Narrativa straniera Romanzi La regina della casa
 

La regina della casa La regina della casa

La regina della casa

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice


A soli ventinove anni Samantha Sweeting è già la star di un noto studio legale di Londra. Ma proprio mentre aspetta con ansia di essere nominata socio dello studio si accorge di aver commesso un errore, una svista che le costerà il posto. Sconvolta, fugge dall'ufficio e si ritrova con il cuore in tumulto in aperta campagna. Chiede informazioni in una splendida casa e per un malinteso viene scambiata dai proprietari per una delle candidate al posto di governante di cui sono alla ricerca. Decide di rimanere, almeno per un po'. Così, grazie all'aiuto e all'amore del giardiniere, piano piano Samantha comincia a entrare in sintonia con il suo nuovo stile di vita.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 8

Voto medio 
 
4.1
Stile 
 
4.0  (8)
Contenuto 
 
3.8  (8)
Piacevolezza 
 
4.4  (8)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
La regina della casa 2012-08-06 15:25:15 LittleDorrit
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
LittleDorrit Opinione inserita da LittleDorrit    06 Agosto, 2012
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

A.A.A. CERCASI COLF DISPERATAMENTE

Alla disperata ricerca di un libro leggero e frizzante da sfogliare stravaccata sull'amaca del giardino, la mia scelta non poteva non ricadere su questo romanzetto “rosa shocking” intriso di humor british e abitato da un personaggio femminile al limite dell'isteria.
Samantha Sweeting, brillante avvocato in carriera presso un famoso studio legale, è dotata di un quoziente intellettivo stratosferico e grazie a queste sue doti e alla perseveranza viene a sapere, tra leggeri bisbigli di corridoio, di una sua imminente promozione a socia effettiva dello studio.
Tripudio e gaudio, dunque, per la nostra eroina; tutto sembra essere perfetto e non sembrano presentarsi ostacoli all'orizzonte.
Purtroppo però, come accade spesso nelle migliori scenette messe su dalla vita e dalla Kinsella, Samantha si ricorda all’improvviso di aver commesso una trascuratezza imperdonabile che farà perdere al suo studio una bella sommetta di denaro e a lei l’agognato posto fisso, quindi, non può far altro che darsela a gambe e rifugiarsi in campagna, con lo sconforto nel cuore di chi si è vista sfumare un gran bel sogno di gloria.
E adesso?
Senza lavoro, con l’umore sotto i tacchi e la voglia di isolarsi da tutto dovrà reinventare se stessa e mettersi alla prova non più come affermata principessa del foro ma come….. TA-DAN….governante di una casa signorile.
Anche qui però ostacoli a gogo: “….come si accende una lavatrice?” ”come si smacchia una camicetta ?” “ come si cucina qualcosa di commestibile?”. Boh!!!
Ma….niente paura, all’orizzonte si proietta un bel ragazzone che lavora presso la stessa casa e come per magia l’aiuto e il sostegno arrivano e con essi anche il caro vecchio batticuore.
Finale rocambolesco e tenero che vi lascerò scoprire da soli . Romanzo dall’inconfondibile tocco Kinsella, scrittura briosa, scorrevole e piacevole; commediola sentimentale senza troppe pretese come è nella migliore tradizione britannica. Talvolta un po’ affrettato ed impreciso ma per la portata della storia ci sta tutto. Una consigliabile letturina da fare in compagnia di amiche (meglio se tutte single) durante un pigiama party estivo.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
La Kinsella
Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore

La regina della casa 2012-05-14 16:58:37 orchidea79
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
orchidea79 Opinione inserita da orchidea79    14 Mag, 2012
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Commedia romantica leggera e piacevole

