Narrativa straniera Romanzi La donna di Gilles
 

La donna di Gilles La donna di Gilles

La donna di Gilles

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

Elisa vorrebbe solo una cosa: annullarsi in Gilles. Vivere per e attraverso Gilles, non essere altro che sua moglie. Preparargli la cena, guardarlo mangiare, guardare i suoi occhi, la sua bocca, i suoi capelli. Ma il giorno in cui Elisa capisce che Gilles, suo marito, è diventato l'amante di sua sorella, tutto crolla attorno a lei. Eppure sceglie di tacere, di sorridere, di sopportare in silenzio l'indifferenza di Gilles, perfino che Gilles le parli del suo amore per l'altra, della sua gelosia. Madeleine Bourdouxhe, considerata tra i maggiori scrittori belgi del secolo scorso, pubblicò questo romanzo nel 1937.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
La donna di Gilles 2017-02-20 07:56:14 Mario Inisi
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
Mario Inisi Opinione inserita da Mario Inisi    20 Febbraio, 2017
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Ossessione d'amore

Un libro molto interessante per l'analisi psicologica dei personaggi coinvolti in una situazione abbastanza comune, il triangolo. Si parte dalla situazione idilliaca ma fragile di una coppia giovane. L'equilibrio è rotto con grandissima facilità da un terzo elemento, la sorella di lei. Nasce la passione tra Gilles e Victorine, la sorella, creando tra i due un rapporto possessivo, egoistico e malato. Nella coppia lui pensa solo a sè e la moglie Lisa solo a lui con uno spirito di abnegazione altrettanto insano fino al tragico epilogo. I figli non hanno nessun peso e nessun ruolo nella vicenda e nemmeno nell'epilogo. Il problema di tutti i personaggi è l'amore che resta un' illusione. Lo si cerca, lo si insegue, ma sempre dove manca. Lo svelamento finale dell'assenza dell'amore porta alla conclusione, già preannunciata in un altro punto precedente del romanzo. Le righe finali potrebbero anche essere prese come un ultimo pietoso mostrarsi dell'amore, anche se per tutto il romanzo viene da pensare che l'amore se esiste deve essere qualcosa d'altro da ciò che viene descritto: passione e ossessione e annullamento per una singola persona. La storia però cattura proprio perchè vengono spiegate molto bene dinamiche psicologiche di una situazione piuttosto comune.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'ultimo conclave
Valutazione Utenti
 
1.3 (1)
Una morte onorevole
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Eredi Piedivico e famiglia
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.5 (2)
Legami
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Renegades. Verità svelate
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una primavera troppo lunga
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Ricordatemi come vi pare
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La donna che fugge
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
T
T
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
I giorni di Vetro
Valutazione Utenti
 
4.8 (3)
Ti ricordi Mattie Lantry
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Giorno di vacanza
Génie la matta
Mattino e sera
L'anno che bruciammo i fantasmi
T
Il mondo invisibile
Moriremo tutti, ma non oggi
L'estate in cui mia madre ebbe gli occhi verdi
Una primavera troppo lunga
La vedova
Il bambino e il cane
Il mantello dell'invisibilità
Lunedì ci ameranno
Se solo tu mi toccassi il cuore
La salita verso casa
La mia Ingeborg