Dettagli Recensione

 
I tre moschettieri
 
I tre moschettieri 2013-02-03 09:19:18 pupa
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
pupa Opinione inserita da pupa    03 Febbraio, 2013
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Cappa e spada

Mi piacciono i libri di cappa e spada: esprimono sentimenti e valori sopiti nella nostra epoca. Ne "I tre moschettieri " Dumas coglie in pieno queste qualità e con i suoi paladini unisce le strette relazioni di questi personaggi al suo carattere e alla sua vita. Rapito da una narrazione rigurgitante di cavalcate per le strade di Francia e d'Inghilterra, di duelli, imboscate, risse e galanterie, il lettore vede scorrere sotto i suoi occhi uno spaccato della storia di Francia durante il regno di Luigi XIII. Finzione e realtà si fondono egregiamente. I moschettieri descritti da Dumas restano fedeli alla realtà pur esendoci vicende anacronistiche e il testo stesso cade in qualche contraddizione. Le qualità di questi spadaccini sono quelle d'essere focosi gentiluomini, fedelissimi al re, coraggiosi fino all'eroismo sui campi di battaglia, sfrenati edonisti al ritorno dalle campagne, brillanti figure con una loro personalità e caratterizzazione. "I tre moschettieri" si presenta come romanzo storico che si sfuma nel gioco più urgente della fantasia, ma che spia anche gli umori del suo lettore e si comporta di conseguenza. Ispirato da testi eterogei, a metà strada tra storia e fantasia, la lettura seduce per la solidità dell'impalcatura e il fascino dello stile: non è dei più eleganti, ma certamente tra i più vigorosi, coloriti e disinvolti; la morte è presentata senza sangue e senza angoscia. Dumas riesce a cogliere il tumultuoso dinamismo dei dialoghi e quel modo lieve ma rapido di raccontare: sa maneggiare come pochi l'arma della suspence e il lettore si lascia sempre eccitare e provocare. Il ragazzo con gioioso compiacimento. L'adulto con l'imbarazzo che si ha per gli illeciti diletti. Ciò che dà al romanzo un piacere duraturo ed universale è quella cameratesca e generosa amicizia che lo percorre, amicizia che non viene espressa a parole, ma testimoniata nell'azione al grido di "tutti per uno, uno per tutti". Seducente, affascinante, avvincente, pieno di vita è un testo che con piacere e gradevolezza si fa legggere d'un colpo, tutto d'un fiato e lascia nel lettore inesauribili fantasie rocambolesche.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Sorelle sbagliate
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Stelle minori
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
I tredici passi
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il cuoco dell'Alcyon
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Tutto sarà perfetto
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Bugie e altri racconti morali
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ninfa dormiente
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il sussurro del mondo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La scuola
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Al Tayar
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Delitti senza castigo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Persone normali
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri