Dettagli Recensione

 
Narciso e Boccadoro
 
Narciso e Boccadoro 2012-06-07 20:41:47 valeg
Voto medio 
 
2.5
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
2.0
valeg Opinione inserita da valeg    07 Giugno, 2012
  -   Guarda tutte le mie opinioni

Troppe palle questo albero di Natale!

Questa è uno di quei classici romanzi che per un’oscura motivazione,i professori danno da leggere agli studenti durante il periodo estivo,così almeno è stato per me. Mi sono sempre domandato con quali parametri venissero scelti,durante la mia adolescenza avrei detto :”la pesantezza,dovevano farti passare la voglia di leggere”,oggi nel pieno della mia maturità direi,che tale opera dovrebbe essere un faro nella strada buia e incerta,che l’adolescente si appresta a percorrere,che è la vita,attraverso l’esperienza e le conclusioni di illuminate personalità letterarie. Dopo aver riletto oggi,questa breve opera di Hesse dico,che la motivazione giusta era quella che pensavo quando avevo 15 anni! Boccadoro è il protagonista,egli è lo strumento con il quale l’autore innesca il messaggio del suo romanzo,la continua lotta interiore,la vita del protagonista in cui egli cerca forsennatamente la verità,il piacere,lo scopo dell’esistenza,il continuo districarsi tra l’eros,l’amicizia,l’arte,l’amore,la perenne ricerca della via giusta. Boccadoro la natura ,anima libera e lussuriosa,schiava dell’emotività a cui fa da contraltare l’equilibrato e razionale Narciso lo spirito,paladino del controllo,l’unico che ne intuisce la vera natura,due estremi destinati non unirsi mai,ma bisognosi uno dell'altro per completarsi. Boccadoro nasce bellissimo,dotato di un’acuta intelligenza,trova una donna sotto ogni albero,vive di pane e amore,e per caso un giorno,si scopre pure impareggiabile artista,la vita per lui è dolce,in cui regna l’ozio,disprezza in maniera totale quel mondo fatto di operosità,di sacrificio,di sedentarietà,che lui ritiene la catena dello spirito,consapevole che la si deve sfruttare,alla ricerca unicamente del piacere personale,convinto della sua superiorità spirituale e creativa,cui non darà mai pienamente sfogo. Ma alla fine tutto gli sarà chiaro. Non ho amato questo romanzo,ho odiato l’inconcludenza del protagonista,ho odiato la sua visione del mondo che lo circondava,ho odiato in particolar modo la prosa pesante,ampollosa,eccessivamente elaborata, indigesta,ripetitiva,forse volutamente tale,per celarne la scarsità di contenuti,ho compreso il messaggio,ma non la modalità in cui mi è stato trasmesso. Liberi di crocifiggermi!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
  • no
Trovi utile questa opinione? 
201
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

16 risultati - visualizzati 1 - 10 1 2
Ordina 
Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Complimenti, ottima recensione. Anche io non ho amato il protagonista

08 Giugno, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie Nadietta,semplicemente penso che all'anima si arrivi prima usando parole semplici...mi sembra che il caro Hermann abbia cercato di "stupirci con effetti speciali",letto in adolescenza,con "Siddharta"e "Demian",mi fece un altro effetto...oggi mi indispone!
In risposta ad un precedente commento
Nadiezda
08 Giugno, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Prego! Si pure io l'ho riletto e l'ho trovato pesante e noioso in un certo senso
In risposta ad un precedente commento
EvaBlu
08 Giugno, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Marcy, ma dopo tanti classici, è arrivato il momento di un qualcosina di più leggero? Che ne dici? :))
Comunque il maestro del classico per me rimani tu! :)

08 Giugno, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Ciao bellezza ripiena!!!!!!in queste notti sto' andando a letto con il magico Fedor,poi tocca a Gustave,poi aspetto consigli....
In risposta ad un precedente commento
EvaBlu
08 Giugno, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Poi ti mando un paio di romanzi io! Basta col serioso, almeno per un periodo :)))...

08 Giugno, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
anche tu?basta che non mi mandi romanzi di vampiretti playboy,di casalinghe annoiate,a maghetti superstar!
Belle rece e bello anche il fatto che io amai questo libro in adolescenza proprio per i motivi per cui tu lo detesti!
Era una splendida storia che raccontava l'essere di fronte a tutte le possibilità/esperienze della vita e l'incertezza sulla propria identità, così lo ricordo, forse dovrei rileggerlo ora per scoprire se, alla mia veneranda età, possa darmi emozioni diverse...Ciao
A me davvero mi è passata la voglia di leggerlo...tant'è che l'ho mollato a metà!Una pesantezza senza fine sto romanzo....
Bella rece!
In risposta ad un precedente commento
gracy
08 Giugno, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Che "masticoso" questo libro!! E Siddharta poi non ne parliamo!!!
16 risultati - visualizzati 1 - 10 1 2

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Sirene
Valutazione Utenti
 
2.8 (1)
Il castagno dei cento cavalli
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)
Mare di pietra
Valutazione Utenti
 
2.8 (1)
Sulla pietra
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'ultimo conclave
Valutazione Utenti
 
1.3 (1)
Qualcun altro
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il bacio del calabrone
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)
Stivali di velluto
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una morte onorevole
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La notte mento
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
You like it darker. Salto nel buio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Eredi Piedivico e famiglia
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Papà Gambalunga
I misteri di Udolpho
Guerra
Il violino del pazzo
In affitto
In tribunale
Bandito
La fattoria delle magre consolazioni
Il possidente
Le torri di Barchester
Deephaven
Racconti di pioggia e di luna
La casa grigia
Il villaggio di Stepancikovo e i suoi abitanti
L'uccello nero
Il mago