag, 2019
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Per le bambine indiane

Romanzo toccante ed emozionante scritto da una donna per le donne. “Il colore del nostro cielo” è il romanzo di debutto dell’indiana-americana Amita Trasi che ha voluto denunciare la situazione delle donne nell’India dei giorni nostri, soprattutto di quelle povere che ancora sono destinate alla prostituzione sin da bambine.
Due bambine incrociano le loro esistenze durante la fanciullezza e resteranno per sempre moralmente unite, tanto da ricercarsi per anni nonostante conducano due esistenze lontane ed opposte. Vivranno le loro difficili esperienze l’una per l’altra ricordando il passato insieme e riuscendo a farsi forza per andare avanti.
Il tema di fondo della storia è l’Amore che troviamo sotto tutte le sue forme come amore materno, amore fraterno, amore filiale, amore rubato e sporco, amore imposto e drogato, amore carnale e malato, ed alla fine come amore salvifico.
Amita Trasi ha usato un linguaggio scorrevole e accattivante che rende la lettura fluida e veloce ma che lascia il segno.
Alla fine non si può fare a meno di consultare i siti indicati dall'autrice ...

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
120
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Una primavera troppo lunga
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Ricordatemi come vi pare
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La donna che fugge
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
T
T
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
I giorni di Vetro
Valutazione Utenti
 
4.9 (2)
Ti ricordi Mattie Lantry
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Un animale selvaggio
Valutazione Utenti
 
3.1 (4)
Ambos mundos
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Ci vediamo in agosto
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il mantello dell'invisibilità
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'orizzonte della notte
Valutazione Utenti
 
4.2 (5)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Mattino e sera
L'anno che bruciammo i fantasmi
T
Il mondo invisibile
Moriremo tutti, ma non oggi
L'estate in cui mia madre ebbe gli occhi verdi
Una primavera troppo lunga
La vedova
Il bambino e il cane
Il mantello dell'invisibilità
Lunedì ci ameranno
Se solo tu mi toccassi il cuore
La salita verso casa
La mia Ingeborg
Lucy davanti al mare
Day