La regina della casa è una commedia romantica che, come del resto tutti i libri della Kinsella, strappa più di un sorriso...!
Le protagoniste delle commedie di questa scrittrice – e la nostra protagonista Samantha Sweeting non fa eccezione - hanno in comune la caratteristica di essere sempre alla ricerca dell’approvazione altrui, “ossessionate” dal desiderio di essere brillanti, intelligenti, di far carriera, di dimostrare alla famiglia e ai colleghi (prima ancora che a se stessa) tutta la propria bravura, la propria tenacia e determinazione....!
Ma..., c’è un ma: il desiderio sfrenato di ambizione – non filtrato dal buon senso – ha il suo risvolto della medaglia: lo stress, il sentirsi continuamente sotto pressione, la paura costante di sbagliare....!
E tutti questi timori portano a non godersi la vita, a non saper apprezzare “la felicità che è nelle piccole cose”: fermarsi un attimo a respirare l’aria profumata dai fiori, ascoltare i rumori della natura, ridere per una battuta, andare al pub con il ragazzo che ci piace..., cucinare!
Samantha mi ha fatto sorridere perchè, nonostante la sua vicenda abbia aspetti surreali (tipo, la calca di giornalisti folli che, verso la fine del romanzo, le stanno addosso per intervistarla, fotografarla.. manco fosse la regina Elisabetta!, il singolare personaggio di Trish, il capo dell’ufficio stampa della società presso cui Samantha faceva l’avvocato...) riflette comunque la situazione vissuta da tante persone: la vita è così frenetica, a volte il lavoro ci assorbe ogni energia, tutto il tempo disponibile, compreso quello che potremmo dedicare a noi stessi.... per darci cosa??
Uno stipendio più alto?
Indubbiamente, ma anche tanta tensione, frustrazione per il minimo errore....!
E allora ecco che passiamo da una Samantha che non sa cosa significhi rilassarsi, che tiene il cellulare e il palmare sempre addosso, anche durante una seduta nella beauty farm (dove dovrebbe rilassarsi), ad una Samantha che si ritrova ad ambientarsi in un contesto fino ad allora estraneo: la cucina!
Incredibile come una donna di 29 anni non sappia fare davvero nulla in casa: passare l’aspirapolvere, riconoscere gli attrezzi per cucinare, stirare, mettere un bottone..., sono tutte cose assolutamente estranee all’universo del brillante avvocato della prestigiosa Carter Spink!
Ma il destino viene in aiuto alla stressata Sam: a causa di un errore viene licenziata e, per lo sconforto per una carriera eccezionale finita miseramente, viene catapultata in una casa di proprietà di una coppia simpatica e bizzarra: i Geiger!
Grazie a un equivoco strambo, Sam riuscirà a darsi una possibilità per prendere la vita con più serenità, capirà cosa vuole davvero, incontrerà persone che la faranno sentire amata, compresa, accettata e darà davvero una svolta alla propria vita!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
"Ti ricordi di me?", "Sai tenere un segreto?"....
Trovi utile questa opinione? 
21
Segnala questa recensione ad un moderatore
La regina della casa 2012-02-05 20:58:30 Pupottina
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Pupottina Opinione inserita da Pupottina    05 Febbraio, 2012
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

la scelta fra amore e lavoro avendoceli tutti e 2

E' un libro che ho praticamente divorato, considerando il periodo in cui ho avuto così tanto da fare da non potermi dedicare a nient'altro. Però, ho rubato minuti qua e là per fare quattro risate ed entrare nell'allegro mondo della Kinsella, dove niente è impossibile e tutto si risolve.
La protagonista, Samantha Sweeting, è adorabile, come tutti i suoi personaggi.
E' una ragazza con qualità speciali, intelligenza, spirito d'improvvisazione e molto altro ancora, che si scopre pagina dopo pagina. E' una Cenerentola moderna che dovrà scegliere fra AMORE e LAVORO. Cosa sceglierà?
In questo libro, c'è di tutto a partire dai gelidi ambienti di lavoro: più alti sono gli stipendi, più la gente è falsa, maggiore è la possibilità di avere per collega un arrivista.
Samantha ha intorno tutto questo. A peggiorare la sua condizione, c'è la totale assenza dei valori familiari. Infatti, la madre le ha insegnato le rigide regole del lavoro e le ha inculcato come massima aspirazione la carriera. A tutto questo lei si ribellerà, quando verrà incastrata dal suo capo, che la farà passare per una negligente. Sarà l'occasione per fuggire e riscoprire altri valori, quelli che nessuno le ha mai insegnato se non la serie tv La famiglia Bradford. Eheheheh! E' difficile da far scendere giù questa cosa! E' una fortuna che la famiglia di Pupottina avesse altri valori, altrimenti probabilmente Pupottina starebbe a lavorare duramente per fare carriera e non qui, con voi, facendosi bastare quello che le è sufficiente ...
Samantha sceglierà un lavoro umile, deciderà di fare la governante, o meglio, La regina della casa, pur non sapendo niente di come si cucina, si stira o si prepara una lavatrice. Diventerà bravissima in poche settimane e ad aiutarla sarà la madre del giardiniere. Come è naturale che sia, riscoperta la casa, amerà anche la natura e l'affascinante giardiniere. Particolarmente divertente ed intrigante è la scena di sesso fra i lamponi ... Eheheheh!
Poi, ovviamente la situazione scoppia, avviene l'irreparabile: i giornalisti scoprono la storia del brillante avvocato che rinuncia a diventare il più giovane socio anziano del suo studio legale perché preferisce pulire gabinetti e da lì è il caos, perché si buttano a pesce nella vicenda che si dipanerà fra inseguimenti, fughe, fraintendimenti e antagonisti di turno che cercheranno di minare la sua felicità, confondendola, facendole credere che la felicità nella vita può essere paragonata ad un'allegra vacanza.
In questo libro si ride molto, ma si riscoprono le cose realmente importanti e si lotta pur di non perderle. Anche la Cornovaglia può sembrare la soluzione di tutto.
Gli uomini descritti dalla Kinsella sono quelli che ogni donna sognerebbe di avere al proprio fianco per ogni giorno della vita. Non posso concludere diversamente. Il mio Kevin assomiglia molto ad uno di loro. Possibile che la Kinsella conosca mio marito?

