Dettagli Recensione

 
La ragazza che giocava con il fuoco
 
La ragazza che giocava con il fuoco 2013-07-04 16:01:37 marlon
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
marlon Opinione inserita da marlon    04 Luglio, 2013
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Giù la maschera !!

L’ascensore non funzionava e Stieg Larsson dovette fare a piedi le scale del suo ufficio. Risultato? Morì di infarto nel 2004. La data ? 9/11 naturalmente …
Mikael (Kalle)Blomqvist , dopo aver risolto il caso Vanger, vince la sua battaglia legale contro il “faccendiere” Wennerstrom. Come l’araba fenice rinasce e riconquista le luci della ribalta. La sua carriera torna a brillare e, dopo essere tornato al timone della rivista Millennium, diventerà giornalista conteso dai media e osannato nella Stoccolma by night … Grazie ad una coppia di giovani amici, Mia e Dug (entrambi giornalisti in erba), Mikael viene in possesso di documenti scottanti. Dossier dettagliati che svelano un traffico di prostitute dall’est Europa. Una bomba che vede coinvolti i servizi segreti, polizia, avvocati, politici, medici e VIP. Lisbeth Salander ( la problematica protagonista) intanto viaggia per il globo, con un’identità falsa e tanti soldi … cercando una serenità che durerà poco. Fino al suo rientro in Svezia. Infatti vengono uccise 3 persone e sull’arma del delitto troveranno le sue impronte !! Le vittime sono: Mia, Dug, e Bjurmann, il tutore di Lisbeth (maniaco e criminale). L’unico a credere nell’innocenza di Lisbeth sarà Mikael, colui che darà il via alle indagini. Indagini che li porteranno in un mondo di tenebre, popolato da ESSERI senza scrupoli. Coloro che trafficano in armi, droga, donne, informazioni. Coloro che considerano le persone come oggetti o animali. Coloro che non guardano in faccia a nessuno pur di raggiungere i propri scopi. I servizi segreti di alcuni paesi e le loro marionette; tutti troveranno la giusta collocazione in questo infernale calderone.. Verrà finalmente svelato il passato oscuro di Lisbeth e i personaggi malvagi avranno un nome e un viso.
Il secondo volume delle trilogia è un poliziesco ad alta tensione. Scritto in modo semplice e diretto, lo trovo molto più interessante del primo (Uomini che odiano le donne), perché tratta argomenti molto scomodi. Argomenti che, purtroppo, non possiamo trovare sui giornali o vedere al TG …
Infatti Stieg Larsson disse: “ Più che fare propaganda o tentare di fare letteratura classica, un poliziesco deve in primo luogo intrattenere il lettore. La narrativa in genere è tra le forme più popolari d’intrattenimento. E solo catturando completamente l’attenzione e la fiducia del lettore posso usarla per trasmettere un messaggio, ed è quello che voglio fare, naturalmente”.
Stieg Larsson collaborava con Scotland Yard e con il ministero di giustizia Svedese. Grazie alle sue conoscenze nel fitto sottobosco dei servizi segreti e degli ambienti neo nazisti veniva consultato spesso ( anche per l’omicidio di Olof Palme). Nei volumi 2 e 3 di questa trilogia approfondirà l’argomento spinoso riguardante un mondo oscuro fatto di trame incomprensibili. Il quarto volume è al centro di un contenzioso tra eredi. Purtroppo l’autore è deceduto prima di pubblicarlo. Chissà se vedrà mai la luce, magari in versione INTEGRALE …
p.s.
Per alcuni amanti del cospirazionismo Larsson non è morto di infarto...Sempre secondo alcuni, il giornalista/scrittore dava fastidio. Non tanto per quello che ha scritto, ma per quello che avrebbe potuto scrivere. La foto più famosa lo ritrae con una rosa rossa, simbolo di una loggia potente e sospettata di omicidi e suicidi eccellenti. Kalle Blomqvist è anche un personaggio tratto da un romanzo di Astrid Lindgren . Questo personaggio è un ragazzino che capeggia la banda della rosa bianca, in lotta contro la banda della rosa rossa …. Mah !

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
100
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il detective selvaggio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il mistero degli Inca
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Instinct
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Marie la strabica
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una perfetta bugia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La bella sconosciuta
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il confine
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il tempo dell'ipocrisia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La maledizione delle ombre
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'eredità di Mrs Westaway
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Sorelle sbagliate
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri