Narrativa straniera Romanzi Lo scrittore fantasma
 

Lo scrittore fantasma Lo scrittore fantasma

Lo scrittore fantasma

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

Una casa isolata sulle colline innevate del New England. Un grande scrittore, Lonoff, e il suo giovane ammiratore, Zuckerman. Tra di loro la presenza misteriosa di una ragazza che tutti credono morta nell'Olocausto. Le «pretese» della vita e le esigenze dell'arte in uno dei romanzi fondamentali di Roth.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Lo scrittore fantasma 2013-05-23 10:06:57 Mario Inisi
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Mario Inisi Opinione inserita da Mario Inisi    23 Mag, 2013
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Mai invitare a casa Philip Roth!

Il giovane Roth (voglio immaginare che la storia sia in buona parte autobiografica) viene invitato a casa del suo scrittore preferito, un certo Lonoff (forse Malamud). La vita dello scrittore sembra noiosissima e in casa girano due donne, la moglie e una ragazza che lo scrittore Roth immagina sia Anna Frank, quella del famoso diario. Per un ebreo Anna Frank rappresenta un simbolo, è qualcosa di più di una persona, e Roth inizia a sentire una certa attrazione anche fisica per la possibile Anna Frank. Roth viene invitato dallo scrittore a restare per la notte e quindi ha modo di rendersi conto degli strani equilibri che si sono instaurati in casa tra i vertici dello strano triangolo costituito da Lonoff e dalle due donne. Naturalmente il resoconto che Roth fa al lettore della sua permanenza è divertentissimo. Roth dà il meglio di sè quando descrive e spiattella la vita degli altri. E' molto più brillante di quando si sofferma a descrivere i vizi suoi privati, perchè in questo caso diventa a volte ossessivo e ripetitivo.
Ci sono nel racconto delle scene e delle litigate veramente memorabili fino all'escalation finale in cui si ha la rottura del precario equilibrio del triangolo con mega-scenata cui Roth assiste fingendo con il lettore un certo imbarazzo... ma nessuno ci casca. Si sente in ogni riga che si è divertito un mondo.
Tra l'altro mi pare che tra le righe Roth tradisca una certa simpatia divertita per la moglie dello scrittore.
Beh, la penna di Roth non ha uguali per come è affilata, povero Lonoff!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
L'orgia di Praga
Trovi utile questa opinione? 
150
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Una primavera troppo lunga
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Ricordatemi come vi pare
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La donna che fugge
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
T
T
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
I giorni di Vetro
Valutazione Utenti
 
4.9 (2)
Ti ricordi Mattie Lantry
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Un animale selvaggio
Valutazione Utenti
 
3.1 (4)
Ambos mundos
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Ci vediamo in agosto
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il mantello dell'invisibilità
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'orizzonte della notte
Valutazione Utenti
 
4.2 (5)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Mattino e sera
L'anno che bruciammo i fantasmi
T
Il mondo invisibile
Moriremo tutti, ma non oggi
L'estate in cui mia madre ebbe gli occhi verdi
Una primavera troppo lunga
La vedova
Il bambino e il cane
Il mantello dell'invisibilità
Lunedì ci ameranno
Se solo tu mi toccassi il cuore
La salita verso casa
La mia Ingeborg
Lucy davanti al mare
Day