Dettagli Recensione

 
Il giardiniere dello scia e la gabbia di Cranford
 
Il giardiniere dello scia e la gabbia di Cranford 2020-09-27 16:42:26 ALI77
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
ALI77 Opinione inserita da ALI77    27 Settembre, 2020
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

DUE RACCONTI MOLTO DIVERSI

Ho trovato che questi due racconti brevi sono molto diversi tra di loro.
Il primo dal titolo "Il giardiniere dello Scià" è il resoconto del viaggio in Persia che un giardiniere inglese, Mr Burton, raccontò alla Gaskell e viene pubblicato nel 1852 nella rivista di Dickens "Household Words".
E' una sorte di riepilogo dell'esperienza dell'uomo alla corte dello Scià, del suo lavoro nel giardino dello stesso, degli usi e dei costumi del luogo, delle sue difficoltà nello svolgere il suo lavoro. Ci fa conoscere come viveva la corte, cosa mangiava e come veniva visto uno straniero.
Non mi ha colpito molto purtroppo, forse perché è una semplice "cronaca" di quello che gli è successo e niente altro.
Il secondo "La gabbia di Cranford", è il sequel del famoso romanzo Cranford, è stato pubblicato nel 1862 nella rivista "All the Year Round".
Questo secondo racconto mi è piaciuto molto di più del primo.
Qui ho ritrovato alcuni personaggi di Cranford, l'ironia e l'amicizia, il mondo femminile di questo piccolo paese che avevo lasciato qualche anno fa.
Tutto parte da un malinteso e da una questione per "sole donne" sulla nuova moda parigina, che farà sbellicare dalle risate il lettore, che in poche pagine, riesce a ritrovare l'atmosfera di Cranford, questo villaggio inglese inventato dalla penna della Gaskell.
Ecco come da un'incomprensione può nascere un fraintendimento che porterà non poco scompiglio tra le donne del paese,
Cranford è ispirato a Knutford, luogo dove la Gaskell visse con la zia materna dopo la scomparsa della madre.
Un racconto che arriva al cuore, con assoluta tenerezza e ironia.
Ho ritrovato in questo piccolo volume lo stile e la scorrevolezza della narrazione della Gaskell, che sto imparando a conoscere anche grazie alle sue opere minori.
Probabilmente il secondo racconto si apprezzerebbe ancora di più dopo aver letto il romanzo Cranford.
Un piccolo commento anche sull'edizione della Elliot, l'ho trovata curata, completa di prefazione e note alla fine del libro.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Gli altri romanzi brevi o lunghi di Elizabeth Gaskell
Trovi utile questa opinione? 
60
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

1 risultati - visualizzati 1 - 1
Ordina 
Alice, non sono lettore di racconti, ma recentemente ho acquistato il mio primo libro della famosa autrice ("Mia cugina Phillis") : potrò così conoscere la sua scrittura.
1 risultati - visualizzati 1 - 1

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spiaggia degli affogati
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il suo freddo pianto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri