lo Zahir lo Zahir

lo Zahir

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

Un giorno, uno scrittore famoso scopre che la moglie, corrispondente di guerra, lo ha abbandonato senza lasciare traccia e senza alcuna spiegazione plausibile. Nonostante il successo e un nuovo amore, il pensiero dell'assenza della donna continua a tormentarlo e gli invade la mente fino a gettarlo in un totale smarrimento. E stata rapita, ricattata, o semplicemente si è stancata del matrimonio? L'inquietudine che gli deriva è tanto forte quanto l'attrazione che lei continua a esercitare su di lui. La ricerca di lei - e del significato della propria vita - porta lo scrittore dalla Francia alla Spagna e alla Croazia, sino a raggiungere gli affascinanti paesaggi desolati dell'Asia Centrale.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 5

Voto medio 
 
2.7
Stile 
 
3.4  (5)
Contenuto 
 
3.0  (5)
Piacevolezza 
 
2.2  (5)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
lo Zahir 2012-02-05 20:50:19 Pupottina
Voto medio 
 
2.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
2.0
Pupottina Opinione inserita da Pupottina    05 Febbraio, 2012
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

deludente

in questo libro vengono ripresi i temi cari a Coelho, il viaggio come itinerario di crescita e la riflessione interiore, però, la conclusione non è stata come se la aspettava, sebbene sia stata un lieto fine. Forse è tutta l'idea di base, l'attesa eterna di chi è scomparso che non la convince. Però, chi è tanto innamorato la considera una cosa di importanza vitale. L'istinto di sopravvivenza di Pupottina la porta a guardare altrove. Tuttavia, è facile parlare quando non ci si è trovati nella stessa condizione: solitamente, con Pupottina, accade il contrario.
E se pensa che questo libro lo aveva anche regalato ad un amante del passato senza averlo letto prima, semplicemente perché voleva regalargli qualcosa che lo facesse pensare a lei. Eheheheh Spera di non averlo fatto ossessionare o forse anche il suo Zahir è diventata Esther. ;-)
Forse avrà pensato che quel libro era un segno del fatto che sarei scomparsa ... ma è stato un caso ... e le porte forse poi non si chiudono mai per sempre ...
Questo libro o Pupottina non l'ha sentito suo, non l'ha interiorizzato, come ogni libro di questo genere meriterebbe, o non era il momento di leggerlo, poiché ogni libro ha il suo momento.
Non è totalmente negativo il giudizio di Pupottina, poiché gli spunti di riflessione ci sono e sono davvero tanti. Sicuramente vi posterà qualche suo aforisma speciale o particolarmente significativo, prima o poi, ma, come al solito, ho troppo da raccontare di mio che di altri. Però, capiterà. Forse il fatto che fosse una donna quella ad essere scomparsa ... se fosse stato un uomo la cosa l'avrebbe turbata o angosciata di più.
L'amore è così: è anche un'ossessione; può anche trasformarsi in un pensiero che ci domina l'anima e, quando quel che amiamo scompare, ci tormenta di più e non se ne va.
Wikipedia dice ...
Forse è stato un istinto primordiale che non le ha concesso di sentire a tal punto quello che c'era scritto nel libro ... tutto per non soffrire ...

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
lo Zahir 2011-12-20 08:20:40 Giulia
Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
3.0
Opinione inserita da Giulia    20 Dicembre, 2011

Lo Zahir

Lo Zahir è il secondo libro che leggo di Coelho. Alla fine della lettura mi sono sentita come vuota ma non perchè non mi avesse lasciato nulla anzi...
Non trovo giusta però la visione dell'amore, amore infedele dall'inizio alla fine... lo Zahir non credo sia questo... il vero amore non è fatto di tradimenti...
comunque lettura consigliata anche se non è sicuramente la migliore di questo scrittore!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
lo Zahir 2011-05-09 10:35:11 Olga91
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
3.0
Olga91 Opinione inserita da Olga91    09 Mag, 2011
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Mi piace

Penso che Coelho o si odia o si ama, o piace o non piace. Questo è il primo romanzo che leggo di questo autore e devo dire che mi piace. Adoro il suo modo di fare acute introspezioni nell'animo e nella sensibilità umani, il modo in cui cerca di dare un senso alla vita, in cui spiega (ovviamente secondo la sua visione) il corretto modo di amare. Il protagonista è un personaggio che si migliora, che durante la ricerca della donna amata, dello Zahir, capisce i suoi errori e li modifica. Un'unica pecca: i dialoghi. Totalmente artificiosi, nessuna persona normale parlerebbe mai così.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore
lo Zahir 2010-07-10 14:07:33 kiko
Voto medio 
 
2.5
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
2.0
kiko Opinione inserita da kiko    10 Luglio, 2010
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

L'energia dell'amore

Un analisi dei sentimenti umani attraverso una storia di ricerca, di riflessione e di conquista interiore.
Un giorno, uno scrittore famoso scopre che la moglie Esther, corrispondente di guerra, lo ha abbandonato senza lasciare traccia e senza nessuna spiegazione.
La ricerca di Esther, lo porterà ad allontanarsi dalle sue sicurezze e a compiere un itinerario di crescita interiore, arrivando ad una nuova consapevolezza di sè e del significato dell'amore.
"Un giorno, spronato da una donna, avevo compiuto un lungo pellegrinaggio per conquistare il mio sogno.
Tanti anni dopo, la stessa donna mi aveva obbligato a riprendere il cammino, questa volta per ritrovare un uomo che si era smarrito lungo la strada"
Personalmente non ho trovato questa storia tra quelle di più alto livello, molto lunga e in alcuni momenti noiosa, ma sopratutto troppo legata all'esperienza personale finendo per essere l'autocelebrazione del personaggio Coelho

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore
lo Zahir 2007-05-05 17:38:34 enrico78
Voto medio 
 
1.5
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
1.0
Piacevolezza 
 
1.0
enrico78 Opinione inserita da enrico78    05 Mag, 2007
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Un romanzo penoso

L'unico romanzo che ho letto di Coelho è questo romanzo, lo Zahir. Sono rimasto stupito. Penso a quante persone commentano le opere di questo scrittore con ammirazione quasi estasiata... e mi trovo a leggere un romanzo letteralmente penoso, pagine che traspirano arroganza, sentenze di una persona qualsiasi che si sente un santone. Il simbolo dell'ignoranza dell'essere umano medio: il successo di Coelho

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
14
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'orizzonte della notte
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Five survive
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Compleanno di sangue
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La prigione
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Day
Day
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Morte nel chiostro
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Pesci piccoli
Valutazione Utenti
 
4.1 (4)
Cause innaturali
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Tutti i particolari in cronaca
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
Dare la vita
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'età fragile
Valutazione Utenti
 
3.2 (3)
Il rumore delle cose nuove
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Day
Ci vediamo in agosto
Il segreto della libraia di Parigi
Il club del pranzo della domenica
Il club delle fate dei libri
Il filo della tua storia
Un oceano senza sponde
L'ora di greco
Gli altri
Baumgartner
I lupi nel bosco dell'eterno
L'isola nello spazio
La stagione della migrazione a nord
Fino alla fine
L'ultima cosa bella sulla faccia della terra
Lezioni di chimica