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
20
Segnala questa recensione ad un moderatore
La regina della casa 2011-06-05 19:52:43 Lady Aileen
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
Lady Aileen Opinione inserita da Lady Aileen    05 Giugno, 2011
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Ricorda Becky

Sono stata attratta da questo libro perchè ho apprezzato molto quest'autrice e poi la trama mi intrigava molto. Non fa parte di alcuna serie.
Sin dalle prime pagine di questo romanzo ho avuto l'impressione che il carattere e il modo di fare della protagonista assomigliassero un pò troppo a Becky la protagonista della serie I love shopping. Anche lo stile narrativo non è cambiato infatti la vicenda è narrata in prima persona e dal punto di vista della stessa protagonista ma anche per quanto riguarda alcuni espedienti ricordano la serie.
Rimane però un romanzo divertente e piacevole anche se tra tutti quelli che ho letto non è tra i miei preferiti.
La trama è scorrevole ma non è particolarmente coinvolgente anche se c'è un piccolo mistero da risolvere (che si sviluppa nelle ultime pagine del romanzo).
Surreale la storia di un avvocato che non sa fare alcuna faccenda domestica ma che in un paio di week-end diventa quasi una regina della casa.
Per quanto riguarda i personaggi secondari sono molto simpatici.
Rimane però da dire che alla fine di questa lettura è possibile trarre un grande insegnamento: la vita è una sola, che oltre alla carriera lavorativa ci sono cose ben più importanti: la salute e l'amore.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
20
Segnala questa recensione ad un moderatore
La regina della casa 2010-08-03 09:20:55 Adelina
Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
Adelina Opinione inserita da Adelina    03 Agosto, 2010
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

La vera Kinsella.

Dopo aver letto "Ti ricordi di me?" e altre ultime pubblicazioni della Kinsella ero rimasta un po' delusa, sempre carine e scorrevoli le sue storie, ma mancava quel tocco frizzante che avevano i primi episodi di "I love shopping" e che qui ho ritrovato.
La storia è carina ma non particolarmente originale, sono le micro-vicende all'interno del romanzo a farne una buona lettura spenserata.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
La regina della casa 2010-05-05 09:32:02 faye valentine
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
faye valentine Opinione inserita da faye valentine    05 Mag, 2010
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

simpatico!

Simpatico romanzo, leggerissimo, sempre divertente! La Kinsella si conferma brillante e comica, come pochi sanno fare, anche al di fuori della saga di Becky. Romanzo ricco di buoni sentimenti, con un pizzico di critica sociale, sempre con toni leggeri. Carino!!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
altri romanzi dell'autrice
Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
La regina della casa 2008-09-10 22:01:47 Brelys
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Brelys Opinione inserita da Brelys    11 Settembre, 2008
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

La Regina della Casa

Al solito la Kinsella è riuscita a coniugare le sue precedenti esperienze in campo finanziario per regalarci un romanzo divertente, dove la protagonista, vicina alla Becky "shop addicted", si inventa una nuova vita. Il libro è delizioso e, nella sua semplicità, contiene un messaggio di forza e speranza:"Nonostante qualcosa appaia così lontano da te da sembrare inavvicinabile, nulla lo è. Trasformarsi addirittura in qualcun altro, con i risvolti tragicomici che ne derivano,aiuta a raggiungere una nuova dimensione del se'".E pazienza se, nel frattempo, questo ti aiuta a trovare una nuova casa e un nuovo amore.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Gli altri romanzi della Kinsella o comunque letteratura simile
Trovi utile questa opinione? 
01
Segnala questa recensione ad un moderatore
La regina della casa 2008-03-11 12:56:39 Mara
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Mara Opinione inserita da Mara    11 Marzo, 2008
  -   Guarda tutte le mie opinioni

Chick lit

La Kinsella è sicuramente la regina incontrastata del genere letterario "chick lit". Questo romanzo è divertente e spumeggiante, ma non lancia messaggi particolari, se non l’invito alla joie de vivre. Una piacevole lettura, che invita seppur indirettamente a chiedersi, quali sono le cose veramente importanti nella vita.

Buona lettura:)

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Assolutamente musica
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lo stato dell'unione. Scene da un matrimonio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La notte più lunga
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Una vecchia storia. Nuova versione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La palude dei fuochi erranti
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il treno dei bambini
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La bambina del lago
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il pittore di anime
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rosamund
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
I testamenti
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)
L'istituto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Impossibile
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti di QLibri