Dettagli Recensione

 
Grandi speranze
 
Grandi speranze 2013-05-26 17:37:50 lucrezia_
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
lucrezia_ Opinione inserita da lucrezia_    26 Mag, 2013
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

IL LIBRO DIVERSO

ATTENZIONE, IN QUESTO TESTO VI SONO INFORMAZIONI SUL FINALE DEL LIBRO, QUINDI SPOILER.

Che scena adorabile! Fin da piccola mi sono appassionata al modo di scrivere di Charles Dickens! Mi ricordo ancora quando mi mettevo sulla sedia della cucina accanto al caminetto e leggevo fino a scoppiare. Il mio primo libro di Dickens fu Canto di Natale, che lessi all'età di soli 10 anni appena compiuti. Presi un abitudine: se non ero abbastanza grande, leggevo i libri meno malinconici. Per questo mi fu consigliato di leggere Grandi Speranze, che all'epoca fu considerato il libro più allegro di Charles. Nel libro la voce in capitolo è Pip. Il libro comincia con le vicende della sua infanzia ed arriva all'incontro con Estella, che lo lega per sempre a lei. Estella è bellissima, acida, infrange i cuori di tutti. Non a caso, è stata cresciuta da Miss Havisham che, rifiutata dall'uomo che amava, insegna ad Estella ad attrarre e poi ad infrangere cuori. La mia figura di Estella è quella di una donna buona che ha troppa paura di amare perchè è così che Miss Havisham le ha insegnato e Miss Havisham ha sempre amato Estella. Ogni suo rifiuto nell'amare è il suo grido nel chiedere aiuto perchè Estella ha bisogno di essere amata e di amare allo stesso tempo. Pip, secondo me, tenta di comprendere Estella ma invano, Estella è un mistero, per tutti gli uomini. Pip, è la bontà. Ama così tanto Estella che, malgrado fu più volte rifiutato da ella, continua a sperare che ella impari ad amarlo. Per alcuni lettori, questa storia ha un finale deludente, per me è il momento in cui Pip ed Estella imparano a capire di più se stessi. Estella e Pip diventano amici. Estella, in un certo senso, ha sempre provato ad amare e quando nell'ultima pagina di questo libro chiede a Pip di dirle che fossero amici ci riesce. Estella impara ad amare Pip, non come fidanzato, ma come amico. Questo libro fa risvegliare un altro aspetto dell'amore: L'AMICIZIA. Libro eccezionale, scrittura fantastica, non può che essere uno dei miei libri preferiti!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
classici di Charles Dickens
Trovi utile questa opinione? 
110
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Impossibile
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima notte di Aurora
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli affamati e i sazi
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Pietro e Paolo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Macchine come me
Valutazione Utenti
 
3.9 (2)
Il silenzio delle ragazze
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il grande romanzo dei Vangeli
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un dolore così dolce
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dodici rose a Settembre
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
La ragazza che doveva morire. Millennium 6
Valutazione Utenti
 
2.8 (2)
The chain
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)

Altri contenuti interessanti di QLibri