Dettagli Recensione

 
Il gioco delle perle di vetro
 
Il gioco delle perle di vetro 2014-09-02 20:50:47 Rollo Tommasi
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
Rollo Tommasi Opinione inserita da Rollo Tommasi    02 Settembre, 2014
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

La provincia Castalia e il resto del mondo

“Probabilmente anche tu, come fa in giovinezza la maggior parte dei buoni giocatori, avrai la tendenza a servirti del nostro Giuoco come di una specie di strumento per filosofare. Le mie parole non basteranno per guarirti, ma ti dico lo stesso: filosofare si deve soltanto coi mezzi legittimi, coi mezzi della filosofia. Il nostro Giuoco invece non è né filosofia né religione, è una disciplina a sé e, per il suo carattere più che altro affine all'arte, un'arte sui generis”.

In un angolo imprecisato dell'Europa è più che mai attiva una comunità che fa del culto dello spirito il suo costante oggetto di studio (culto dello spirito e non della spiritualità, in quanto si tratta di una comunità profondamente laica, tanto da autodefinirsi come “provincia pedagogica”).
La Castalia – è questo il suo nome – ha una precisa organizzazione e gerarchia, e dodici branche dell'umana conoscenza costituiscono il suo nucleo fondante: al vertice di ciascuna di esse c'è una personalità somma (chiamata “magister”) che “amministra” quella particolare branca a beneficio di tutti i castalii.
Scopo di questa comunità, dunque, non è altro che rendere i propri membri – secondo le proprie attitudini e qualità – partecipi di una disciplinata e ambiziosa ricerca della parte più alta dell'animo umano.
Mentre, fuori, c'è pur sempre un mondo...

Nel 1943, mentre si assiste al drammatico frantumarsi del Terzo Reich nel corso della peggiore guerra che l'uomo ricordi, Hermann Hesse pubblica la storia di un Ordine immaginario ma pieno di fascino, raccontato attraverso la vita e l'opera di Josef Knecht.
Questo ragazzino trovatello – precoce nella capacità di autodisciplinare il proprio carattere e nel riconoscere e valutare le diverse individualità umane – si ritrova ben presto affascinato dal Giuoco delle perle di vetro – un misto di musica, meditazione e ricerca dell'armonia – che nella provincia di Castalia assurge a giuoco dei giuochi, e quindi ad una delle dodici branche del conoscere (se non la più importante, certamente quella più identificativa della comunità). Ad un'età che non è certo quella della saggezza, Josef si ritrova eletto dall'Ordine alla carica di “Magister ludi”: il punto più alto per un giocatore delle perle di vetro, un ruolo di riferimento per tutti gli altri. Da quel momento, conscio della responsabilità del suo ruolo, legittima con il suo ottimo comportamento quella scelta che non tutti avevano condiviso. Salvo, ad un certo punto della sua vita, assumere un'altra direzione, imprevedibile e per certi versi (e ancora una volta) “precoce”...

E' difficile raccontare o riassumere un libro singolare, pregno, caratterizzato da diversi livelli di lettura, come “Il giuoco delle perle di vetro”.
Se ne può dare solo un assaggio, dicendo che è uno di quei libri che si possono leggere e rileggere, tanti sono gli alti temi che vengono toccati (così come la possibilità di “riscoprire” parti che ad una lettura precedente erano passate quasi inosservate).
Di sicuro “Il giuoco delle perle di vetro” è un lavoro maturo, in certo qual modo ambizioso... Non sbaglia chi lo definisce come una sorta di punto d'arrivo, di testamento di Hermann Hesse.

“Ognuno di noi è soltanto un uomo, un tentativo, un incamminato. Ma bisogna essere incamminati verso la perfezione, in direzione del centro, non della periferia”.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
280
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

6 risultati - visualizzati 1 - 6
Ordina 
Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Rollo Tommasi
03 Settembre, 2014
Ultimo aggiornamento:
03 Settembre, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Devo ringraziare Emilio Berra, per avermi consigliato - dopo la delusione patita per "Demian" - questo libro, che mi sarebbe risultato impossibile scovare senza un consiglio mirato.
Ho trovato peraltro molto bella una recensione contenuta più sotto - quella di Jan - che, molto diversa dalla mia, tratteggia ottimamente la poetica di questo romanzo di Hesse.
...quando una segnalazione colpisce nel segno! :-)
Tra l'altro - particolare peraltro irrilevante - un titolo bellissimo, pieno di estetica...
Ciao!
Ciao Rollo.
Molto bella la tua recensione.
Sono contento che il libro ti sia piaciuto.
Personalmente, lo considero forse il capolavoro di H. Hesse, anche se procede in modo un po' 'diseguale'.
Molto più' breve, pero' con uno stile più' omogeneo, e' ''Pellegrinaggio in Oriente'' , che ha il fluire di una sinfonia.
In risposta ad un precedente commento
Rollo Tommasi
03 Settembre, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Concordo, Bruno: un titolo elegante, anche dal punto di vista fonetico.

E' un libro che induce a riflettere molto, Emilio, della cui indicazione ti ringrazio ancora... Proverò anche "Pellegrinaggio in Oriente", non temere :)
gracy
12 Settembre, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Mi associo! Interessante segnalazione.
In risposta ad un precedente commento
Rollo Tommasi
12 Settembre, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie, Gracy.
6 risultati - visualizzati 1 - 6

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La casa delle luci
Valutazione Utenti
 
2.5 (1)
Bournville
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Brave ragazze, cattivo sangue
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Angélique
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita in tasca
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Tasmania
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il lungo addio
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Un cuore nero inchiostro
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Oblio e perdono
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Respira
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una piccola pace
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Il male che gli uomini fanno
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

In affitto
In tribunale
Bandito
La fattoria delle magre consolazioni
Il possidente
Le torri di Barchester
Deephaven
Racconti di pioggia e di luna
La casa grigia
Il villaggio di Stepancikovo e i suoi abitanti
L'uccello nero
Il mago
Cristallo di rocca
Il racconto della vecchia balia
Casa Danesbury
Lontano nel tempo