Dettagli Recensione

 
La ragazza che giocava con il fuoco
 
La ragazza che giocava con il fuoco 2015-01-19 16:08:17 Vita93
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Vita93 Opinione inserita da Vita93    19 Gennaio, 2015
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Non esistono innocenti

Contento e dispiaciuto.
Mi sono sentito così dopo aver letto questo romanzo di Stieg Larsson.
Il primo sentimento, facile intuirlo, deriva dalla consapevolezza di aver letto un capolavoro, un altro dopo il già eccezionale " Uomini che odiano le donne ".
Il secondo stato d' animo invece è per il compianto autore, non oso immaginarmi quali altri best seller sarebbe stato in grado di scrivere se solo fosse ancora vivo.

Anche in questo secondo romanzo Stieg Larsson riesce a catturare il lettore per più di 700 pagine e ad accompagnarlo fino all' ultima riga senza il minimo calo di tensione.
Un' impresa, se considerato che ci era già riuscito nel primo libro della serie.
" La ragazza che giocava con il fuoco " è un romanzo completo, non manca niente.
Innanzitutto è ricco di personaggi unici e maniacalmente caratterizzati, due soprattutto rubano la scena a tutti gli altri comprimari, e sto parlando ovviamente di Mikael Blomqvist e di Lisbeth Salander.
Rispetto al romanzo precedente, stavolta si assiste ad un' inversione di tendenza nell' importanza che hanno i due protagonisti nella trama.
Se in " Uomini che odiano le donne " il giornalista aveva fin dall' inizio più spazio rispetto a Lisbeth, stavolta il romanzo inizia, prosegue e finisce con la netta sensazione che sia la geniale hacker a decidere l' esito della vicenda.
E' un romanzo completo, dicevo, perchè oltre ai personaggi e all' ambientazione nordica sempre ricca di suggestione, non mancano mai il mistero, la suspance, le perversioni umane e sessuali, l' amore, l' odio e il desiderio di vendetta, i molteplici risvolti sociali e politici.
Stavolta si parla di " trafficking ", di prostituzione nei paesi dell' Est dell' Europa, di tratta delle ragazze.
Le donne e i gli abusi e i soprusi che molte subiscono in questo tipo di vicende sono una delle tante parti principali del romanzo.
Capirete perchè, se si parla di donne maltrattate e umiliate, la vera protagonista non poteva non essere Lisbeth.
Personaggio fragile fisicamente ed interiormente, ma che sa rispondere con aggressività e violenza se viene attaccata.
Hacker geniale, piena di tatuaggi e piercing, dichiarata erroneamente mentalmente minorata e instabile, con un passato difficile alle spalle tra cliniche psichiatriche e tutori affidatari, Lisbeth è tutto questo e molto di più, uno dei personaggi più riusciti ed affascinanti degli ultimi venti anni della letteratura mondiale.

Stieg Larsson gioca con il lettore, lo stuzzica, lo incuriosisce ma soprattutto lo fa riflettere.
Scrive di un' ambientazione lontana, di una realtà vera ma difficilmente immaginabile, di personaggi talmente unici, particolari e autentici che è difficile pensare possa esistere davvero una Lisbeth Salander da qualche parte nel mondo.
Eppure leggendo il romanzo sembra di conoscerli, questi personaggi, e anche piuttosto bene.
Sappiamo cosa mangiano, quando e quanto dormono, cosa amano fare e cosa detestano, le loro abitudini, la loro cultura e le motivazioni che li hanno spinti ad essere quello che sono.
E allora non ci sembrano più tanto romanzati questi personaggi, sembrano quasi vivi, possibili, accessibili.
Per fortuna.
Ma sono possibili così come lo sono le loro storie e indagini volte a scovare il male che si annida in ogni angolo.
E sembra tutto così reale, così vicino.
Per fortuna, dicevo. O forse no ?

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

4 risultati - visualizzati 1 - 4
Ordina 
Romanzo semplicemente stupendo, una delle trilogie più belle che l'umanità abbia partorito. Un'opera solida e senza sbavature, ricca di spunti di riflessione e che tutti dovrebbero leggere. Bravo Iacopo, hai reso giustizia al componimento ed hai scritto veramente un bel commento :-)
In risposta ad un precedente commento
Vita93
19 Gennaio, 2015
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie mille, condivido in pieno il tuo messaggio. Non sono mai troppe le parole per descrivere la grandezza di questo autore.
SARY
20 Gennaio, 2015
Segnala questo commento ad un moderatore
Concordo, una trilogia perfetta ed un commento che le rende onore.
In risposta ad un precedente commento
Vita93
20 Gennaio, 2015
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie mille :)
4 risultati - visualizzati 1 - 4

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il detective selvaggio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il mistero degli Inca
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Marie la strabica
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una perfetta bugia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La bella sconosciuta
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il confine
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il tempo dell'ipocrisia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La maledizione delle ombre
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'eredità di Mrs Westaway
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Sorelle sbagliate
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una vita in parole
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri