Narrativa straniera Romanzi Nel cuore di Yamato
 

Nel cuore di Yamato Nel cuore di Yamato

Nel cuore di Yamato

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

Uno dopo l'altro, cinque personaggi prendono la parola per raccontare le proprie vicende, che spaziando in epoche diverse e intrecciandosi offrono un lucido spaccato della storia politica ed economica del Giappone dal dopoguerra in poi. La logica del lavoro e il ferreo rispetto delle regole condizionano la vita privata e sentimentale: c'è chi lo accetta in nome della rinascita del Paese, chi finisce per morirne e chi preferisce prenderne le distanze, a caro prezzo. La posizione sociale pesa sulle scelte personali e stabilisce le sorti degli individui attraverso matrimoni combinati, trasferimenti improvvisi sul lavoro, in una lotta tra l'affermazione della libertà e l'accettazione passiva. Sullo sfondo, misteriosi segreti - sull'epoca delle deportazioni in Siberia, su sconvenienti scelte sessuali, su dolorosi suicidi - determinano i rapporti umani. Sovrano regna l'amore nella sua complessità: l'amore di coppia, sacrificato o portato al sommo compimento, l'amore fra genitori e figli, l'amore per una cultura e per delle tradizioni che affondano le radici in un passato remoto. Il lettore viene così condotto nel cuore del Paese, anticamente chiamato Yamato, e scopre la cerimonia del tè, gli haiku, le canzoni arcaiche, un sistema scolastico rigoroso con i suoi juku e i suoi teijisei.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.5  (2)
Contenuto 
 
4.5  (2)
Piacevolezza 
 
4.5  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Nel cuore di Yamato 2021-10-31 05:46:20 Loredana Fiumara
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Opinione inserita da Loredana Fiumara    31 Ottobre, 2021

incantamenti

La sensazione dominante, già dalle prime pagine, è di varcare una porta del tempo.

Nel cuore di Yamato (antico nome del Giappone) è un grimaldello, un accesso alla cultura e alle tradizioni di questo paese. Alle sue ferite, ai suoi dilemmi, alle radici antiche dei suoi costumi così lontani da quelli occidentali.
Un romanzo corale, magnetico, ricco di "incantamenti".

Il libro è composto da cinque romanzi brevi (definirli racconti sarebbe riduttivo), ciascuno con un titolo e una copertina: un'immagine di un animale o di un fiore, fortemente connessi alla storia narrata e alle simbologie giapponesi. Come, del resto, è significativa l'immagine della libellula riportata in copertina.
Le voci narranti danno il titolo alle singole sezioni.

La particolarità di una simile struttura narrativa, risiede non tanto nel collegamento tra le cinque storie (abbastanza frequente nei libri frazionati in racconti "autonomi"), piuttosto nella capacità di offrire differenti punti di vista dello stesso segmento di vita. Il filo che lega le storie è certamente rappresentato dai loro protagonisti ma, anche delle porzioni di vita che essi ripercorrono. Gli stessi fatti privati, osservati e analizzati da differenti angoli visuali, quasi si volesse focalizzare l'attenzione del lettore su come sia caparbiamente soggettiva ogni valutazione e riflessione sulla vita, la propria e quella degli altri.

Ma ridurre il romanzo ad una miscellanea di frazioni di esistenze, sic et simpliciter, sarebbe oltremodo minimizzante.
L'arco temporale coperto, dalla fine del secondo conflitto mondiale fino agli anni 2000, consente di affrontare molteplici aspetti della storia di questo paese così lontano da noi e così seduttivo.
I bombardamenti, ben oltre i luoghi dell'atomica, hanno interessato città anche meno conosciute; il dramma dei deportati in Siberia, la grave crisi economica post bellica a anche quella più recente che attiene ai rapporti con gli USA.
Tutte le vite che costellano il libro sono attraversate da uno o più di questi eventi. Ne sono condizionate, salvo poi la soggettiva modalità di affrontarli e superarli o lasciarsene schiacciare.

Eppure c'è ancora tanto altro nelle narrazione di Aki Shimazaki. Perché il Giappone è un paese composito e sfaccettato ma sempre fortemente legato a tradizioni antichissime e ancora radicate nel suo popolo. E così, attraverso lo snodo di questa interessante poligenia, è aperto al lettore un mondo ancestrale che mai indietreggia di fronte al l'avanzare della modernità. Un universo magico e misterioso.
L'amore è il fulcro delle storie. Amore inteso in tutte le sue possibili declinazioni: di coppia, filiale; quello tra genitori e per i figli, per la famiglia in senso lato; quello per la natura e per la bellezza; la dedizione al lavoro; l'amore incondizionato per il proprio paese e la propria gente, il senso autentico di appartenenza, il sentirsi realmente parte della collettività. E in questo variegato coacervo, ci si imbatte nella tradizione degli incontri combinati in vista del matrimonio (miai), nel senso di responsabilità verso la famiglia, nel valore dell'istruzione, nella simbologia dei fiori e degli animali; nell'arte dell'ikebana. Ogni cosa ha il suo senso, il suo significato nel contesto di questa società così ricca di fascinazioni.
Inutile ogni anticipazione sulle storie e i loro incastri. Scoprire ogni cosa leggendo è una parte della seduzione di questo libro.
La scrittura (traduzione dal francese) è semplice, elegante, poetica. Mai eccessiva o trasbordante. Essenziale ed efficace, accompagna la narrazione con dolcezza senza mai essere stucchevole.

Ho scoperto Aki Shimazaki con questo romanzo e correrò in libreria ad acquistare tutti gli altri.
L. F.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
Nel cuore di Yamato 2019-03-31 17:55:33 68
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
68 Opinione inserita da 68    31 Marzo, 2019
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il volto di un paese

Il Giappone ( Yamato o Tonbo) rappresentato partendo dalla complessità ( per noi occidentali ) della propria lingua a ricostruirne la storia, gesti, simboli, colori, suoni, fiori, tradizioni culinarie, cultura, un mondo di difficile comprensione e collocazione, una lenta ricostruzione di avvenimenti con esiti difformi.
Cinque storie con protagonisti eterogenei ma confluenti, epoche differenti ( la rappresentazione di un secolo), personaggi calati nella propria essenza, ritmi lenti ed inorganici, riflessioni profonde, radici lontane, l’ incompiutezza e la crudeltà della Storia, il dolore e l’ incertezza della deportazione ( in Siberia ), stragi di innocenti, il debito della sconfitta ( dopo la guerra ), l’ attesa ed il senso del dovere, il ruolo della donna, cultura ( haiku ), tradizioni consolidate ( ikebana, la cerimonia del The ), l’ uomo e la propria fedeltà alla azienda ( sosha-man), obblighi, matrimoni combinati ( Miai ), partenze, ritorni, vite spezzate improvvisamente, destini segnati da sempre.
È difficile addentrarsi e comprendere fino in fondo un mondo siffatto, che insegue cadenze ed attitudini proprie, che percepisce e significa altro e possiede una personale compiutezza, calato in una atmosfera che incastra perfettamente le proprie forme.
La cultura giapponese è rappresentata e distillata dalla sapiente penna della sua autrice in momenti diversi, il suono delle parole a simboleggiare precisi significati incastratisi perfettamente rigenerando una storia e nuove vite attraverso la flebile voce ed i gesti ripetuti dei protagonisti, sovente sconosciuti a loro stessi, guidandoci nel misterioso mondo dei propri desideri, nel respiro della propria essenza, in un intenso senso d’ insieme.
La fragilità della Storia e dei personaggi risiedono nella propria semplicità ed incompletezza, in una fuga protratta, in un tentativo di ribellione, nell’ allontanamento, nella scoperta di legami insperati e profondi, nel seguire fino in fondo un destino già scritto.
Maschere senza volto assumono gradualmente identità definenti, storie incompiute una inaspettata completezza, malgrado esiti difformi, e ciascuno racconta la stessa trama da un angolo personale, una vicendevole percezione della stessa.
Se una certa tradizione è ancora presente, un passato recente riporta ad esiti di guerre e stragi di innocenti, la modernità ha rivelato un popolo orgoglioso ed operoso, la contemporaneità un mondo di sentimenti non sempre allineati alla propria storia.
L’ esito è comunque una intimità condivisa, e nella semplicità di dialoghi sintetici e tronchi, nelle descrizioni della storia di un paese con ferite ancora aperte, in parole centellinate e significanti, in un linguaggio diretto ma anche poetico, in momenti che restituiscono dignità e vita al dolore della morte, ci accostiamo ad una autrice, Aki Shimazaki, in grado di emozionare e ad un paese, il Giappone, di estremo interesse e misteriosamente ammaliante.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
170
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Five survive
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Compleanno di sangue
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La prigione
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Day
Day
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Morte nel chiostro
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Pesci piccoli
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Cause innaturali
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Tutti i particolari in cronaca
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)
Dare la vita
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'età fragile
Valutazione Utenti
 
3.2 (3)
Il rumore delle cose nuove
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
L'America in automobile
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Day
Il segreto della libraia di Parigi
Il club del pranzo della domenica
Il club delle fate dei libri
Il filo della tua storia
Un oceano senza sponde
L'ora di greco
Gli altri
Baumgartner
I lupi nel bosco dell'eterno
Fino alla fine
L'ultima cosa bella sulla faccia della terra
Lezioni di chimica
Sotto la pioggia gentile
Figli, figlie
Seni e uova