Dettagli Recensione

 
La ragazza del treno
 
La ragazza del treno 2016-01-14 23:18:58 ferrucciodemagistris
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
ferrucciodemagistris Opinione inserita da ferrucciodemagistris    15 Gennaio, 2016
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Chi spia nella tua casa?

La vita del pendolare scorre a intervalli regolati da un tempo inflessibile che non conosce tregua; ogni giorno, almeno per cinque giorni la settimana, stessi orari di partenza e arrivo, stesso tragitto, stesso segmento temporale durante il quale l’interessato sceglie come amministrare questo periodo “morto” ma necessario.

Rachel è una ragazza trentenne che decide di far trascorrere il tempo impiegato dalla sua residenza alla sede di lavoro osservando il paesaggio dal finestrino del treno; può sembrare monotono ma lo scorrere di luoghi, campagne, abitazioni, fermate di altre stazioni, la induce a osservare con estrema attenzione tutto ciò che incontra in “contromano” durante il suo pendolarismo. Scruta, in particolare, un’abitazione che le è molto familiare e, nello stesso tempo, rievoca ricordi belli che via via si sono disgregati.

Rachel è una ragazza triste, insoddisfatta, con seri problemi personali non facilmente risolvibili; un giorno nel bel mezzo del suo abituale tragitto nota qualcosa che sconvolgerà ancor di più la sua esistenza in quanto, suo malgrado, sarà testimone di un accadimento che la renderà protagonista, insieme con altre due donne con altrettante storie personali problematiche, Anna e Megan, di una situazione complessa e intrecciata dalla quale non sarà facile dipanare la matassa. Ciò che appare a prima vista non è la realtà cristallina, bensì una condizione di miserie umane nascoste sotto un velo d’ipocrisia.

Un romanzo che si legge in maniera facile, molto scorrevole, senza avere particolare pathos e clamorosi colpi di scena; una vita con un futuro nebuloso che riserva eventi imprevedibili tali da far rivedere il proprio punto di vista e, forse, trarne beneficio al fine di ridurne l’opacità.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
A chi vuol leggere un buon thriller senza particolare pathos
Trovi utile questa opinione? 
230
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'orizzonte della notte
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Five survive
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Compleanno di sangue
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La prigione
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Day
Day
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Morte nel chiostro
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Pesci piccoli
Valutazione Utenti
 
4.1 (4)
Cause innaturali
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Tutti i particolari in cronaca
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
Dare la vita
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'età fragile
Valutazione Utenti
 
3.2 (3)
Il rumore delle cose nuove
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Sepolcro in agguato
Five survive
Cause innaturali
Compleanno di sangue
La prigione
Senza pietà
Il libro delle cose sconosciute
La casa delle tenebre
Omicidio a Manhattan
Lo scambio
L'ultima carta è la morte
Perché hai paura
Poirot e i quattro
Tempo di caccia
A cena con l'assassino
Teddy