Dettagli Recensione

 
L'ennesimo angolo
 
L'ennesimo angolo 2020-07-09 13:38:44 Laura V.
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Laura V. Opinione inserita da Laura V.    09 Luglio, 2020
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Buionero

È una scrittura semplice, ma profonda e piacevole, quella che Daniele Funaro offre al lettore con la silloge “L'ennesimo angolo”, pubblicata lo scorso febbraio dalla casa editrice abruzzese Daimon Edizioni. A dare il titolo all'intera raccolta è una delle sue poesie più significative, la quale evoca i limiti e le difficoltà dell'esistenza, ma allo stesso tempo anche “una nuova luce” che illumina inedite strade da percorrere.

“[...] D'improvviso/ un silenzio ancestrale,/ ai miei mille perché nessuna risposta./ Ed ecco, una nuova luce/ si accende,/ illumina uno spazio,/ quello spazio,/ l'ennesimo angolo della vita.” (da “L'ennesimo angolo”)

E di ennesimi angoli l'esistenza si rivela, inaspettatamente, non avara, come se essa fosse fatta di tanti nuovi inizi, pur in quell' “assoluta incertezza” di cui è intrisa la certezza di ogni singolo giorno vissuto. Tra i versi di Funaro affiora così un'interiorità che sente il peso dell'umano vivere, un io in bilico che deve fare quotidianamente i conti con il silenzio e il “buionero” dell'anima, così come con i ricordi e le emozioni nascoste che giungono all'improvviso lungo il “tortuoso cammino umano”; e mentre l'amore scalda cuore e pensieri, riempiendo pagine di vita, quella sorta di varano dell'anima che esiste in ognuno continua a vivere, “quasi dormiente”, dietro la bellezza di un sorriso o la serenità che si respira al cospetto dei colori della sera.
Narratore di se stesso, l'autore intreccia abilmente silenzio e frastuono, ombra e luce, animando un diario poetico intimo che porge a chi legge con raffinata spontaneità d'artista. I suoi sono testi che, pur nella propria semplicità lessicale, richiedono riletture attente e non superficiali; pagine intense e dense di immagini (alcune, peraltro, particolarmente suggestive), attraverso cui l'inquietudine e “l'agonia di ogni giorno” si fanno spesso palpabili.
“L'ennesimo angolo” è una bella pubblicazione, la seconda di Daniele Funaro, poeta nato all'inizio degli anni Settanta a L'Aquila, città in cui tuttora vive e dove si è diplomato in Scenografia presso l'Accademia di Belle Arti.

“[...] Alla sera si rimanda/ l'intimità col proprio cuore,/ […] Sono varie e sottili/ le sfumature con le quali/ ognuno di noi/ tinge di colore/ il proprio buionero/ quella fugace porzione di tempo/ illuminato dalla nostra sola coscienza.” (da “Buionero”)

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La disciplina di Penelope
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Luce della notte
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Basta un caffè per essere felici
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'ultima scena
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'ombrello dell'imperatore
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Cercando il mio nome
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Un cuore sleale
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il tempo della clemenza
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Io sono l'abisso
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.3 (3)
Quaranta giorni
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Abbandonare un gatto
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
L'uomo dello specchio
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri