Narrativa straniera Romanzi Voglio vivere prima di morire
 

Voglio vivere prima di morire Voglio vivere prima di morire

Voglio vivere prima di morire

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

Tessa ha sedici anni, un fratellino che da grande vuole fare il mago, un’amica del cuore, e un elenco di dieci cose che vuole assolutamente fare prima di morire. Perché Tessa sa di non aver più molto tempo, ed è stufa di terapie che la aiutano a sopravvivere, ma le impediscono di vivere. Vuole provare tutto quello che la vita offre, premere forte sull’acceleratore per arrivare in tempo agli appuntamenti dell’adolescenza. È questo il motivo dell’elenco: Tessa vuole vivere prima di morire. Vuole fare sesso, viaggiare, passare un intero giorno dicendo sì a tutto, far tornare insieme i genitori separati e, sopratutto, vuole che si avveri una segreta, inconfessabile, forse impossibile speranza: innamorarsi per un’unica volta nella vita. Ad aiutarla a realizzare questi desideri c’è Zoey, coetanea un po’ sbandata, che da questo folle viaggio con Tessa imparerà la bellezza estrema e bruciante della vita.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 3

Voto medio 
 
3.9
Stile 
 
4.0  (3)
Contenuto 
 
3.7  (3)
Piacevolezza 
 
4.0  (3)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Voglio vivere prima di morire 2016-10-06 17:35:48 valepd
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
valepd Opinione inserita da valepd    06 Ottobre, 2016
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Vivere prima della fine

Eh sì, è una categoria di libri che si conoscono parecchio.
Diciamo che non sono solo i libri di questo genere abbastanza famosi, se non anche i film.
Di questo, appunto, vi è anche un film 'Now is good' di cui parleremo dopo.

Tessa è una ragazza che combatte da anni contro un cancro che sta lentamente serrando la presa sul suo corpo.
E siccome non si tratta di una ragazza che si rassegna facilmente decide di stilare una lista di ciò che vorrebbe fare prima di morire. Vorrebbe vivere davvero prima di morire.
Questa lista su basa sulle scelte (anche sbagliate) che caratterizzano l'adolescenza di ora e dei tempi passati.
Fare sesso, provare droghe, ballare, furti. Ma questa lista non si basa solo su questo, anzi. Vi sono anche dei desideri che Tessa esprime proprio pensando a situazione più profonde.

Durante il corso del libro si trova una protagonista che diventa mano a mano più cosciente della situazione, diventa più cosciente che non importa davvero fare cose superficiali. Infatti, un punto della sua lista è innamorarsi.
Comunque (dell'amore parleremo dopo) vi dicevo, durante le pagine troviamo un cambiamento sostanziale nel carattere di Tessa. Prima è molto acida, menefreghista, poco sensibile, schietta. Mentre andando avanti troviamo tutto questo che si affievolisce, anche la schiettezza che ogni tanto viene influenzata da alcuni comprensibili momenti di dolcezza della protagonista.

Amore.
Parte integrante dei romanzi young adult (come se fosse quasi una tappa obbligatoria dell'adolescenza, ma vabbeh..), e come tale la troviamo anche qui. Diciamo che Tessa vive l'amore da vari punti di vista. Il suo amore con Adam, quello che i suoi genitori stanno riscoprendo dopo il divorzio e quello che i suoi parenti e amici le donano e non per pietà.
La nostra protagonista combattiva tende, infatti, a disprezzare la pietà, come giusto che sia.

Devo ammettere, però, che molti momenti della relazione tra Adam e Tessa si concentra sul fisico. Capisco che attraverso di esso si possano percepire numerose emozioni e sensazioni ma avrei ridotto il carico, diciamo.
E poi, ad esser sinceri, la loro storia d'amore è molto più carina nel film, a parer mio.
In realtà ho preferito totalmente il film al libro.
Per quanto il libro faccia passare dei messaggi attraverso tematiche delicate che toccano tutti, chi più chi meno, ho preferito il film. E' stato più veloce ed esplicito, sotto alcuni punti di vista.

Con l'aggettivo veloce relativo al film non intendo affatto dire che il libro fosse lento, anzi. E' stata una lettura che è avvenuta in due giorni grazie, appunto, ad una scrittura scorrevole, adatta ai giovani e ad una storia che voleva essere sia di significato sia facile da leggere.
La parte che più mi è piaciuta è stata la fine. La più spontanea, a parer mio. Un groviglio di pensieri, di sogni ed immagini che la nostra protagonista immagina arrivata all'ultimo passo prima del nulla, o del tutto, chi lo sa.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
60
Segnala questa recensione ad un moderatore
Voglio vivere prima di morire 2013-07-30 20:28:30 Iry
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Iry Opinione inserita da Iry    30 Luglio, 2013
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Questione di vita

Tessa Scott se deve morire vuole farlo a modo suo, provando tutte le cose belle della vita, prima di spegnersi totalmente. E' stufa delle cure, convive con la malattia fregandosene di cosa può nuocerle, vuole vivere davvero per l'ultima volta. "Voglio vivere prima di morire" è un libro che di routine cercherei di evitare, è' il tipo di libro strappalacrime e deprimente, che ti fa vedere il lato cattivo della vita. Comunica dolore, pensieri e ti lascia con l'amaro in bocca. Tessa ci porta con sé nel suo viaggio, composto da liste e decisioni irremovibili. Ad accompagnarla c'è Zoey, la sua migliore amica che le fa trovare sempre il sorriso. E non scordiamoci di Adam, perché prima di morire, si deve pur scoprire cos'è l'amore.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
100
Segnala questa recensione ad un moderatore
Voglio vivere prima di morire 2011-08-15 15:03:28 Rowan
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Rowan Opinione inserita da Rowan    15 Agosto, 2011
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Tessa ha 16 anni, il tempo non è proprio dalla sua

Tessa Scott. Un bel nome, tre sillabe.
Un fratellino, una migliore amica, la voglia di vivere, di crescere.
Solo che Tessa non crescerà mai, perché il suo corpo, dopo ormai quattro anni, si sta arrendendo a quel veleno chiamato cancro che la sta portando alla morte.
Ma Tessa così non ci sta, e se deve morire, vuole farlo a modo suo, non senza aver prima provato tutte le cose belle della vita.
Tessa, affronta la situazione con coraggio.. ha solo 16 anni e sa che le restano pochissimi mesi da vivere, eppure invece di cedere alla depressione e alla tristezza reagisce: stila una lista delle cose da fare prima di morire, e se ne frega se così facendo si nuoce alla salute. È stufa delle cure che la aiutano a sopravvivere, ma le impediscono di vivere. E con l'aiuto della sua migliore amica Zoey inizia a seguire questo elenco. Sesso, droga, dire di sì a tutto per un giorno intero. Imparare a guidare, innamorarsi.
Sa che sta per morire, e che nessuno può farci niente, eppure vede il mondo con gli occhi di chi vorrebbe fotografare ogni singolo istante e tenerselo stretto. Ha paura, ma non cede. Ama, si arrabbia, piange. Fino alla fine.
Voglio vivere prima di morire non è un libro che si può consigliare o sconsigliare, è impossibile, perché non c'è modo di classificarlo.. è triste e straziante, se sai apprezzare il dolore puro e semplice, così com'è. È un libro di frasi corte ad effetto, di pensieri strani di chi sta per morire.
Tessa ci porta con sé, nel suo mondo fatto di ospedali e prelievi, di alberi di melo e di fili d’erba che crescono lentamente. Insieme a lei viviamo un’avventura.
L’ultima.

Se la mia vita fosse diversa, a quest'ora sarei in giro con Zoey. Mangeremmo patatine. Saremmo ferme all'angolo di qualche strada, leccandoci le dita salate, in attesa di un po' di movimento. E invece sono qui.
Morta sulla soglia.

«Devi smetterla, papà.»
«Smettere cosa?»
«Di far finta che guarirò.»

Non gli rispondo. Non lo guardo neanche, perché la sua voce è così limpida che se lo guardassi potrei cambiare idea.
Trovare l'amore proprio quando sto per andarmene, e doverlo abbandonare-che scherzo di pessimo gusto.
Ma devo farlo. Prima che comininci a farmi persino più male di così.

Sta succedendo in questo preciso istante ed è assolutamente vero e anche se tutti promettono che mi ricorderanno per sempre non me ne frega niente se lo fanno, perché tanto non lo saprò mai perché non ci sarò più.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
80
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spiaggia degli affogati
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il suo freddo pianto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri